Chiave candela

Meccanico fai da te: chiave candela per manutenzione e sostituzione candele auto

Le candele sono uno dei componenti fondamentali per l'accensione delle autovetture: il compito che svolgono, grazie agli elettrodi, è quello di creare la scintilla che andrà ad accendere la miscela di aria e di benzina collocata all'interno della camera di combustione. Vista la loro importanza le candele vanno periodicamente controllate e sostituite, mediamente ogni 40.000/60.000 chilometri. In ogni caso, soprattutto per i modelli di auto più datati, è opportuno effettuare una manutenzione (pulizia) delle candele, questo per evitare eccessivi consumi, emissioni troppo elevate e irregolarità di funzionamento. Queste operazioni, di ispezione e pulitura o di completa sostituzione delle candele, in caso siate dediti alla manutenzione fai da te della vostra autombile, possono essere eseguite senza ricorrere a un meccanico. Tutto ciò che dovete procurarvi, oltre a un set di candele nuove, è una chiava candela.
Diagramma di chiave candela professionale snodata

KS Tools 517.1175 - Chiave da candela articolata, 21 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,07€


Chiave candela: tipologie e prezzi

Chiave candela con diversi diametri Esistono diversi tipi di chiave candela: da quelle più comuni, spesso in dotazione all'autovettura (tubolari), a quelle professionali (sondate con impugnatura a T). Le chiavi per candele sono costituite da due aste in metallo: una più lunga e una più corta. Su una delle due estremità dell'asta più lunga è situato un foro in cui si inserisce l'asta più corta che funge da impugnatura, agendo inoltre come leva. Sempre l'asta più lunga presenta una bocca di forma esagonale dotata di una guarnizione in gomma che evita alla candela di cadere nel motore una volta svitata. Le chiavi per candele possono avere diversi diametri e, se volte dedicarvi alla manutenzione fai da te della vostra auto, è opportuno procuravi due chiavi per candele dei seguenti diametri: 16 mm e 21 mm, sono questi infatti i diametri standard delle candele per auto. I prezzi relativi all'acquisto di una chiave candela possono variare a seconda della tipologia e delle marche: si va da pochi euro (3/4 €) fino a qualche decina (40/50 €), mentre i costi medi per ogni candela, si aggirano tra i 5 e i 10 euro. Tenete in conto che per la sostituzione delle candele un meccanico vi chiederà in media dai 50 ai 100 euro.

  • Lavaggio auto con getto Il lavaggio dell'auto è una tappa praticamente obbligatoria per tutti i possessori di un'automobile. Non lavare la vettura, infatti, significherebbe automaticamente abbandonarla a sè stessa e ai segni...
  • gomme invernali Le gomme da neve, conosciute anche con il termine di gomme invernali, sono gli pneumatici specifici per l'utilizzo durante l'inverno. In Italia, per legge, il loro utilizzo deve avvenire dal 15 novemb...
  • Collaudo impianto di illuminazione Il collaudo dell’auto è un'operazione necessaria e da ritenersi assolutamente non "accessoria" poiché interessa tutti i possessori di un'automobile e che vogliono evitare di incorrere in salatissime m...
  • Ricarica batteria auto Il caricabatterie per auto è uno strumento che viene utilizzato per ricaricare la batteria del veicolo quando questa risulta inutilizzabile perché priva di carica. E' importante averne uno a portata d...

Kraftmann - Forza Shirtzshop 137 Candele A Forma Di Chiave Con Set Di Utensili 6 Tlg 16-18 -21 Mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,75€


Come sostituire le candele usando una chiave candela

Una volta che vi sarete procurati un nuovo set di candele e una chiave candela poterete procedere alla sostituzione delle vecchie candele della vostra auto. Ecco i passaggi da seguire:- spegnere l'automobile e lasciare raffreddare il motore;- dopo aver segnato i cavi di alimentazione connessi a ciascuna candela, staccarli da queste;- rimuovere i cappucci delle candele (aiutarsi in caso con una apposita pinza sagomata, costo medio 10/15 €);- svitare le vecchie candele utilizzando la vostra chiave candela;- montare le nuove candele o, in caso stiate effettuando una semplice pulitura e non una sostituzione, pulire le candele estratte (con una spazzola di ottone e dell'alcol etilico) e ricollocarle nelle loro sedi.Prima di collegare nuovamente i cavi di alimentazione, assicurarsi che la distanza tra gli elettrodi delle candele sia conforme a quella riportata dal libretto di istruzioni, in caso contrario adoperarsi per regolarla, con l'ausilio di una pinza a becchi (prezzo medio 3/5 €).




COMMENTI SULL' ARTICOLO