Impianti di videosorveglianza

La sicurezza oggi è diventata un tema centrale della vita privata, e vivere serenamente in casa propria passa per l'avere un'abitazione sicura. Con l'evolversi dei tempi, e con l'aumento della pressione criminale sia al fine dell'intrusione in casa che a fine di vandalismo, non bastano più dei semplici sistemi antiintrusione come una solida porta blindata e balconi o finestre dotati di infissi anti intrusione. Oggi sempre pù spesso è necessario dotarsi di impianti di videosorveglianza.

I moderni sistemi di sorveglianza sono in genere sistemi TVCC, cioè dei sistemi televisivi a circuito chiuso, dove il segnale delle telecamere, o via cavo o via radio, o wi-fi, viene inviato ad uno o più monitor e ad un sistema di registrazione delle immagini.

Il progetto di impianti di sorveglianza non è uno scherzo, è un'operazione che va fatta con attenzione ed oculatezza. Il primo passo è quello del dimensionamento: occorre determinare il numero di telecamere da installare in modo da non avere punti ciechi, ... continua


Impianti di videosorveglianza


1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Allarme casa fai da te

    Proteggere casa dai ladri L'allarme casa fai da te si realizza con materiali e attrezzi molto semplici e serve per dare una protezione davvero basilare alla propria abitazione.
  • Antifurto per esterni

    Videocamere antifurto L'antifurto per esterni deve essere funzionale e assicurare alla propria casa una sicurezza massima nei confronti di criminali malintenzionati.
  • Antifurto senza fili

    Antifurto senza fili con allarme L'antifurto senza fili è un dispositivo tecnologico di ultima generazione, facile da installare e che non prevede dei lavori di muratura.
  • Antintrusione

    Ladro che si introduce in casa La videosorveglianza soddisfa le esigenze di persone e luoghi diversi grazie a specifiche tecnologie antintrusione che consentono un monitoraggio costante.
  • Area videosorvegliata

    Una tipologia di videocamere per interni Per garantire la sicurezza della propria casa, installare un impianto di videosorveglianza è la soluzione. Un'area videosorvegliata, è un'area sicura.
  • Barriere antintrusione

    Centrale d'allarme Esistono vari modelli di barriere antintrusione, che si differenziano per qualità e per resistenza, diventando un ottimo modo per resistere agli attacchi dei malintenzionati.
  • Dissuasori ad ultrasuoni

    Dissuasore ad ultrasuoni Il vantaggio dei dissuasori ad ultrasuoni è che le frequenze che vengono emesse non sono percepibili dall'uomo.
  • Impianti antifurto

    Impianto d'allarme Gli impianti di antifurto proteggono i propri beni e la casa quando si è lontani, senza ritrovarsi brutte sorprese al momento del rientro.
  • Impianti antintrusione

    Centralina comando di un impianto antintrusione Gli impianti antintrusione sono collegati a tecnologie avanzate che consentono di rilevare la presenza di estranei e di segnalarla tempestivamente.
  • Impianto videosorveglianza fai da te

    telecamera Leggendo le nozioni base di questa guida sarete in grado di installare il vostro personale impianto di videosorveglianza. Cosa aspettate?
  • Kit videosorveglianza ip

    videosorveglianza I kit videosorveglianza ip garantiscono la sicurezza in casa e vi permettono di vivere in tranquillità; il tutto con poche centinaia di euro.
  • La sicurezza in casa

    La sicurezza in casa La sicurezza in casa andrebbe progettata per livelli, dalle barriere perimetrali ai sistemi anti-intrusione come le porte e le finestre di sicurezza.
1          3      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , angoli in ombra, zone protette dalla vista discreta degli occhi elettronici. I buoni impianti di videosorveglianza operano 24 ore al giorno, quindi è necessario assicurarsi che durante la notte tutti i punti inquadrati dalle telecamere siano sufficientemente illuminati: i sistemi antiintrusione basati su telecamere diventano inefficaci, e costituiscono solo una spesa inutile, se poi sullo schermo del monitor appare solo il rettangolo nero di una zona completamente buia. Di conseguenza, fa parte del progetto dei sistemi antieffrazione anche la revisione e l'adeguamento degli impianti di illuminazione esterna.

Una volta determinato il numero di telecamere di cui si ha bisogno, occorre sceglierne lo specifico modello da usare. Le telecamere sono tutte diverse tra loro, in termini di risoluzione, di sensibilità alla luce, di velocità di cattura immagine e di trasmissione. Scegliere la telecamera sbagliata può portare, in condizioni pessime di illuminazione, ad avere un'immagine che va a scatti, con il rischio di perdere, nella registrazione, fotogrammi preziosi. Analogamente la scelta della risoluzione è importante per non avere immagini sgranate o sfocate. Infine, occorre anche considerare l'angolo di campo coperto dalla telecamera, in modo da non avere zone importanti che non vengono riprese.

La registrazione delle riprese, oggi avviene interamente in digitale, spesso via rete IP/LAN, e la vecchia videocassetta VHS è oramai andata in pensione. Di conseguenza, può bastare avere un media server o un disco rigido connesso alla centralina di controllo delle riprese per poter registrare le immagini. Tuttavia, la registrazione video degli impianti di videosorveglianza, soprattutto quando si tratta di sistemi complessi e basati su molte telecamere, richiede un notevole spazio disco per il salvataggio dei dati: qualunque disco rigido si riempie nell'arco di pochi giorni.

Per ovviare a questo inconveniente, in tutti gli impianti di videosorveglianza è possibile configurare per quanti giorni verranno mantenute le riprese. Si può ad esempio pensare ad una rotazione settimanale delle registrazioni. Nel caso in cui non ci siano eventi degni di rilievo, la registrazione dopo una settimana viene cancellata e sostituita da una nuova registrazione. In caso contrario, si copia su un altro spazio disco solo la registrazione dell'evento critico. In tal modo, il media server non si riempie mai, e lo si può usare ripetutamente nel tempo. La maggior parte dei sistemi antiintrusione di oggi, prevede dischi rigidi multipli, configurati in modo da avere copie multiple della stessa registrazione sui diversi dischi: sarebbe inconcepibile se venisse regolarmente ripreso un evento critico per la sicurezza, ma la cui registrazione andasse persa a causa di un guasto o una rottura del disco rigido dove vengono salvati i dati.

Come si può notare, gli impianti di videosorveglianza sono sistemi complessi, la cui progettazione non va improvvisata. Pertanto, a meno che non si tratti di sistemi particolarmente semplici, spesso è meglio rivolgersi ad aziende specializzate e a professionisti del settore.

L'ultimo vantaggio degli impianti di videosorveglianza di oggi, è la semplicità di manutenzione: si tratta di sistemi completamente modulari, pertanto in caso di guasto basta sostituire un singolo componente, lasciando inalterato tutto il resto.