Concimi chimici

Importanza dei concimi chimici

Qualsiasi pianta, per offrire il meglio di sè, necessita di acqua, luce ed un terreno ricco di sostanze nutritive. Queste sostanze si suddividono in micro e macroelementi. Tra i primi troviamo calcio, zolfo, rame, manganese, zinco e ferro, mentre nei macroelementi necessari alla crescita delle piante vi sono potassio, fosforo e azoto. Tutti questi componenti vengono gradualmente assorbiti dalla pianta durante la sua attività vegetativa, togliendole al terreno che potrebbe così risultare impoverito. La velocità con cui le piante assorbono queste sostanze non coincide infatti con quella necessaria al terreno per la sua riformazione. Per prevenire l'impoverimento del suolo occorre quindi intervenire con i concimi chimici che hanno il compito di reintegrare quanto prelevato dalla pianta. Fonte: www.gardencenternorthfortmyers.com
Spargimento concime chimico

Blu Layflat Acqua Scarico Tubo Pompa irrigazione – 32 mm (1 1/4 "foro) X 10 Metri di Lunghezza

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,61€


Concimi chimici: caratteristiche e proprietà

Concimazione di una piantina I concimi chimici vengono prodotti industrialmente, in maniera tale che i micro ed i macroelementi contenuti all'interno risultino sempre perfettamente bilanciati. In base alla tipologia di coltura da realizzare è possibile trovare concimi chimici particolarmente ricchi di azoto, di fosfati, di fosforo o di potassio. Il fosfato riveste un'importanza particolare per le piante da fiore, mentre l'azoto è un elemento necessario per lo sviluppo di foglie e fusto. Il fosforo è particolarmente importante per le nuove piantine, che trovano in questo elemento le sostanze necessarie allo sviluppo delle radici. Una abbondante fioritura e conseguente fruttificazione è garantita da un terreno ricco di potassio. I concimi chimici sono in grado di rispondere specificatamente ad ognuna di queste esigenze, attraverso un prodotto che può essere semplice o composto, in base alla presenza di uno o più sostanze al suo interno. Fonte: www.blog.taskeasy.com

  • Terreno fertile Il compito di un buon concime è quello di fornire nutrienti al terreno, e quindi alle piante. I concimi non sono tutti uguali. Ci sono i concimi organici e quelli minerali, ma anche quelli che uniscon...
  • Concimare una pianta I concimi sono complessi di sali minerali, utilizzati in agricoltura, nell'orto e nel giardino, per fare in modo che lo sviluppo delle piante sia vigoroso e costante. Si possono utilizzare diverse tip...
  • Il compost durante la sua formazione Il compostaggio è un particolare procedimento attuato per ricavare dai rifiuti organici delle materie prime. Si tratta essenzialmente di rifiuti provenienti da orti o giardini e quindi fiori, frutta e...
  • Esempio di concime in granuli Ogni pianta trova i nutrienti necessari alla propria crescita e vita all’interno del terreno che la ospita. Alcuni nutrienti sono indispensabili e le piante ne richiedono grandi quantità: questo vale ...

Igeress indoor Air Quality monitor formaldeide (Hcho) rivelatore tester accurate pm2.5/PM10 Tvoc con visualizzazione del tempo per home auto Outdoor Detect

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,19€
(Risparmi 160,8€)


Concime chimico o organico?

esempio di concimi chimici L'utilizzo di concimi chimici consente, al contrario di quelli organici, di avere prodotti mirati per ogni esigenza. Di più facile reperibilità rispetto a quelli naturali, i concimi chimici sono semplici da utilizzare e garantiscono sempre l'esatto dosaggio di ogni singolo elemento al terreno. Il ciclo produttivo necessario per la formazione dei concimi organici è lungo e più dispendioso rispetto a quello utilizzato per ottenere i concimi organici. Questo determina una insufficienza di concime naturale in proporzione alle esigenze del settore agricolo e floreale. Anche l'aspetto economico determina spesso la scelta di concimi chimici piuttosto che di quelli organici. La minore e più facile lavorazione per ottenerli permette di avere sul mercato concimi chimici con prezzi che possono variare dai 25 ai 45 euro al quintale, in base alla loro composizione che deve sempre essere indicata chiaramente sulle confezioni.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO