Muri in cemento armato

Le caratteristiche dei muri in cemento armato

Il cemento armato, chiamato anche calcestruzzo armato, è un materiale edile impiegato normalmente per costruire edifici, pareti, fondamenta e muri di sostegno. È costituito da un'armatura di barre di acciaio interconnesse, sagomate a seconda della destinazione d'uso e annegate nel calcestruzzo. Il calcestruzzo è stato impiegato nell'edilizia fin dai tempi dei Romani, ma solo nell'Ottocento venne abbinato all'acciaio. Il cemento armato unisce quindi due materiali con caratteristiche opposte: l'acciaio possiede una grande resistenza alla trazione, mentre il calcestruzzo è poco costoso, facile da realizzare, molto resistente alla compressione ma con poca resistenza alla trazione. Di conseguenza, il metallo aderisce perfettamente al rivestimento e quindi la trazione viene scaricata perfettamente. Per questo il cemento armato viene usato nei punti dell'edificio dove gli sforzi di trazione sono maggiori.
Costruzione di un muro in cemento armato

FRESA CAROTATRICE A TAZZA 120MM PER MURO FRESE PIETRA CALCESTRUZZO CEMENTO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,4€


Come realizzare i muri di cemento armato

armatura muri in cemento armato Questo materiale viene usato anche per le costruzioni di muri di sostegno di terrapieni, elementi prefabbricati e pannelli. I muri in cemento armato vengono in genere realizzati in cantiere, ma è anche possibile impiegare le tecniche del fai da te. In ogni caso, qualunque siano le loro dimensioni, è necessario predisporre prima un progetto strutturale e ottenere le eventuali autorizzazioni previste dalla normativa locale. Il progetto servirà anche a determinare la quantità dei materiali che sono necessari per realizzare i muri di cemento armato voluti. Tra l'altro, se si dovrà mettere a punto anche una fondazione, si valuteranno sia il peso e la destinazione d'uso del muro che le caratteristiche del terreno su cui si costruirà la struttura. I materiali che servono per i muri di cemento armato sono pochissimi: barre d'acciaio, calcestruzzo di cemento (composto da acqua, sabbia, ghiaia e cemento in parti proporzionate) e casseforme per dare forma al muro.

  • Gettata di calcestruzzo per edilizia Il calcestruzzo, chiamato nel linguaggio comune cemento armato e nell'edilizia conglomerato cementizio armato, viene impiegato come materiale da costruzione. Gli usi principali riguardano la realizzaz...

10 pezzo B500NR Mattoni In Vetro Armatura (edilizia) Acciaio per Cemento Armato antiruggine per 1,5 m, 6 mm di diametro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,9€


Come realizzare le casseforme per i muri

Costruzione di muri in cemento Le casseforme impiegate per i muri di cemento armato sono in genere di metallo o di legno, realizzate nella stessa sagoma geometrica che dovrà avere la struttura edile una volta terminata. Ad esempio, nei muri in cemento armato più semplici (quelli che si possono realizzare anche con il fai da te) le casseforme sono due essenziali pannelli di legno, formate da un numero variabile di tavole inchiodate tra loro. Infatti, i pannelli sono sempre piani, paralleli e perfettamente verticali: per questo si consiglia di usare il filo a piombo per accertarsene e di fare in modo che le tavole siano bene accostate tra loro senza giunti aperti. Così il calcestruzzo non uscirà dalle casseforme durante la gettata. I muri di cemento armato realizzati si caratterizzano per la sezione rettangolare e un'altezza medio-bassa; lo spessore sarà invece determinato dall'ampiezza dei distanziatori posizionati tra i due pannelli.


Muri in cemento armato: Come posizionare l'armatura di acciaio

Come costruire muri in cemento armato Una volta realizzate le casseforme, bisogna predisporre l'armatura metallica. Nei casi delle strutture fai da te si può impiegare una doppia rete metallica con maglie quadrate e formata da piccoli tondini, in genere di 8-10 mm di diametro. Ogni rete va posizionata vicino ai pannelli (la distanza precisa è indicata all'interno delle leggi relative). Nel caso che i muri di cemento armato abbiano la funzione di sostegno di un terrapieno, oppure se sono di una certa altezza, è necessario posizionare barre d'acciaio: in questo modo l'armatura sarà più robusta e più resistente alle trazioni. Le barre devono avere un'altezza uguale a quella del muro, un diametro variabile dai 12 ai 18 mm ed essere sagomate per adattarsi alle dimensioni e alla forma della struttura edile. Quando l'armatura è inserita nella fondazione, si può effettuare la gettata di calcestruzzo. Quindi bisogna aspettare 48-72 ore prima di rimuovere le casseforme, tenendo conto anche della stagione, della temperatura e delle dimensioni del muro.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO