Spessore cartongesso

Scegliere lo spessore cartongesso più adatto

Spessore cartongesso, come sceglierlo? In commercio possiamo trovare lastre di qualsiasi tipo. Le lastre in cartongesso apparentemente tutte uguali hanno in realtà molte differenze, ogni produttore diversifica la propria produzione per mescola, tipo di rivestimento e spessore. Esistono spessori che vanno da 6 a 25 mm per il comune cartongesso, mentre lastre di mescole particolari come calcio silicato o altri materiali arrivano anche fino a 50 o 60 mm. Lo spessore maggiormente utilizzato che assicura ottime prestazioni e una certa facilità di utilizzo è quello di 13 mm (in realtà é 12,5 ma comunemente viene chiamato 13). Lastre inferiori, meno funzionali, possono essere comunque impiegate per fini decorativi o di finitura. Se si necessita di spessori maggiori è anche possibile sovrapporre più lastre, una solida parete può avere due lastre per lato ad esempio 13x4 = 52 mm, che è uno spessore notevole.
lastra in cartongesso

Fischer, 542458, 100 Tasselli GK, Specifici per Cartongesso, Include Accessorio di Montaggio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Le diverse tipologie dello spessore cartongesso

Lastra da 6 mm per curvi Lo spessore cartongesso da 6 o da 10 mm come accennato è utilizzato per la realizzazione di finiture o di curvi. La lastra da 13 mm non può essere piegata, la carta dal lato esterno si romperebbe mentre il gesso all'interno si frantumerebbe. Per questo scopo vengono prodotti particolari tipi di lastre flessibili. Solitamente hanno lo spessore di 6 mm e hanno raggi di curvatura notevoli, possono essere utilizzate anche quelle da 10 mm se preventivamente bagnate sul lato esterno per prevenirne la rottura. Le lastre da 6 mm normalmente vengono sovrapposte in almeno strati di 2 per volta, soprattutto a parete in quanto lo spessore di una sola lastra non garantirebbe la solidità necessaria. A soffitto, se non si hanno particolari necessità termiche o acustiche, possono essere utilizzate le lastre da 10 mm.

  • Parete attrezzata in cartongesso Il cartongesso è un materiale molto utilizzato nei sistemi di costruzione a secco: infatti si tratta di un materiale molto pratico e versatile per realizzare pareti divisorie al posto del calcestruzzo...
  • porta scorrevole La porta scorrevole nel cartongesso è un'ottima soluzione nel momento in cui c'è la necessità di dover creare nuovi spazi all'interno della casa. Essendo questa installata nel cartongesso, risulta ess...
  • Intelaiatura di un muro in cartongesso I muri in cartongesso vengono spesso adoperati per dividere gli spazi interni di una abitazione ma anche per realizzare contro soffittature. Il cartongesso, in virtù della sua estrema versatilità e le...
  • Struttura per posizionamento pannelli in cartongesso isolante Il cartongesso isolante termico permette non solo di creare muri divisori ma consente di creare delle camere d'aria tra le pareti isolando sia termicamente che acusticamente gli ambienti. Solitamente ...

Fischer 100 Tasselli Duopower con Vite, 6 x 30 mm, per Muro pieno, Mattone Forato, Cartongesso, 537646

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,89€


Spessore cartongesso: Lo spessore cartongesso delle pareti finite

lastre in cartongesso Lo spessore delle pareti in cartongesso è determinato dalla somma degli spessori delle lastre utilizzate e quello delle strutture metalliche. Le strutture metalliche per pareti in cartongesso più comuni sono la 50 mm, 75 mm e 100 mm. Se avvitiamo una lastra per lato da 12,5 mm su una struttura da 50 mm avremo un totale di 75 mm di parete finita, allo stesso modo se avvitiamo due lastre per lato su una struttura da 100 avremo 150 mm. Il motivo della scelta dello spessore più idoneo è senz'altro dettato dalla funzionalità che vogliamo ottenere: ad esempio una cabina armadio in una camera da letto può essere realizzata con una struttura da 50 mm e una sola lastra per lato. Una parete divisoria tra due stanze dello stesso appartamento dovrebbe avere almeno uno spessore di 125 mm ottenuti da 75 mm di struttura e 4 lastre. Lo spessore di una parete divisoria tra due unità abitative dovrebbe avere spessori maggiori con strutture composite e lastre inframmezzate.



COMMENTI SULL' ARTICOLO