Legno strutturale

Il legno strutturale: che cos'è e i suoi impieghi

Il legno strutturale è il materiale legnoso che viene utilizzato nel settore edilizio per la costruzione di edifici. Il legno strutturale è usato da sempre come materiale da costruzione, tuttavia per alcuni decenni era stato soppiantato dal cemento e dal calcestruzzo perché ritenuti praticamente eterni. Nel nostro Paese questo declino era stato decisamente marcato. Una volta scoperto che, benchè molto resistenti, l'acciaio e il cemento possono rimanere danneggiati e con la sempre maggior diffusione della bioedilizia, l'impiego del legno strutturale nelle case e negli edifici è ripreso in maniera consistente. Ad esempio, in Italia lo si è usato per realizzare a Roma l'Auditorium Parco della Musica (l'architetto è Renzo Piano), a Brindisi il terminal crocieristico e a Firenze lo stadio in cui ospitare le competizioni dell'atletica leggera.
Legno strutturale in edilizia

Compensato da 12mm tavole di legno strutturale FSC - 2440mm x 1220mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 61,75€


La tecnica costruttiva blockbau ieri e oggi

Legno strutturale Uno dei metodi di costruzione più antichi che utilizzano il legno strutturale è il blockbau: si tratta di un sistema in cui le travi di legno o gli stessi tronchi vengono sovrapposti in senso orizzontale per comporre le pareti. Gli elementi vengono fissati e agganciati agli angoli grazie alle connessioni ricavate lì per l'incasso e che, al momento opportuno, consentono un irrigidimento della struttura. Per questo genere di edificio si ha bisogno di una notevole quantità di legno strutturale. Al giorno d'oggi la tecnica blockbau è stata adottata nuovamente a partire dalla famosa casa Sommerfeld di Walter Gropius, costruita a Dahlam nel 1921. In genere il legno strutturale viene trattato per proteggerlo dall'usura e dell'attacco di agenti chimici o atmosferici e degli insetti. Inoltre resistono al meglio all'azione del fuoco.

  • Casetta da giardino in legno Le casette da giardino attualmente in commercio vengono prodotte in legno, in materiale plastico resistente alle intemperie o in alluminio. Garantiscono una buona durata nel corso degli anni e consent...
  • Una tipologia di parquet da interno I prezzi del parquet variano ovviamente in base alla qualità del prodotto che si vuole posare in casa. Le oscillazioni di costo possono essere anche notevoli e dipendono non solo dalla qualità della m...
  • Modello particolare di tavolo in legno grezzo I tavoli in legno grezzo sono destinati a non passare mai di moda e hanno una durata illimitata nel corso degli anni. Possono essere collocati in cucina oppure nella zona living della casa ma anche ne...
  • Scala per soppalco Quando si ha un soppalco in una stanza si sfrutta uno spazio che altrimenti rimarrebbe inutilizzato, tuttavia, per poterne usufruire, è necessaria una scala. Le scale per soppalco possono essere in fe...

Tavola di Compensato Strutturale Orientato - OSB 11mm - 610mm x 300mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,76€


Le essenze e i prodotti di legno struttuale più comuni

Pilastri in legno I prodotti di legno strutturale usati nella costruzione di edifici sono di vario tipo: vengono realizzati segando, sfogliando e tranciando il tronco dell'albero, per poi sminuzzarlo o sfibrarlo. Dopo che il fusto è stato squadrato in maniera meccanica è possibile avere a disposizione sia elementi sottili (ad esempio morali, listelli, listoni e tavole) che quelli monolitici e rettangolari. Questi ultimi si caratterizzano per altezze e larghezze diverse e vengono detti fuori cuore o con cuore. A loro volta gli elementi sottili di legno strutturale si possono unire fra loro in vario modo per ricostituire un prodotto monolitico: ad esempio, si impiegano sistemi di acciaio, viti oppure colle speciali. Le essenze più comuni sono il castagno, l'abete rosso, il larice, il pino e il cosiddetto guerci. Si tratta di un'essenza pregiata e di difficile lavorazione, per cui si trova in elementi di modeste dimensioni e dalle superfici molto levigate.


Legno strutturale: Le caratteristiche del legno strutturale e la bioedilizia

Pannello in legno strutturale Il legno strutturale si caratterizza per la sua leggerezza in quanto possiede un peso specifico molto basso, cioè 500 chili per metro cubo. Ciò nonostante ha una grande resistenza tanto da consentire prestazioni simili a quelle dell'acciaio. In più è un materiale molto economico, garantisce risultati affidabile e di aspetto gradevole, è lavorabile facilmente e gli elementi ottenuti sono altamente personalizzabili. L'impiego del legno strutturale in edilizia (e soprattutto nella bioedilizia) si spiega anche per le sue grandi capacità come isolante termico, acustico ed elettrico e per la sua buona resistenza sia alla trazione che alla compressione. Di conseguenza, assorbe in parte le onde sismiche e ne limita gli effetti sull'edificio. Infatti è un materiale molto usato nelle zone ad alto rischio sismico. Infine è ecocompatibile e può essere riciclato e riutilizzato in molti modi.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO