Vasi per piante

Per tutte le piante che possediamo in giardino, in casa o sui balconi, arriva il momento del rinvaso o dell'alloggio come fissa dimora.

I vasi per piante vanno scelti con criterio per assicurare una buona qualità di vita ai vegetali e non bisogna solo pensare alla linea e allo stile.

Molte persone fanno lo sbaglio di acquistare vasi per piante particolari con l'unico scopo di arricchire le loro aree esterne con elementi decorativi.

Se si pensa esclusivamente all'estetica si corre il rischio che le piante soffrano perché non hanno un habitat idoneo.

Il vaso per piante è una sorta di 'culla' per le nostre amiche verdi che devono riposare tranquille e ricevere tutto il nutrimento necessario per vivere.

In commercio esistono vasi di tutte le misure in tre materiali diversi cioè cemento, terracotta e plastica.

I vasi di terracotta sono molto rinomati anche perché sono quelli che anticamente venivano utilizzati nei giardini e sui terrazzi.

Questo tipo di vaso per piante è senza dubbio il migliore.

La terracotta ha la particolarità di assorbire l'acqua in eccesso e assicura alla pianta un ottimo drenaggio.

Inoltre, ... continua


Articoli su : Vasi per piante


prosegui ... , il vaso di terracotta è indicato per quelle piante grandi che a causa della forza del vento potrebbero facilmente cadere.

Su quei terrazzi dove la ventilazione è eccessiva, si utilizzano questi vasi per evitare che una pianta di grandi dimensioni possa capovolgersi.

La terracotta è un materiale poroso e permette una giusta aerazione alla pianta e l'apparato radicale di quest'ultima, trova un terriccio comodo e fertile.

I vasi per piante di terracotta hanno un unico svantaggio ossia quella di assorbire troppa acqua.

Il pericolo che la pianta possa soffrire sussiste solo d'estate quando data la calura, la pianta va innaffiata con più frequenza.

Per risolvere questo inconveniente basterà innaffiare la pianta più volte al giorno.

Un buon vaso di terracotta deve possedere tre fori sul fondo per permettere all'acqua di defluire.

Questi vasi per piante hanno un bordo rinforzato affinché si possano prendere con facilità per spostare la pianta da un posto all'altro.

I vasi di plastica sono i più utilizzati da chi ha il pollice verde ma non sempre sono idonei.

Presentano molti svantaggi per le pianticelle perché non permettono al terreno di respirare correttamente.

Quando il terriccio non è sano si rischia di far morire le piante poiché potrebbero verificarsi episodi di parassitosi.

Inoltre, i vasi di plastica si ostruiscono facilmente e la pianta non ha un buon drenaggio col rischio che possano insorgere muffe sulle radici.

Un vantaggio di questi vasi è che si possono facilmente pulire, sono leggeri e costano poco.

I vasi in cemento sono conosciuti ed apprezzati per uso esterno.

Hanno un'incredibile versatilità e sono adoperati anche per dividere le zone nei cortili o nei giardini.

In essi trovano alloggio quegli arbusti che crescono in maniera lineare e che servono per coprire i cancelli e preservare la privacy degli abitanti.

Questi vasi per piante possono essere usati anche come elementi decorativi in ville di prestigio o in giardini a cui si vuole dare un tocco di classe.

La loro lavorazione infatti, prevede anche l'inserimento di particolari graniti o sassolini di fiume che conferiscono un aspetto esteticamente piacevole.

Lo svantaggio enorme di questi vasi è che sono molto pesanti.

Il consiglio degli esperti è quello di acquistare vasi per piante in terracotta perché sono la dimora ideale per quasi tutte le specie di piante.

Per quanto riguarda le dimensioni del vaso, bisogna avere un'infarinatura di giardinaggio o almeno conoscere le nozioni principali.

Spesso si crede che per rinvasare una pianta occorra un contenitore più grande affinché possa stare comoda ma è un concetto sbagliato.

Le piante d'appartamento desiderano vivere in luoghi stretti e non amano lasciar spaziare le loro radici.

Inoltre, se una pianta viene rinvasata in un vaso più grande, c'è il rischio che durante l'inaffiatura avvenga un ristagno d'acqua col pericolo che le radici marciscano.


Guarda il Video