Lastre vetro

Gli utilizzi principali delle lastre vetro

Le lastre vetro sono estremamente diffuse nel settore dell'edilizia. Esse, dopotutto, sono versatili e adatte a numerosi tipi di lavori: ultimamente, ad esempio, sono spesso utilizzate per la fabbricazione dei pavimenti, anche se in questo caso si caratterizzano per uno spessore maggiore rispetto alle lastre tradizionali. Talvolta i pannelli di vetro vengono impiegati per la costruzione di intere pareti: ottimo, per tale scopo, è il cosiddetto vetro satinato sabbiato, opaco e di conseguenza garante di protezione e di privacy. Naturalmente il vetro è adoperato per le finestre, per le porte, per le ante dei mobili, per la realizzazione di elementi decorativi. Non bisogna dimenticare altri utilizzi meno legati all'ambiente domestico, ad esempio l'edificazione delle serre per gli orti e per i giardini.
lastre di vetro

Vetro Sintetico Trasparente in Lastra Maurer 500x1000 mm spessore 2 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,4€


Quali vantaggi comportano le lastre vetro?

Lastre vetro per il pavimento Le lastre vetro sono molto apprezzate da un punto di vista estetico. Questo materiale è innanzitutto personalizzabile attraverso numerosi procedimenti: ad esempio può essere sabbiato, come accennato in precedenza, colorato con appositi pigmenti o decorato tramite vernici specifiche. I pannelli di vetro sono contraddistinti da uno straordinario potenziale artistico e ornamentale, valorizzano la luce del sole e quella artificiale, sono gradevoli sia alla vista sia al tatto. In aggiunta, se sottoposto ad una corretta lavorazione e con i giusti trattamenti, il vetro si mostra resistente, compatto, solido. Le costruzioni in vetro possono restare come nuove anche per moltissimi anni, purché la manutenzione sia adeguata. Si tratta, in sintesi, di un materiale che concilia perfettamente il lato estetico e quello pratico.

  • Differenti tipologie di piante in bottiglia Le piante in bottiglia non sono così difficili da realizzare come potrebbe sembrare in un primo momento. Si possono scegliere differenti contenitori riciclando in maniera intelligente quelli che già s...
  • Vasetti di vetro con caramelle I vasetti in vetro vengono sfruttati dalle industrie per conservare a lungo i cibi sottovuoto. Il vetro è infatti un materiale ecologico, naturale e nel corso degli anni non si altera. Chi fa marmella...
  • Lavorare il vetro. La lavorazione del vetro prevede molteplici tecniche: la colatura, ad esempio, è una tecnica più antica che fonde la pasta vitrea per farla colare poi all'interno di stampi chiusi. Il prodotto ottenut...
  • Esempio di bagno con doccia La doccia è un elemento sempre più adottato nei bagni al posto della vasca in quanto permette di lavarsi in tempi minori e consumando molta meno acqua. È formata da tre parti che però vanno integrate ...

VETRO SINTETICO LASTRA PLEXIGLASS CM 25X50 SP 4 mm 190009

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,05€


Suggerimenti per la manutenzione

lastre di vetro Le lastre vetro necessitano di una periodica pulizia per mantenere intatto il proprio splendore. In commercio esistono appositi prodotti per la pulizia del vetro, da applicare solitamente tramite un erogatore spray e da distribuire con un panno morbido. Si sconsiglia assolutamente di utilizzare una spazzola dalle setole dure, la quale potrebbe causare fastidiosi graffi sulla superficie. Si raccomanda di asciugare meticolosamente le lastre al termine delle operazioni di pulizia, in modo da non determinare la formazione di aloni. Se il vetro viene impiegato per il pavimento, è essenziale evitare mobili che potrebbero provocare incrinature e tappeti che limiterebbero il potenziale decorativo del materiale in questione. In più, le lastre realizzate in vetro non vanno esposte in maniera prolungata a fonti di calore, a meno che non siano temprate.


Lastre vetro fai da te

Lastra di vetro sabbiato Le lastre vetro vengono ricavate da un attento processo termico, per svolgere il quale bisogna possedere determinate conoscenze nell'ambito del fai-da-te: in caso contrario, si raccomanda di rivolgersi ad un esperto o di acquistare le lastre direttamente presso i negozi specializzati. Bisogna, in sintesi, realizzare un impasto composto da silice sabbiosa, calce e soda di solfato, da amalgamare con dei rottami vitrei il cui compito è fungere da catalizzatore. Il risultato va sottoposto ad una temperatura di 1500 °C, raffreddato e poi nuovamente riscaldato a 1000 °C, in modo da acquistare solidità. La lastra, una volta raffreddatasi nuovamente, può essere tagliata con un apposito cutter, verniciata oppure sottoposta al processo di sabbiatura: quest'ultimo consiste nell'esporre il vetro all'azione della sabbia proiettata da flussi d'aria.




COMMENTI SULL' ARTICOLO