Calcestruzzo alleggerito

Perché usare il calcestruzzo alleggerito in edilizia

Il calcestruzzo alleggerito è una soluzione molto apprezzata e che si sta diffondendo sempre più nel settore dell'edilizia. Infatti si tratta di un materiale che consente numerosi vantaggi dal punto di vista funzionale e da quello delle prestazioni. Consiste in una versione molto più leggera rispetto al comune calcestruzzo; inoltre garantisce un buon grado di isolamento ed è al tempo stesso idrorepellente. Il calcestruzzo alleggerito è stato introdotto nell'edilizia a partire dagli anni Settanta. Viene realizzato aggiungendo al normale calcestruzzo materiali aggregati che diminuiscono il peso degli elementi finali; tra le soluzioni più apprezzate ci sono le sfere di polistirene espanso. Questo materiale è uno dei principali derivati della lavorazione del petrolio e, una volta terminato il processo di espansione, viene sottoposto a un particolare trattamento per evitare che le sfere galleggino nella miscela cementizia.
Calcestruzzo alleggerito

Fischer 25 Tasselli Duopower, 14 x 70 mm, per Muro pieno, Mattone Forato, Cartongesso, 538244

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,07€


Quali sono le caratteristiche del calcestruzzo alleggerito

Tipologie calcestruzzo Tra le caratteristiche del calcestruzzo alleggerito ci sono anche prestazioni meccaniche di buon livello: infatti garantisce un notevole isolamento termico e acustico proprio per il fatto che la miscela cementizia aumenta notevolmente le proprietà isolanti caratteristiche del polistirolo espanso. Inoltre l'aggiunta di materiali leggeri nella composizione del materiale provoca variazioni per quanto riguarda le proprietà di resistenza meccanica, il peso e la densità dei risultati finali. Di conseguenza il calcestruzzo alleggerito consente di ridurre le dimensioni delle strutture portanti perché diminuiscono i carichi. Questo materiale non è infiammabile e si distingue tra soluzioni non strutturali e strutturali. La differenza consiste nell'utilizzo di materiale inerte diverso, che si traduce in una variazione delle proprietà finali e dei requisiti del prodotto finale. Ad esempio, non si può ottenere calcestruzzo leggero strutturale aggiungendo alla pasta cementizia materiale inerte naturale.

  • Gettata di calcestruzzo per edilizia Il calcestruzzo, chiamato nel linguaggio comune cemento armato e nell'edilizia conglomerato cementizio armato, viene impiegato come materiale da costruzione. Gli usi principali riguardano la realizzaz...
  • Costruzione di un muro in cemento armato Il cemento armato, chiamato anche calcestruzzo armato, è un materiale edile impiegato normalmente per costruire edifici, pareti, fondamenta e muri di sostegno. È costituito da un'armatura di barre di ...
  • Cemento con armatura a vista Il cemento armato precompresso è un materiale utilizzato nell'edilizia composto da calcestruzzo, ovvero una miscela di sabbia, cemento, acqua ed elementi lapidei come la ghiaia, e barre di acciaio; a ...
  • Viti autofilettanti per calcestruzzo Le viti per calcestruzzo rappresentano un prodotto innovativo ed utile, adatto non solo per cemento armato, ma anche per materiali come pietre calcaree e naturali, arenarie, marmo ed altro ancora: mat...

Tassello chimico Fisher FIS V 410C ml 410 [FISCHER]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,96€


I vari utilizzi e destinazioni del calcestruzzo leggero

Calcestruzzo edilizia Il calcestruzzo alleggerito, chiamato anche calcestruzzo leggero, si caratterizza per un gran numero di destinazioni d'uso e di utilizzi. Nella maggior parte dei casi viene impiegato in situazioni dove risulta fondamentale per realizzare opere a regola d'arte la combinazione di leggerezza e proprietà isolanti. Proprio per le notevoli proprietà isolanti termoacustiche questo materiale è l'ideale per realizzare sottofondi di tettoie e di pavimentazioni oppure per mettere in opera le coperture di capannoni industriali e terrazzi. Al tempo stesso consente di creare strati di riempimento leggeri di buon livello. Il calcestruzzo alleggerito unisce perfettamente leggerezza, facilità di compressione e resistenza, quindi è perfetto per preparare elementi prefabbricati. In genere ha un costo maggiore rispetto al normale calcestruzzo perché servono più materiali.


Calcestruzzo alleggerito: Che cos'è il carotaggio

Colata calcestruzzo Come per tutte le altre tipologie, anche per il calcestruzzo alleggerito sono previste prove di resistenza da eseguire secondo le modalità indicate da precise norme. I prelievi possono riguardare elementi già in opera oppure essere effettuati durante i getti. Nel primo caso si parla di carotaggio calcestruzzo e l'operazione consiste nel prelievo di provini (cubetti) seguendo quanto previsto dal testo Nuove Norme Tecniche per le Costruzioni del 2008. Successivamente i provini sono sottoposti al test per la rottura a compressione secondo le modalità indicate all'interno dell'UNI EN 12390-3: la resistenza deve essere di almeno l'85% rispetto a quella di progetto. Il carotaggio calcestruzzo viene eseguito da un tecnico usando un'apposita macchina detta carotatrice, che taglia la carota usando una corona diamantata; è necessario un continuo apporto d'acqua perché l'utensile non si surriscaldi. Terminato il carotaggio, si ripristina il calcestruzzo e, in certi casi, bisogna applicare nuovamente l’intonaco.



COMMENTI SULL' ARTICOLO