Arredamento moderno

Come arredare un open space moderno

In base allo stile dell'abitazione varia anche la tipologia di arredamento da adottare; in più è necessario considerare quali siano le caratteristiche architettoniche, così da poterle valorizzare al meglio. Ad esempio arredare un open space che unisca cucina e zona living è una soluzione sempre più diffusa. Infatti molto spesso si adotta una cucina a vista, in quanto le abitazioni in stile moderno sono incentrate sul principio dell'assenza di muri divisori che possono diminuire la spazialità e la luminosità interne. Un arredamento moderno può adottare una parete attrezzata funzionale nella zona living, magari destinata a ospitare non solo soprammobili, vasi e accessori, ma anche la tv. Per una soluzione di maggior impatto estetico si punta su elementi sospesi come mensole e pensili. Design e funzionalità si uniscono alla perfezione installando una cucina a scomparsa, che consente di nascondere dietro delle ante il piano cottura e gli elettrodomestici.
Open space moderno

Umbra - Ganci da parete ribaltabili, colore: Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 28,4€


L'arredamento hi tech: quali sono le caratteristiche

Esempio di arredamento hi tech Grazie alle ultime soluzioni tecnologiche è possibile personalizzare a piacere i vari stili di arredo, così da poter soddisfare alla perfezione i propri gusti e le proprie necessità. Ad esempio un arredamento moderno può diventare facilmente hi tech, esaltando le caratteristiche di funzionalità, comfort e praticità sia degli arredi che degli elettrodomestici e degli impianti. L'arredamento hi tech si distingue per la sua personalità forte e decisa, realizzata grazie a tecnologie avanzate e a un design di alto livello. Anche i materiali sono all'avanguardia e consentono la messa a punto di soluzioni elaborate basate sul trattamento delle fibre naturali. Infatti questo arredamento moderno si caratterizza per il rispetto dell'ambiente, la notevole organizzazione degli spazi e le linee pulite, nette e sobrie. Le soluzioni migliori si realizzano negli appartamenti metropolitani e dove le pareti adottano colori neutri.

  • Ufficio design contemporaneo In un ufficio va prestata particolare cura e attenzione all’arredamento. Esso infatti deve rendere funzionale il lavoro, organizzandone razionalmente gli spazi e deve essere considerato come il biglie...
  • Sala da pranzo moderna Le credenze moderne sono in genere mobili bassi utilizzati con diverse funzioni. Nella maggior parte dei casi servono per conservare in sala da pranzo e in cucina i piatti e gli accessori utili. Inolt...
  • Cucina moderna In cucina si trascorrono molti momenti della giornata: la famiglia si riunisce per mangiare e condividere esperienze e impressioni; questo ambiente della casa può inoltre diventare allegro punto di in...
  • cameretta in mansarda La mansarda è un ambiente davvero caratteristico e se a prima vista può sembrare ostico da arredare, in realtà basta mettersi d'impegno e riserverà grandi soddisfazioni. Oltretutto, l'atmosfera è così...

Soledi 3D Specchio Adesivo in Acrilico a Forma di Piuma Fai da Te Removibile Decorazione di Casa (120*30 cm, Argento)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€
(Risparmi 6€)


Arredare con i colori: le soluzioni a disposizione

Arredare in stile moderno L'arredamento moderno non viene messo in opera soltanto attraverso i mobili e i complementi. Infatti è anche possibile arredare con i colori: le varie tinte murarie consentono di dilatare gli spazi o dare una sensazione di contenimento, far apparire un ambiente più luminoso oppure più buio. Non è facile scegliere i colori adatti a un arredamento moderno e che diano al tempo stesso eleganza all'ambiente. In genere si opta per tinte molto tenui oppure neutre, arricchite da strisce decorative più forti ad esempio il bianco, il panna e l'avorio sono i colori ideali per questi interni. Tuttavia si smorza la monotonia con tocchi glicine, verde mela, prugna oppure ghiaccio; anche i pezzi dell'arredamento moderno possono adottare queste nuance per una soluzione di insieme armonica e raffinata. Arredare con i colori chiari, inoltre, consente di dare un effetto di dilatazione spaziale all'ambiente. Volendo è anche possibile dipingere le pareti con colori più vivaci.


Slow design e arredamento moderno

Arredamento slow design L'arredamento moderno può anche applicare i principi dello slow design. Si tratta di un movimento molto recente (infatti è nato solo nel 2002), che ha avuto origine dal pensiero di un designer attento all'ambiente, Alaster Fuad-Luke. L'idea è di realizzare oggetti, complementi e pezzi d'arredo usando materiali riciclati, elaborati secondo le tecniche tradizionali dell'artigianato. I punti di forza dello slow design sono la lentezza della produzione, eco efficienza, tecnologia, riciclo, tradizione e accessibilità. In questo modo si riesce a fruire meglio del bagaglio culturale proveniente dalle tradizioni e delle opere di design che si realizzano seguendo questi principi. L’arredamento moderno slow design punta a migliorare il confort e il livello qualitativo di vita dei suoi fruitori, che siano i proprietari o i loro ospiti. Inoltre puntano su soluzioni veramente originali e personalizzate.


Arredamento moderno: pareti e pavimenti

L'arredamento moderno può essere integrato ed esaltato dall'applicazione di stickers e adesivi alle pareti. Per un risultato ancora più elegante è possibile puntare sull'effetto spugnato oppure su quello marmorizzato: in questi casi si usano vernici idrolavabili. In alternativa si dipingono le pareti con prodotti a effetto serico perlescente, così da aumentare la luminosità interna. Nel caso di un open space si consiglia di non inserire un numero eccessivo di mobili e di realizzare un arredamento moderno di classe grazie ai dettagli e agli accessori di design. Infine è possibile suddividere idealmente gli spazi con destinazioni d'uso diversi (ad esempio la cucina e la zona living) adottando pavimentazioni diverse. Una soluzione perfetta è avere il parquet nel soggiorno e le piastrelle di ceramica oppure gres porcellanato davanti al piano cottura.


Alcuni materiali per l'arredamento moderno

L'arredamento moderno può impiegare un gran numero di materiali, alcuni dei quali considerati classici per definizione. Il legno ne è l'esempio più immediato. Tuttavia in questo caso le essenze sono sottoposte a trattamenti particolari per renderle davvero innovative. Di conseguenza si eliminano le decorazioni e gli elementi che possono appesantire i mobili e si punta sulla semplicità e sulla pulizia di forme e linee. Le finiture sono laccato lucido oppure opaco o al naturale. Al tempo stesso l'arredamento moderno adotta anche materiali più contemporanei, come il metallo e il vetro. Molto apprezzati sono l'acciaio e l'alluminio. Per quanto riguarda i pavimenti, si preferiscono piastrelle in ceramica o in gres porcellanato dalle texture innovative e dal grande formato, la moquette, il cotto, i laminati e il parquet. Infine per le poltrone e i divani si usano la pelle trattata in maniera particolare e i tessuti, naturali oppure sintetici.




COMMENTI SULL' ARTICOLO