Lucidatura

La lucidatura

La lucidatura è una particolare tipologia di procedimento mediante cui la parte superficiale di un determinato oggetto viene resa nuovamente lucida. In tal modo, l'oggetto in questione inizia a brillare di luce riflessa. La lucidatura è un'operazione che si fa quasi esclusivamente per una questione di estetica. Un oggetto lucido, infatti, è sicuramente più bello da vedere rispetto ad uno opaco e dall'aria spenta. La lucidatura si realizza con differenti tecniche, di cui due sono quelle principali. Inoltre, l'intero iter dipende dalla superficie da lucidare. Ad esempio non si potrà mai procedere in uguale maniera per lucidare un pavimento di marmo ed un'autovettura, così come nulla avrà a che vedere con queste due la lucidatura dei denti che caratterizza, invece, l'ultima fase della pulizia dentale ed alla quale, proprio per la sua natura, bisogna dare un occhio di riguardo in più.
Prima e dopo la lucidatura

Wolfcraft 2178000 1 Set di Lucidatura

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9€


Quali oggetti possono essere lucidati

pavimento lucidato Già da come si può evincere dal nome stesso, la lucidatura serve a lucidare gli oggetti. Ma, a questo punto, sarebbe lecito chiedersi se tutte le superfici sono suscettibili di lucidatura e quali sono, eventualmente, gli oggetti che vi si prestano in maniera maggiore. Non è molto complicato dare una risposta a questa domanda. Non tutte le superfici, infatti, sono lucidabili ma esclusivamente quelle che hanno intrinseco in loro stesse il dono della lucentezza. Se, ad esempio, si vuole lucidare un oggetto che di per sè è opaco, non si otterrà mai alcun risultato positivo. Sono lucidabili, invece, superfici come i pavimenti di marmo, gli autoveicoli (in particolare ci si riferisce alla loro carrozzeria), gli oggetti preziosi realizzati in argento, le pietre di valore (soprattutto le gemme), i mobili e i denti. Importante sottolineare il fatto che la lucidatura ha delle peculiarità differenti a seconda della superficie trattata.

  • La lucidatura del pavimento a parquet Tra i vari tipi di rivestimenti per pavimenti il parquet è quello più diffuso in Italia, tuttavia ne esistono diverse tipologie che impiegano numerose essenze diverse. Tra i legni più usati per i list...
  • Cristallizzazione del marmo Cristallizzare il marmo significa donare nuova brillantezza alle sue superfici. Lo stesso vale per la levigatura. Sono operazioni di manutenzione che è consigliabile effettuare con periodicità per ott...
  • Un pavimento in cotto lucidato Le tipologie di cera per pavimento in cotto sono tante perché ad ogni tipo di cotto corrisponde il suo prodotto specifico per la detersione e la lucidatura. Il pavimento in cotto è abbastanza delicato...
  • Esempio di pavimento levigato I pavimenti levigati si ottengono sottoponendo il rivestimento in legno, granito o marmo a una lavorazione particolare che viene completata dalla lucidatura. In ogni caso i pavimenti devono essere in ...

Bosch 2609256291 - Spugna di lucidatura, 125 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


Le principali tecniche di lucidatura

lucidatura automobile Le principali, se non addirittura uniche, tecniche di lucidatura sono due. La prima prevede che la superficie dell'oggetto da lucidare venga abrasa in modo controllato. Quest'operazione viene effettuata utilizzando la cosiddetta pasta abrasiva, ovvero una sostanza capace di grattare a fondo qualsiasi superficie e formata da una grana molto fine. Il suo compito è quello di ridurre significativamente le scabrezze superficiali degli oggetti. Questa è una tecnica che viene utilizzata soprattutto per lucidare i metalli preziosi. La seconda tecnica è un po' più adoperata e prevede l'utilizzo di cere apposite che hanno la capacità di riempire le piccole asperità delle superfici su cui vengono spalmate dando l'idea che le stesse siano più lisce. Questo è quello che avviene, ad esempio, con la cera che si utilizza per effettuare la lucidatura dei pavimenti in marmo.


La lucidatura dei pavimenti

lucidare pavimento Con la lucidatura dei pavimenti si ridona vita ad una superficie apparentemente opacizzata dal tempo o da detergenti troppo aggressivi. Quest'operazione si attua levigando la zona da trattare con apposite sostanze abrasive e caratterizzate da diversa granulosità mediante apposite macchine. La seconda fase prevede la vera e propria lucidatura dei pavimenti. La lucidatura meccanica viene completata con differenti tipologie di polish lucidanti, composti da piccolissime resine abrasive sia di origine naturale che sintetica. La lucidatura di tipo più classico (ovvero quella chimica) è quella a piombo, ovvero effettuata sfruttando le reazioni chimiche che si creano tra il carbonato di calcio (che caratterizza i pavimenti marmorei), l'acido ossalico e le alte temperature derivanti dall'azione della lastra di piombo sul pavimento stesso. Il risultato è, in ogni caso, un pavimento lucido.


Lucidatura autoveicoli

La lucidatura degli autoveicoli è un'operazione molto utile per mantenere a lungo il proprio mezzo. Le medesime procedure si possono attuare su qualunque tipo di carrozzeria, indipendentemente dal tipo di mezzo. La lucidatura dei veicoli si fa utilizzando appositi prodotti a base di cera che vanno cosparsi sull'intera carrozzeria una volta che quest'ultima è interamente pulita ed asciutta. L'ideale, quindi, è lucidare l'auto appena terminato il lavaggio. Si crea uno strato trasparente di cera che ricopre la vernice, non la offusca (anzi la fa sembrare più lucida) ed inoltre la protegge. Le cere spesso agiscono anche sui graffi rendendoli meno visibili. La lucidatura degli autoveicoli può effettuarsi a mano o con le lucidatrici. In questo caso, però, bisogna utilizzarla correttamente perché un uso improprio può danneggiare irrimediabilmente la carrozzeria.


Lucidare i denti

lucidare i denti La lucidatura dei denti è una delle ultime fasi della pulizia dentale. Essa viene fatta a seguito della rimozione della placca e del tartaro dai solchi gengivali. Quest'operazione ha l'obiettivo di eliminare le anti-estetice macchie di caffè e fumo dai denti e può avvenire in varie modalità: con le coppe monouso, con tubetti di crema abrasivi, con appositi dischi per la pulizia degli spazi tra un dente e l'altro. Sempre più pratica la cosiddetta lucidatura Air-Flow che usa una combinazione di aria, acqua e polvere per smacchiare ed eliminare i residui di tartaro dai denti. La lucidatura dei denti andrebbe eseguita almeno una volta l'anno. Nonostante, comunque, non sia una tipologia di operazione che ben si sposa con le altre, trattasi sempre e comunque di lucidatura e per questo motivo vale sempre la pena ricordarne l'esistenza.




COMMENTI SULL' ARTICOLO