Utensili e macchinari

Non può essere fatto del buon fai da te senza l’utilizzo di utensili e macchinari per la lavorazione. Dal più piccolo cacciavite ai banchi di lavoro attrezzati, qualsiasi lavoro prevede l’uso di strumenti precisi che possono essere manuali o elettrici a seconda dei casi. Per ogni attrezzo elettrico c’è il suo corrispondente manuale ma non sempre può valerne la pena per grandi lavori. Basti pensare al trapano. Ne esiste anche un tipo a manovella ma risulta inefficace se la superficie da trattare è una parete ma può essere utile per i piccoli lavori, anche se al giorno d’oggi il trapano base prevede già parecchie funzioni che gli consentono di adottare una bassissima velocità.

Oppure si pensi allo smantellamento. Quasi impossibile poterlo effettuare senza l’aiuto di un martello pneumatico. In definitiva, bisogna scegliere bene il proprio attrezzo e sapere quale esattamente usare in base al materiale su cui si lavorerà.

Esistono molti modelli di utensili e macchinari in commercio di grandi o piccole marche. Possono essere multifunzione o prevedere l’integrazione con altre apparecchiature. In ogni caso è bene conoscere il funzionamento esatto di utensili e macchinari per poter acquistare un attrezzo utile e corrispondente alle proprie esigenze e finalità d’uso.

Una prima cosa da fare, ... continua


Articoli su : Utensili e macchinari


1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
  • Attrezzi elettricista

    Cacciavite elettricista Gli utensili da elettricista possono essere vari e tutti hanno un proprio scopo, differenziandosi per qualità, per prezzi e per marche.
  • Attrezzi per edilizia

    Esempio di attrezzi per l'edilizia Gli attrezzi per l'edilizia servono sia agli appassionati del fai da te che ai muratori: infatti si usano per interventi di piccolo e grande rilievo.
  • Banco da lavoro fai da te

    Esempio di banco da lavoro fai da te Il banco da lavoro fai da te è un piano molto pratico, versatile e ampio. Si tratta di un elemento di grande rilevanza per gli amanti del bricolage.
  • Cannello a gas

    Accensione di un cannello a gas Esistono numerosi modelli di cannello a gas sul mercato del settore. Uno strumento semplice da utilizzare ma per il quale occorre fare attenzione.
  • Caratteristiche della pialla a spessore

    Jim's wood Ottima per il fai da te e per le lavorazioni professionali, la pialla a spessore è uno strumento che coniuga praticità e velocità, in tutta sicurezza.
  • Cazzuola

    Esempio di cazzuola a testa tonda con manico in legno Utile ad amalgamare, rifinire e stendere la malta in ambito edilizio, la cazzuola è anche un noto simbolo massonico indicante bontà attiva e carità.
  • Cercafase

    Giravite cercafase standard Il cercafase rileva la tensione in circuiti, fili o prese elettriche. Risulta molto utile per trovare e sanare in sicurezza piccoli danni elettrici.
  • Cesoia elettrica

    Cesoia elettrica per giardinaggio La cesoia elettrica è un utensile che si può trovare in varie forme e dimensioni, caratterizzata da fattori che ne determinano il preciso utilizzo.
  • Chiave candela

    Diagramma di chiave candela professionale snodata Descrizione di vari tipi di chiave candela e del loro utilizzo per la sostituzione fai da te delle candele: prezzi indicativi e accorgimenti.
  • Chiavi a bussola

    Chiave di fissaggio per bussole Le chiavi a bussola, note anche come chiavi a cricchetto, utilizzano attacchi intercambiabili che permettono di stringere dadi e bulloni.
  • Chiavi fisse

    Chiave fissa con apertura a Le chiavi fisse sono utensili che servono per stringere solo i bulloni della misura a cui fanno riferimento.
  • Forbici elettricista

    Classica forbice da elettricista Le forbici da elettricista sono strumenti da taglio con caratteristiche particolari. Sono studiate e create per rendere più agevole il proprio lavoro.
1          3      4      ordina per:  pertinenza   alfabetico   data  
prosegui ... , dunque, è sapere con che tipo di materiale si avrà a che fare poiché è una parte fondamentale del fai da te. In generale possono essere metallici, ceramici –in cui rientra anche l’argilla-, plastici, compositi e altri ancora. In linea generale si lavorerà su metallo, ceramica, plastica, vetro o legno. Questi sono i campi più comunemente trattati nell’ambito del fai da te a livello amatoriale e con cui è più probabile entrare in contatto.

In ogni casa si trovano facilmente utensili e macchinari di ogni tipo: trapani, scalpelli, cacciaviti, martelli, livelle, mandrini e altri piccoli attrezzi. I macchinari elettrici o elettronici offrono una precisione maggiore e un utilizzo che preveda non solo la manutenzione ma in molti casi la costruzione stessa di qualsiasi prodotto. Attrezzi come i seghetti alternativi, le troncatrici, le smerigliatrici, le levigatrici, le seghe circolari, martelli perforatori e simili, vengono impiegati nei modi più disparati per tagliare, forare, levigare, smerigliare, sagomare legno, plastica, metallo e via dicendo. Sicuramente per chi ha bisogno di lavorare in spazi piccoli l’idea di avere un completo banco da lavoro attrezzato si può rivelare una soluzione ideale in quanto oltre ai macchinari integrati potrà aggiungervene altri e fissarli al tavolo di lavorazione e contemporaneamente misurare e verificare le lunghezze e le altezze dei diversi materiali.

Anche per quanto riguarda la pittura è diventato obsoleto il classico pennello o rullo per dipingere intere pareti o stanze. Prima adottato solo dai professionisti, le pistole a spruzzo, con o senza compressore, sono diventate ormai di uso comune visto l’aumento dell’interesse verso la verniciatura di locali o di spazi delimitati. Il procedimento è semplice ed è sufficiente acquistare la vernice preferita, riempire l'apposito serbatoio, caricare la pistola e successivamente passarla con movimento verticale o orizzontale sulla superficie designata. In questo modo si avrà un margine d'errore ridotto se non inesistente per tutti quegli inestetismi come aloni, macchie e zone non sufficientemente coperte come poteva succedere con rulli e pennelli. Inoltre la possibilità di sporcare se stessi o il pavimento sottostante è quasi del tutto inesistente grazie alla pistola che mira il punto focalizzato in maniera precisa e non cola come un normale pennello.

Avere utensili e macchinari corretti può velocizzare infatti di molto la tempistica di lavorazione e permette di fare meno fatica e di effettuare un intervento mirato e più preciso di quanto si possa fare con un utensile manuale.

L’unico settore in cui ancora l’utilizzo di macchinari elettrici rimane confinato è in tutte quelle attività che prevedono una prestazione miniaturistica come il bricolage di o la riparazione di oggetti di pochi centimetri. In questi casi infatti vengono usati per lo più utensili manuali come giraviti, curvatrici o pennellini e pinze di precisione in quanto l’intervento di un attrezzo di grosse dimensioni danneggerebbe in modo irreparabile la superficie da trattare.