Pavimento in parquet

Pavimento in parquet

Le principali tipologie di parquet si possono suddividere in due grandi macroaree: - legno massiccio che può essere con o senza incastri, finito o grezzo da finire in opera oppure intarsiato con varie tipologie di legni; - prefiniti multistrato, questa tipologia è molto in voga nel mercato odierno perchè unisce la nobiltà del materiale ligneo con il prezzo abbordabile ad un maggior bacino di clienti. Questo perchè solamente l'ultimo strato del listello è composto dal legno scelto mentre gli strati sottostanti sono generalmente materiali plastici oppure legni di qualità inferiore. Purtroppo il pavimento in parquet è molto propenso all'usura e il multistrato nella maggior parte dei casi, con il passare del tempo, risulta sicuramente un pò meno duraturo in termini di qualità e di visibilità rispetto a quello massiccio.
pavimento in legno

Bulk Hardware BH00533 - Profilo di finitura in alluminio per parquet e pavimenti laminati, a incastro, quadrato, , 915 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,97€
(Risparmi 0,07€)


Posa parquet

Posa parquet a La posa di un pavimento in parquet può avvenire attraverso varie tecniche. Una di quelle più in voga e a minor costo è sicuramente quella "galleggiante". In questo caso i tasselli in legno massiccio o multistrato vengono incastrati tra di loro, attraverso apposite sezioni angolari, ed appoggiate sopra un rotolo gommato disteso sulla superficie. Il parquet può anche essere incollato a terra con colle viniliche o bi-componenti ma risulterà di difficile rimozione in futuro. Invece una tecnica che non viene più molto usata, sia per la difficoltà nell'eseguirla sia per il costo e il risultato finale, è l'inchiodatura. I listoni che devono avere uno spessore minimo di 22 mm vengono inchiodati su una superficie appositamente preparata ma il risultato non è garantito, scricchiolii e tavole alzate sono in agguato!

  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...
  • Una tipologia di parquet da interno I prezzi del parquet variano ovviamente in base alla qualità del prodotto che si vuole posare in casa. Le oscillazioni di costo possono essere anche notevoli e dipendono non solo dalla qualità della m...
  • Esempio di finto parquet Il finto parquet è un rivestimento in legno o in gres porcellanato per pavimenti che imitano in superficie l'aspetto delle varie essenze, pregiate come il noce oppure più comuni come l'abete. In ogni ...
  • La lucidatura del pavimento a parquet Tra i vari tipi di rivestimenti per pavimenti il parquet è quello più diffuso in Italia, tuttavia ne esistono diverse tipologie che impiegano numerose essenze diverse. Tra i legni più usati per i list...

Ponal 395723 - Stucco riempitivo per parquet e pavimenti in laminato, confezione da 280 ml, colore: Rovere

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,62€
(Risparmi 0,29€)


La levigatura

Levigatura parquet Un'operazione di vitale importanza dopo la posatura o per la manutenzione dei pavimenti in parquet è la levigatura, in particolar modo su una pavimentazione grezza o su parquet rovinati dal tempo. Precisiamo che su pavimenti prefiniti non si leviga in fase di posa ma solo nel caso in cui il pavimento nel corso degli anni perda la propria bellezza. La levigatura comporta di sgomberare completamente i locali dall'arredamento e di controllare con molta attenzione ogni singolo listone, perchè oltre ad avere possibili graffi, i pezzi di legno potrebbero non essere incastrati correttamente e anche una separazione millimetrica potrebbe dare problemi all'intero mosaico. Dopo aver sostituito i pezzi difettosi si utilizza un macchinario con un rullo abrasivo o un nastro che effettua una lisciatura su tutta la superficie. Questa operazione più grossolana va accompagnata da un'operazione di fino con stucco e carta. Naturalmente questa operazione è molto delicata e va effettuata con accurata preparazione per non rischiare di rovinare il pavimento in parquet.


Ambiente e legno

pavimenti in legno Una volta terminata la posatura, il legno viene quindi esposto ad un ambiente che cambierà temperatura durante le stagioni e sarà esposto così sia alla luce sia agli agenti naturali presenti nell'aria. Ricordiamo che il pavimento in parquet è "vivo", infatti molto spesso inizia un processo di ossidazione che porta la pavimentazione a cambiare colore rendendo più omogenee le venature. Il processo di ossidazione varia da legno a legno e dalla quantità di luce a cui viene esposto. Un aumento dell'umidità invece porta al restringimento dei listelli mentre una eccessiva umidità ne porta al gonfiamento, dovuto al fatto che il legno assorbe l'acqua, fino ad arrivare anche a sollevarsi dal fondo. Il parquet multistrato ne risente molto di meno rispetto al classico massiccio. A questo proposito è consigliato prestare attenzione a non eccedere nell'utilizzo di panni troppo umidi, così che l'acqua non possa penetrare in profondità. Naturalmente è necessario fare una distinzione in base alla resistenza del legno scelto e al tipo di finitura, inoltre la cera dovrebbe essere data con una certa frequenza per garantirne lucentezza e resistenza.


Manutenzione parquet

Ogni legno ha le sue caratteristiche e necessita differenti trattamenti di manutenzione in base alla tipologia che si ha in posa.

E' sempre consigliabile una pulizia ordinaria usando gli shampoo specifici per pavimenti in parquet, nel caso di parquet verniciati esistono soluzioni apposite per eliminare le macchie e le incrostazioni senza rischiare di danneggiare il pavimento. In particolar modo nel verniciato è opportuno utilizzare ogni sei mesi una lucidatrice perchè il lavorato con vernice tende a perdere di lucentezza. Raccomandiamo di diluire il prodotto seguendo le specifiche riportate nelle istruzioni, applicandolo con uno straccio per pavimenti, il risciacquo non è necessario.

Un pavimento in parquet grezzo invece necessita per lo più di una semplice ceratura che viene data dopo aver pulito la superficie da polvere o residui.


Consigli per il parquet

pavimento in legno Come abbiamo visto il parquet è una superficie molto delicata, è importante sapere alcuni accorgimenti per evitare quei fastidiosi graffi o quegli aloni di colore sbiadito che potrebbero colpire la vostra pavimentazione e richiedere così una manutenzione straordinaria e invasiva.

Per i parquet cerati o finiti a vernice è vivamente sconsigliato l'utilizzo di prodotti con molta schiuma a base alcolica, questi potrebbero arrecare danni allo strato superficiale del legno e non garantirne la durabilità.

Invece un facile accorgimento per prevenire graffi e scalfiture è provvedere a coprire i piedi delle poltrone, sedie e divani con appositi feltrini e mettere all'ingresso uno zerbino, questo per evitare di introdurre in casa dall'esterno polvere e piccole pietre che potrebbero danneggiare e rigare il pavimento in parquet. Inoltre per le aree di passaggio frequente consigliamo la protezione con tappeti mentre i vasi interni non devono essere a contatto con il legno.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO