Materiali da giardinaggio

Non è necessario spendere molto in attrezzi e utensili vari, ma alcuni di essi sono indispensabili per avere buoni risultati con piante, fiori ed alberi.

Naturalmente c'è da distinguere tra il giardinaggio praticato in un giardino di discrete o grandi dimensioni e quello svolto su balconi e terrazzi, ma per occuparsi delle piante alcuni materiali fanno parte del corredo indispensabile ad ogni buon giardiniere.

Pensiamo al terreno, elemento necessario per la crescita di qualsiasi specie di vegetale. Principalmente si distingue in acido, argilloso, limoso o sabbioso. Essere a conoscenza del tipo di terreno che si ha disposizione significa correggerlo, se ce n'è bisogno, e renderlo adatto alla coltivazione. Quindi, va da sé che tra i primi materiali da giardinaggio che occorrono per coltivare con successo c'è il terriccio, correttivo o nutriente. Occorre poi del buon concime, ... continua


Articoli su : Materiali da giardinaggio


prosegui ... , ovvero il cibo indispensabile per piante e fiori rigogliosi.

Il concime organico ben maturo è un ottimo coadiuvante nella coltivazione di un orto o di un giardino, mentre per le piante in vaso ci si può orientare sui concimi, liquidi o in grani, specifici per i vari tipi di piante e fiori.

Veniamo ai vari attrezzi tipici del giardiniere, che aiutano a svolgere le diverse mansioni in modo semplice, ma soprattutto efficace.

Il kit del giardiniere da terrazzo e balcone comprende una palettina leggermente concava, utile per zappettare ma anche per spostare la terra, una forbice da giardino ben tagliente, un innaffiatoio ed una piccola serie di vasi e vasetti, preferibilmente in plastica e terracotta, per assecondare le esigenze di umidità più o meno accentuata delle piante e per travasare gli esemplari quando crescono o quando si desidera moltiplicarli. Gli attrezzi citati sono indispensabili, mentre una piccola serra per far attecchire talee o seminare ad inizio primavera può essere considerata facoltativa. Sarà anche utile avere a disposizione un insetticida contro i più comuni parassiti e muffe, per essere pronti ad agire alle prime avvisaglie di un attacco alle nostre piante.

Diverso è il discorso per chi dispone di un giardino o di un orto. In questi casi, una vanga, un rastrello, una pala, ma anche un taglia siepi e una carriola, possono essere necessari. La vanga serve a lavorare il terreno in profondità e a mescolarlo con il concime; serve anche a praticare buche e per mettere a dimora le piante.

La zappa smuove il terreno in modo più superficiale, arieggia le zolle e serve a mescolare il concime che viene aggiunto periodicamente durante la crescita.

Il rastrello è utile per pulire il terreno dalle foglie, ma anche per livellarlo e renderlo omogeneo.

Una carriola allevia la fatica di trasportare terreno, concime oppure il raccolto da una zona all'altra.

Negli spazi come gli orti, dove spesso si trovano anche alberi e siepi, le forbici saranno di diversi tipi; ce ne sono di quelle taglienti ed affilate per recidere fiori e frutta, oppure più lunghe ed affusolate per potare siepi e cespugli.

Lo svettatoio si utilizza per potare i rami in alto mentre un segaccio serve per i tronchi più spessi.

Anche un buon nebulizzatore è vantaggioso da avere tra i materiali da giardinaggio poiché serve a distribuire in modo uniforme insetticida o anticrittogamici.

Tra gli optional utili, ma non indispensabili, c'è l'aspiratore che mantiene pulito il terreno dalle foglie, aspirandole e facendole finire direttamente nel sacchetto.

Dopo aver valutato le proprie necessità riguardo all'acquisto di materiali da giardinaggio, conviene scegliere ciò che occorre mantenendosi su una fascia di prezzo non troppo economica, se si vuole che gli oggetti durino nel tempo senza perdere in funzionalità ed efficacia.

Anche la rete può venire in aiuto, offrendo una vasta scelta di qualità e di prezzi e la possibilità di avere in breve tempo l'occorrente a domicilio, per occuparsi con risultati soddisfacenti dei propri spazi verdi.