Come scegliere il proprio Home Theatre

L'Home Theatre e i suoi costi

Quando si vuole acquistare un Home Theatre, il primo pensiero che viene in mente è quello del prezzo. Si è, infatti, portati a pensare che la costruzione di un cinema domestico sia esigua a livello economico. Questo pensiero non è totalmente sbagliato, ma come in tutti i mercati nel settore tecnologico, la concorrenza viene in nostro aiuto e ci permette di trovare dispositivi meno costosi. Con un budget medio è infatti possibile realizzare un sistema Home Theatre di tutto rispetto, senza spendere un occhio della testa. Prima di guardare alla marca, è consigliabile dare un'occhiata ai Watt Rms e i PMPO del sistema che intendiamo acquistare. I Watt Rms indicano la potenza massima che può essere erogata senza distorsioni dall'impianto acustico. Una volta superato questo limite, il suono risulterà meno pulito e limpido. I PMPO sono invece i Watt massimi che l'impianto supporta, oltre i quali si romperà.
Modello di Home Theatre.

Servizio da tavola Calamoresca multicolore completo 18 pezzi in porcellana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 58,9€


Home Theatre e le differenze tra 2.1 e 5.1

Casse acustiche. Dopo aver controllato i Watt Rms e i PMPO del sistema che intendiamo acquistare è utile schiarirsi un attimo le idee su una situazione che tende a confondere la maggior parte degli utenti. Molte persone sono convinte del fatto che, per avere una sensazione di completa immersione con il proprio Home Theatre, abbiano bisogno per forza di un sistema 5.1. Questa teoria, non è completamente esatta. In realtà, il Dolby Surround è una prerogativa dei sistemi 2.1 e perciò vi basterà uno di questi per ottenere un suono buono e anche avvolgente, che vi permetta di immergervi completamente nell'azione dei film che state guardando. L'audio dei sistemi 5.1 non è Dolby Surround, ma Dolby Digital e vi permette sicuramente di ottenere qualche effetto in più, ma ad un prezzo sicuramente maggiore. I sistemi con audio 2.1 non sono solo più economici, ma permettono anche di ottenere una qualità audio molto rifinita e se la stanza in si intende installarlo non è enorme, le soddisfazioni con un sistema simile non saranno poche.

    Toshiba TB305EK3AA HDD Esterno, 2,5", 500GB, Nero

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 48,92€
    (Risparmi 6,08€)


    La migliore posizione per un Home Theatre 5.1

    Configurazione per un Home Theatre 5.1. Se proprio volete un Home Theatre 5.1 e avete sufficiente spazio per installare questo sistema, dovrete tener conto di alcuni piccoli accorgimenti. La qualità audio è il fattore più importante di un sistema Home Theatre, ma il posizionamento delle casse fa la differenza, creando o rovinando totalmente la magia del vostro cinema domestico. L'impianto Home Theatre 5.1 è composto da 5 casse audio, dette anche satelliti. Tre di queste casse devono essere poste frontalmente rispetto al fruitore, mentre le altre due devono essere posizionate sui lati o dietro rispetto alla postazione d'ascolto. La cassa centrale è perfetta se posta sotto la TV, poiché quasi sicuramente la posizione d'ascolto si troverà di fronte ad essa. Gli altri due satelliti frontali, andranno invece ai lati della tv e saranno rivolti sempre verso il punto di ascolto. Anche il subwoofer sarà di fronte rispetto alla postazione d'ascolto e darà il massimo se posizionato non troppo vicino ad una parete. Le casse posteriori si occupano degli effetti dei film e trovano la loro posizione ideale ai lati della postazione d'ascolto o dietro, ma non devono essere troppo vicine all'ascoltatore.


    Come posizionare un Home Theatre 2.1

    L'Home Theatre 2.1 L'Home Theatre 2.1 è un impianto a due casse con l'aggiunta di un subwoofer. Come dicevamo, questo sistema, anche se più semplice, può dare grandi soddisfazioni a chi lo utilizza. Le casse principali, in questo caso saranno 2 e si occuperanno entrambe di musica, dialoghi ed effetti sonori. Entrambe le casse devono essere poste frontalmente rispetto al punto di ascolto e a circa 3 metri dalla televisione. Anche in questo caso, la parte frontale delle casse sarà rivolta verso il punto d'ascolto - le onde sonore dovranno convergere in quel punto. In questo modo si andrà a creare una sorta di triangolo immaginario in cui le casse sono agli angoli della base e il punto di ascolto si trova al vertice. Essendo il suono del subwoofer omnidirezionale, non ci sono regole specifiche per la sua posizione, ma è importante collocarlo sempre frontalmente rispetto al punto d'ascolto.


    Home Theatre 7.1

    Abbiamo visto che, posizionare un impianto Home Theatre non è poi così difficile e che soprattutto esistono ottime soluzioni per immergersi nel proprio cinema domestico anche con un impianto 2.1.

    Tuttavia gli Home Theatre 2.1 e 5.1 non sono gli unici presenti sul mercato, poiché esiste una terza categoria, molto più costosa, che sicuramente tutti gli audiofili apprezzeranno particolarmente: l'Home Theatre 7.1.

    L'Home Theatre 7.1 non da grandi soddisfazioni con vecchi dvd la cui qualità audio non è eccellente, ma riesce a regalare esperienze uniche ed immersive con DVD e Blu-Ray HD.

    Se si decide di prendere un impianto 7.1, bisognerà rispettare la stessa configurazione del sistema 5.1. Le due casse aggiuntive del 7.1 andranno invece posizionate posteriormente rispetto al punto d'ascolto, orientate verso il centro a circa 135 gradi.

    L'Home Theatre 7.1 comunque, richiede molto spazio a disposizione e, sicuramente, darà il meglio di se in stanze particolarmente ampie.


    Come scegliere il proprio Home Theatre: Regole comuni per qualsiasi Home Theatre

    Una volta scelto l'Home Theatre che più si avvicina alle proprie esigenze, basterà perciò seguire dei semplicissimi accorgimenti per ottenere un'esperienza immersiva sia con un sistema 2.1 che con un 7.1.

    Per qualsiasi tipo di Home Theatre, comunque, ci sono delle semplici regole da rispettare.

    Quando si posizionano le coppie di casse che svolgono la stessa funzione, queste devono essere equidistanti dal centro, per evitare la dispersione dei suoni.

    Alcuni impianti Home Theatre hanno una funzione per calibrare il suono, la quale viene eseguita tramite un microfono dato in dotazione - da posizionare nel punto d'ascolto. Bisogna sempre eseguire questo test.

    Nel caso in cui il proprio Home Theatre non disponga del microfono, includerà sicuramente un test audio nelle impostazioni - e se l'impianto è collegato al computer, basta utilizzare il test audio del proprio PC desktop o Laptop.

    Infine, grande attenzione va fatta per i volumi: se quelli degli effetti saranno troppo alti, si rischia di perdere parti di dialoghi del film che si sta seguendo o di spaventarsi durante l'emissione di un suono molto forte.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO