Mansarda

Camerette in mansarda

La mansarda è un ambiente davvero caratteristico e se a prima vista può sembrare ostico da arredare, in realtà basta mettersi d'impegno e riserverà grandi soddisfazioni. Oltretutto, l'atmosfera è così particolare che i ragazzi non potranno che apprezzare l'idea di dormire e passare del tempo nello spazio più alto e "avventuroso" della casa! Ma come fare a rendere comode ed accoglienti le camerette in mansarda? Le soluzioni sono numerose, a partire dai mobili su misura, capaci di adattarsi persino agli angoli più angusti, dove entrano perfettamente come le tessere di un puzzle. Anche chi non è disposto a spendere di più per aggiudicarsi arredi personalizzati, comunque, ha a disposizione varie chance per ottimizzare gli spazi, a partire dalla disposizione dei mobili. Se lo spazio è limitato, basterà posizionare un pratico letto a castello, o una soluzione a ponte comprendente il guardaroba, nella parte alta del locale, destinando la zona più bassa all'area giochi, da delimitare con un comodo e ampio tappeto. Se invece la cameretta è ampia, i lettini collocati frontalmente sotto agli spioventi e al lucernario sono sicuramente la scelta migliore. Fonte foto: vacances-normandes.com
cameretta in mansarda

Wakaflex® è un nastro adesivo universale da impiegare per raccordare il manto di copertura con muri, pareti, camini, sfiati, finestre per mansarda, antenne,

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50€


Camera in stile country in mansarda

camera in stile country in mansarda La mansarda ha delle travi a vista? Invece di considerarle un problema da risolvere, si potrà partire proprio da lì per attrezzare un ambiente incredibilmente intimo e accogliente. Le travi a vista sono infatti uno dei tratti distintivi di uno stile molto in voga, quello country. Sarà per il traffico cittadino o forse per i ritmi estenuanti della vita contemporanea ma il desiderio di ricreare veri e propri angoli di pace, che rimandino ad una vita più autentica e genuina, è ormai un dictat condiviso dalla maggior parte degli arredatori d'interni. Allora, come seguire le loro indicazioni e regalarsi una camera da letto davvero trendy? Ad esempio, mantenendo tutti gli arredi in legno, meglio se al naturale, con nodi e venature ben in mostra. In secondo luogo, si impreziosiranno le pareti con appropriati quadri vintage, con soggetti bucolici o ritratti in bianco e nero, come quelli che adornavano i muri di una volta. Infine, qualche arredo tessile con fantasie check e un candelabro in ferro battuto in sostituzione del lampadario contribuiranno ad aumentare l'atmosfera rustica, regalando sensazioni davvero uniche. Fonte foto: itea.fr

    Framar Slimmy 3 Sgabello in Acciaio, 3 Gradini

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 30€


    Living in mansarda

    living moderno in mansarda Il calore e l'intimità della mansarda possono essere sfruttati per ricreare un'originale zona giorno. Oltre all'atmosfera da chalet, particolarmente adatta alla convivialiltà richiesta da un'area conversazione, anche la struttura dell'ambiente può offrire apprezzabili vantaggi: ad esempio, la zona di gronda si può tranquillamente trasformare in un'isola relax, adeguatamente fornita di divani e poltroncine basse. Se poi piace l'idea, quale posto migliore per ricreare un salottino fatto di soli tappeti e cuscini, da posizionare sul parquet per ospitare parenti e amici in perfetto stile orientale? Se poi si ama vedere la televisione in compagnia, sarà meglio rinunciare alla classica parete attrezzata. Se il living è nella parte a spiovente, lo si potrà comunque dotare di stereo e tv, da posizionare su un modulo basso, da poggiare a terra. Per quanto riguarda lo stile, la mansarda è sicuramente perfetta per quello rustico ma chi preferisce le linee contemporanee non si faccia problemi: anche gli arredi minimal vanno bene e affiancati al legno creano dualismi davvero molto piacevoli. Fonte foto: homeaway.com


    Camera da letto mansardata shabby chic

    camera da letto mansardata shabby chic Chissà quante volte gli appassionati di interior design avranno sentito parlare di shabby chic. Questo stile, nato negli anni '80 ma che oggi sta vivendo una seconda giovinezza, spopola un po' in tutti gli ambienti. Allora, perché non provarlo anche in mansarda, magari destinando il sottotetto ad una romanticissima camera da letto? In tal caso, le travi a vista andrebbero benissimo. Non così, però, per le superfici in legno naturale. Il loro caldissimo marrone andrebbe sostituito da colorazioni più tenui, come il grigio perla, se non con il bianco assoluto. Lo stile shabby, infatti, contempla il rustico solo nelle sue varianti più glamour: i mobili in legno non sono semplicemente ben accetti; sono richiesti, a patto di venir decapati e tinteggiati a dovere, in modo da diventare brillanti e lisci al tatto. La luminosità è infatti un must del country chic. Dunque, quale spazio migliore di una mansarda, dove i raggi del sole arrivano forti da ampi lucernari? Se poi c'è bisogno di filtrarli, tanto meglio: una camera shabby chic non può dirsi tale se mancano deliziose e candide tende, possibilmente leggere e ricamate con tanti dolcissimi fiori! Fonte foto: room-decorating-ideas.com


    I mobili salvaspazio per la mansarda

    Arredare la mansarda non è poi così difficile, anche se probabilmente lo diventerebbe non potendo contare su comodi e funzionali mobili salvaspazio.

    Che si tratti di letti a castello, di mobiletti bassi porta televisore o di guardaroba con ante scorrevoli, il must è uno solo: dimensioni contenute e funzionalità.

    Per scegliere i complementi d'arredo del locale mansardato bisogna infatti tener conto sia della loro altezza, puntando su mobili bassi e lunghi, che della futura collocazione. E' importante, ad esempio, capire se si potranno aprire agevolmente le ante di un armadio, valutando con cura altezze utili e dislivelli.

    Qualora si voglia destinare a zona notte, si potrà poi inserire nella mansarda un pratico letto contenitore, ottimo per mantenere l'ambiente ordinato e per ricavare metri quadri in più. Anche i letti con base bassa sono indicati, perché le loro misure contenute si armonizzano con quelle dell'ambiente: ideali quelli dal design moderno o, volendo seguire le tendenze minimaliste più estreme, i materassi posizionati sui pallet.

    Infine, lo spazio si può guadagnare anche otticamente: basterà scegliere colori chiari e tonalità pastello per la zona di gronda.


    Mansarda: Il bagno in mansarda

    Il bagno, in mansarda, può acquistare un fascino indiscutibile, a patto di saperlo arredare a dovere.

    Le nuance, nell'insieme, dovranno essere chiare: il total white è una scelta ottima, in quanto dà una sensazione di pulizia ed ariosità. Per spezzare la continuità, basterà prevedere un pavimento piastrellato in grigio, altra tinta neutra che, abbinata al bianco, è davvero molto elegante.

    La vasca, posizionata nella zona di gronda, da un lato consentirà di sfruttare al meglio gli spazi e dall'altro darà l'impressione di una maggiore intimità.

    Nella parte più alta della stanza andranno invece collocati la specchiera e il lavabo, da affiancare, volendo, ad un mobile portatutto alto e stretto.

    Passando all'illuminazione, quest'ultima è un elemento chiave in tutte le camere ma in bagno, dove ci si trucca e ci si prepara per uscire, diventa ancora più importante.

    Dunque, anche se le mansarde sono solitamente zone naturalmente illuminate, sarà meglio pensare ad adeguate fonti di luce artificiale. I faretti incassati rappresentano spesso la scelta migliore, perché oltre ad avere una buona resa estetica sono discreti, versatili e non occupano spazio prezioso.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO