Cordoli per aiuole

Di cosa si tratta

Creare aiuole e macchie di colore in giardino è un'arte, ma è anche un'occupazione interessante e piacevole, soprattutto quando si riesce ad ottenere risultati soddisfacenti. Le aiuole sono delimitate dai cordoli, ovvero da un materiale che ne disegna il perimetro. Lo scopo non è solo quello di rendere esteticamente più piacevole il giardino, e l'aiuola in particolare, ma anche di trattenere la terra alla base delle piante, che non deve ricadere, con le piogge e le annaffiature, sul prato circostante. I cordoli si utilizzano anche per delimitare viali o altre zone particolari del giardino. I cordoli riservati al perimetro delle aiuole devono essere formati da pietre o materiali ben incastrati tra loro e non semplicemente appoggiati, poiché il loro compito principale è quello di trattenere la terra ed impedire all'erba del prato di penetrare tra le piante dell'aiuola, e per questo deve essere un sorta di limite ben definito e compatto.
Aiuola circondata cordoli

Blu Layflat Acqua Scarico Tubo Pompa irrigazione – 32 mm (1 1/4 "foro) X 10 Metri di Lunghezza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,61€


Come sceglierli

Cordoli aiuole fiorite Tra i materiali tra cui scegliere i cordoli per aiuole ci sono vari tipi di rocce, come il marmo, il tufo, la pietra di Trani, il porfido o il granito. Altre alternative sono i materiali sintetici, la terracotta oppure il legno o il metallo. Questi ultimi hanno una durata molto minore rispetto agli altri e necessitano di più manutenzione. Infine, la scelta sul mercato offre un materiale sintetico chiamato pietra ricostruita, che ha come aspetto positivo la bellezza e la resistenza dei materiali naturali come la pietra, ma un costo minore. La pietra ricostruita è formata principalmente da quarzo, graniglia e polvere di marmo, con l'aggiunta di agglomeranti, e resiste all'erosione del tempo, mantenendosi efficiente e bella da vedere. Tra le pietre, il meno duraturo è il tufo; morbido, facile da tagliare ed economico, per la sua porosità tende ad essere ricoperto di erba dopo un certo periodo. I mattoni in terracotta, invece, dopo alcuni inverni in cui avranno subito gli effetti del gelo e del disgelo, possono rompersi; tra i punti a sfavore di questo materiale c'è anche quello della crescita dell'erba tra i suoi interstizi, con conseguente bisogno di manutenzione.

  • Peonia in piena fioritura Le peonie sono piante per giardino appartenenti alla famiglia delle Peoniacee. Le specie di questo genere si dividono in due grandi gruppi: peonie erbacee e peonie arbustive (o legnose). Le peonie erb...
  • Margherita in piena fioritura Le margherite sono piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Asteraceae. Molto diffuse nelle zone d'Europa a clima temperato e in particolare nelle regioni mediterranee, sono caratterizzate da u...
  • Giardino fiorito con lago naturale Per rendere il proprio ambiente esterno elegante ed interessante da ammirare e da far ammirare è necessario sapere e riconoscere quali possono essere le migliori piante da giardino utilizzabili. Ogni ...
  • begonia tuberhybrida   fonte:http://www.jardinage.eu La begonia appartiene alla vasta famiglia delle begoniacee: piante con fiori e foglie molto decorative, che offrono una magnifica fioritura da giugno fino ai primi freddi. Sono molto apprezzate perché...

Guaber GA0699800 Concime Unico il Concime in Fiale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,85€


Cordoli per aiuole: Come posizionarli

Materiali cordolo giardino I cordoli per aiuole vanno sistemati con cura, in modo da poter godere dei loro effetti estetici e pratici il più a lungo possibile. Una volta deciso il materiale che si intende utilizzare, si procede scavando una piccola "trincea" intorno all'aiuola, che sia profonda circa 15 centimetri e larga una ventina. I cordoli in commercio variano dagli 8 fino ai 25 centimetri e si possono scegliere tra una discreta gamma di colori, intonati alle piante, al tipo di giardino o semplicemente ai propri gusti. Sul fondo della traccia scavata va sistemata della sabbia grossa e su questa vanno posizionati i cordoli. La terra intorno al cordolo va pressata con cura. Dopo la messa in posa è opportuno non irrigare per un paio di giorni ed evitare che bambini o animali possano avvicinarsi alle aiuole, muovendo i cordoli. Questi si assesteranno in breve tempo, diventando una barriera efficace che delimita aiuole e spazi, e regala al giardino un aspetto curato ed ordinato.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO