Bonsai ficus microcarpa

Bonsai ficus microcarpa

Il bonsai ficus microcarpa si può coltivare in appartamento senza tante cure e non ha bisogno di climi particolari. Tuttavia, è meglio sistemare il bonsai ficus microcarpa in un posto soleggiato e lontano da correnti d'aria e dal calore. Lo si può posizionare all'esterno in estate e in primavera, mentre è meglio tenerlo all'interno in autunno e in inverno. Questa pianta ama il clima umido, quindi in inverno quando si accendono i termosifoni è meglio utilizzare degli umidificatori oppure sistemare sotto al bonsai un sottovaso contenente argilla e acqua per evitare che le foglie diventino opache, per poi cadere completamente. E' bene innaffiare il bonsai se il terreno è asciutto, ma senza formare dei ristagni, molto nocivi per le radici. Usare acqua demineralizzata per vaporizzare la pianta formando in questo modo il giusto grado di umidità. Il bonsai ficus microcarpa può essere attaccato dalle cocciniglie e dai funghi. Per eliminare le cocciniglie usare l'olio di pino e spazzolare via i residui sui rami. Mentre per gli eventuali funghi, trattare periodicamente con un fungicida.
Bonsai ficus microcarpa

Pianta vera ornamentale da interno vera BONSAI FICUS MICROCARPA GINSENG PER COLLEZIONISTI - 6 ANNI DI ETA' Ø 14 cm - h 40 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,3€


Il terreno giusto per il bonsai ficus microcarpa

Splendido bonsai ficus microcarpa Il bonsai ficus microcarpa vuole un terreno permeabile e drenato, magari composto da akadama e terriccio. Questo bonsai ha bisogno di molte sostanze, come per esempio il potassio, l'azoto o il fosforo. Con la concimazione si può risolvere la sua esigenza anche di sali minerali. Ma dato che il vaso di un bonsai è piccolo, diventa necessario fertilizzare la pianta diverse volte all'anno e in special modo da marzo fino a settembre. Il concime in polvere o liquido comunque va sempre diluito in acqua. Inoltre, nei periodi caldi di luglio e agosto e nei mesi di dicembre e gennaio la concimazione può essere sospesa o al limite dimezzata. Ancora un ultimo consiglio per un bosai spettacolare come il ficus microcarpa: evitare la concimazione troppo ricca di azoto perché fa crescere delle foglie esageratamente larghe per un bonsai che deve apparire esteticamente perfetto.

  • Innaffiare bonsai immersione Il primo metodo per innaffiare bonsai è quello dell’immersione. Si tratta di un metodo abbastanza semplice. Per prima cosa bisogna riempire una bacinella con dell’acqua. Si dovranno aspettare un paio ...
  • Bonsai di pesco in fiore Il bonsai di pesco è caratterizzato da un fusto eretto molto resistente e da foglie lanceolate aventi una colorazione verde brillante. In primavera i suoi fiori rosa creano una chioma appariscente e b...
  • Bonsai Ficus Ginseng Il Ginseng Ficus, chiamato anche Banyan fico o Ficus Retusa, è una delle varietà più comuni di Ficus Microcarpa. Si tratta di un bonsai tra i più amati, non solo perché è facile da curare, ma anche pe...
  • La cura di un bonsai La tecnica del bonsai è molto antica ed ha origine in Cina, per poi essere perfezionata in Giappone. Il termine bonsai significa piantare in ciotola, poiché infatti tale metodologia di giardinaggio co...

Bonsai di Acero Palmato (3)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 244,7€


Potatura e rinvaso

pianta bonsai ficus microcarpa La potatura del bonsai ficus microcarpa andrebbe eseguita nel periodo di riposo, ma essendo un sempreverde il periodo di riposo è solo quello in cui la pianta cresce meno. Le potature nell'arco dell'anno devono essere effettuate per togliere i rami secchi o malati. Ma per sviluppare una bella vegetazione si può eseguire la cimatura e anche la sfogliatura. Con le forbici per foglie e radici o le cesoie effettuare un taglio preciso e netto da coprire subito dopo con il cicatrizzante che si rivela importantissimo al fine di evitare i parassiti. Invece, per correggere la direzione dei rami si possono usare dei fili o dei pesi quando il bonsai è ancora giovane e ha i rami piuttosto flessibili e docili. Per il rinvaso è bene agire in primavera sostituendo il terriccio e potando un po' le radici grosse. Prima del terriccio comunque si consiglia di aggiungere del pietrisco come protezione. Per far crescere bene la pianta il rinvaso va effettuato ogni anno quando il bonsai ha pochi anni, mentre in età adulta è sufficiente un rinvaso ogni cinque anni.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO