Piscine fuori terra

Piscine fuori terra o interrate

Quando si decide di installare una piscina nel proprio giardino, bisogna prima di tutto scegliere il modello più adatto alle caratteristiche dell'ambiente: infatti le vasche non si differenziano solo per dimensioni e materiali, ma anche per essere interrate oppure fuori terra. I risultati sono molto diversi tra loro. Ad esempio, le piscine fuori terra sono soluzioni molto apprezzate perché hanno un costo notevolmente ridotto rispetto all'altra tipologia e non necessitano di opere edili per l'installazione; al tempo stesso non c'è bisogno di richiedere permessi di costruzione. L'unica eccezione è rappresentata dai contesti sottoposti a vincoli paesaggistici. Le piscine fuori terra possono essere installate anche in spazi ridotti, sono facili da montare e si possono spostare rapidamente in caso di trasloco; al tempo stesso è possibile smontarle senza problemi.
Esempio di piscina fuori terra

Meamae care Catene Luminose 3M x 3M 300 Luci di Natale esterno e interno a 8 Modalità, Tenda Luminosa esterno Impermeabile IP44 per decorare casa, cortile, giardino, matrimoni e Natale (luce calda)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,57€
(Risparmi 17,93€)


L'installazione delle piscine fuori terra: come fare

Modello di piscina fuori terra Per installare le piscine fuori terra in giardino è necessario prima di tutto far eseguire una perizia geologica del terreno attenta, così da poterne garantire la tenuta. Successivamente si mette in atto la fase di preparazione, eliminando pietre, avvallamenti e dossi. Si consiglia di scegliere un luogo lontano a sufficienza da cavi elettrici, abitazioni e alberi, che possano far ombra alla vasca e all'acqua che contiene. Tuttavia è bene che la struttura non sia isolata, in quanto la vicinanza alla propria casa consente di sfruttare la caldaia per riscaldare l'acqua senza costi eccessivi. In alternativa è possibile adottare pompe riscaldanti, pannelli solari oppure riscaldatori elettrici: si tratta, però, di soluzioni più costose, che possono essere adottate per impianti con una capienza massima di 20 metri cubi e di dimensioni ridotte. A questo punto si passa a scegliere il modello che meglio risponde alle proprie esigenze.

  • Piscine fuori terra Cosa c'è di meglio di un bel bagno in piscina in una giornata calda d’estate appena rientrati dal lavoro? Le piscine da giardino fuori terra vi permettono di godere a fine giornata di un bel bagno fre...
  • Piscina esterna La piscina è stata, per moltissimo tempo, il sogno di tante persone che la percepivano come un extra. Negli ultimi anni, invece, si è iniziato ad installarla anche in piccoli giardini o cortili in rag...
  • Esempio di piscina con sostegni in metallo Le piscine esterne fuori terra sono strutture temporanee che a differenza di quelle interrate non richiedono nessun tipo di autorizzazione per l'installazione. Ne esistono di tante tipologie e materi...
  • Piscina fuoriterra in acciaio Piscine Italia si occupa di distribuzione di piscine e materiali ad esse collegati. I modelli fuoriterra comprendono numerose piscine in legno, esteticamente molto gradevoli ed installabili facilmente...

Bica 9067.4 Set Nebraska Salottino 4 Posti, Antracite, 281 x 155 x 79 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 164,36€


Forme e materiali delle piscine fuori terra

Piscina con struttura in legno In commercio si trovano tanti modelli diversi di piscine fuori terra: per questo è importante valutare con attenzione vari fattori, in modo tale da scegliere sempre il prodotto che risponde meglio alle proprie necessità. In primo luogo bisogna tenere a mente che la maggior parte di queste strutture ha una forma ottagonale, esagonale oppure rotonda; tuttavia vi sono anche esemplari a otto, ovali oppure rettangolari. Queste piscine fuori terra si stanno diffondendo sempre più e sono in materiali evoluti: in questo modo possono avere una struttura morbida. Infatti hanno un telaio in metallo a sostegno di pareti e fondo in PVC e poliestere multistrato. Resistono molto bene alle corrosioni, agli agenti atmosferici, agli urti e ai prodotti chimici impiegati per disinfettare la vasca e l'acqua contenuta: in questo modo i modelli durano a lungo nel tempo.


Piscine fuori terra morbide o rigide

Piscina morbida fuori terra Nel caso che si opti per piscine fuori terra rigide è necessario considerare se la struttura della vasca sia in acciaio oppure in legno e supporti i teli in PVC. Se il telaio è in metallo, lo si riveste in resina così da evitare l'usura e la comparsa di ruggine. Si tratta di modelli di medie e grandi dimensioni, dalle misure variabili: i formati più comuni sono 5x10, 4x8 e 3x6 metri, tuttavia vi sono esemplari che arrivano anche a 25 metri di lunghezza. Di conseguenza il montaggio necessita di un paio di giorni e il range di prezzi è molto ampio: si va da un minimo di 1.500 euro a un massimo di 14.000 euro. I costi dipendono dalla personalizzazione dell'elemento. Invece le piscine fuori terra morbide vanno dai 2,5 ai 4 metri di diametro e hanno prezzi molto contenuti: in genere si aggirano sui 400 euro e possono essere installate in poche ore anche da soli.


Personalizzazione piscine fuori terra

Le piscine fuori terra sono soluzioni adatte per il relax e non per praticare sport; l'unica eccezione è rappresentata dai modelli rigidi più grandi. Allo stesso tempo sono soluzioni versatili e personalizzabili: in tal modo si può verificare nel corso degli anni la praticità del modello e decidere se confermare o meno la propria scelta. Al tempo stesso si può richiedere di adottare decorazioni sulla superficie esterna della struttura della vasca, così da avere un risultato più accattivante dal punto di vista estetico. Inoltre il risultato appare più singolare. Bisogna anche tenere a mente che è possibile mascherare la struttura con un muretto oppure con piante, così da avere un risultato di maggior impatto estetico. In alternativa si può decidere di inserire le piscine fuori terra nel mezzo di una pedana in legno: in questo modo si ha anche un'area relax integrata.


Manutenzione piscine fuori terra

Manutenzione piscine fuori terra Le piscine fuori terra sono elementi molto apprezzati e diffusi anche per il fatto che necessitano di una manutenzione davvero basilare. Tuttavia bisogna optare al momento dell'acquisto per un modello con un buon rapporto qualità/prezzo: in questo modo il prodotto ha una durata di 15-20 anni. Le piscine fuori terra devono anche essere dotate di un impianto di filtrazione di buon livello: si tratta di un fattore fondamentale per assicurare la salubrità dell’acqua dell'acqua. Si può anche decidere di acquistare l'impianto a parte. Inoltre è importante controllare in modo regolare il livello del cloro e il pH dell'acqua. Una volta terminata la bella stagione si svuotano le piscine fuori terra (i modelli di dimensioni più ridotte vengono smontati). Anche i tubi vanno svuotati, per evitare che si spacchino in caso di gelate. Quindi si ripongono pompe e filtri, si puliscono le vasche e le si copre con teloni appositi.




COMMENTI SULL' ARTICOLO