La vasca da bagno

In vasca da bagno

Immergersi tra i fumi e i sali di un bagno caldo in vasca è un piacere senza pari. Sarà per questo che, anziché tramontare, le vasche da bagno sono evergreen, grazie alle nuove collezioni che le attualizzano e le propongono in forme originali e accattivanti. Nella scelta della vasca da bagno nulla va lasciato al caso. È lei la regina di questo tempio di profumi e benessere, l’elemento clou, a cui gli altri pezzi fanno da satellite. Se dobbiamo rifare il bagno la prima cosa è misurare la stanza che si appresta ad ospitarla per vedere dove metterla e quale modello scegliere. Ci sono bagni stretti e rettangolari dove la vasca standard lunga 1,60 cm non entra, in tal caso si può sempre rimediare con le micro-vasche, più alte e profonde, della lunghezza minima di 105 cm, meglio se addossate alla parete di fondo per non ingolfare il passaggio.
Vasca da bagno moderna

Aquatrends 199121 - Rubinetto per doccia / vasca da bagno, modello Verona, colore: Cromo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,84€


Moderna o retrò: una vasca da bagno per tutti

Vasca da bagno retrò Nel firmamento delle vasche da bagno le star senza tempo sopravvivono alle mode, infatti la domanda di mercato privilegia modelli di stile retrò, tipo le classiche vasche Liberty coi piedini di leone, tutt’oggi richiestissime, sia originali che fedelmente riprodotte sia nella forma che nel decoro a mano, in genere a greche floreali. Spostando l'obiettivo sul moderno troviamo fra le più gettonate le vasche circolari da montare al centro, di diametro fra 160 e 180 cm, idonee per spazi più larghi che permettono di montarle nel mezzo della stanza, senza frapporsi al passaggio. Per i bagni medi sono indicate le vasche angolari, asimmetriche e da montare fra due pareti. E per i più eccentrici i produttori si sono sbizzarriti nel concepire modelli di vasche freestanding o pensili, con basamento di iperceramica o, addirittura, sospese.

  • esempio di tenda per vasca da bagno La vasca da bagno offre la possibilità di godere di molti benefici, ma non è molto pratica per chi desidera fare una semplice e veloce doccia. Le tende per vasca da bagno rappresentano una valida alte...
  • installazione rubinetti vasca da bagno I rubinetti per la vasca da bagno sono gli elementi su cui puntare per valorizzarla e renderla su misura delle proprie esigenze estetiche e funzionali. La scelta dei rubinetti deve essere effettuata ...
  • Idromassaggio per due La vasca per due è una soluzione molto interessante per l'arredamento del bagno. Ovviamente dovremo disporre di uno spazio maggiore rispetto alla classica vasca singola. Questa opzione è consigliata s...
  • Vasca rovinata da smaltare Lo smalto vasca da bagno deve sempre essere in perfette condizioni. Una vasca brillante conferisce all'ambiente del bagno un aspetto pulito e ordinato. Quando vengono prodotte le vasche da bagno, lo s...

Wirquin 39224101 - Tappo universale per vasca da bagno, bidet o lavandino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,09€


Vasca da bagno Zen: profumi d'Oriente

Vasca da bagno Zen Per gli amanti delle atmosfere d'Oriente il top è la vasca Zen, generalmente ovale e in pietra, per un bagno che coccola corpo e mente. Per un effetto cascata è possibile aggiungere alla vasca giapponese l'opzione doccia di vetro temperato o teak con diffusore. A cornice della vasca si può fruire di un kit di accessori per il bagno Zen, in bambù naturale, consistenti in set di portasciugamani, specchi e scaffali a tema. Per completare l'opera si possono aggiungere a scopo decorativo elementi floreali, come orchidee, ninfee e fiori di loto, anche finti, da posizionare in bagno o direttamente dentro la vasca. Come ultimo tocco all'arredo bagno in veste orientale una composizione di pietre decorative, candele profumate e un giardino giapponese in miniatura, magari con un sottofondo di musica Zen.


Vasche da bagno di lusso

Vasca da bagno in marmo Solidea In quanto primadonna della stanza da bagno, la vasca ama vestirsi di lusso. L'hanno accontentata talentuosi stilisti di design che hanno firmato collezioni di modelli architetturali e di pregio, anche nella scelta della rubinetteria. E' così che è nato Project, il rifugio di relax personalizzabile della linea Idea Group, un concentrato di volumi curvi ed ergonomia all'ennesima potenza. Così come Oval o Equal, vasche dai contorni sinuosi che fanno dell'essenzialità un diktat di eleganza. Sempre in tema di qualità alle stelle si inquadrano le vasche con vista, spettacolari scenari da godersi mentre si fa il bagno. Una moda per pochi eletti, consistente nell'installazione della vasca da bagno in prossimità di affacci mozzafiato o di vetrate panoramiche dall'alto di un attico, oppure in mezzo a un'oasi naturale per dare l'impressione di un doppio tuffo nel verde.


Comodità della vasca da bagno

Da 300 a 5000 euro, questo è il range che include i costi delle vasche da bagno, dalla più comune ed economica al pezzo d’artista. Il prezzo delle vasche standard oscilla fra 300 e 400 euro, mentre se si vogliono modelli fuori dal coro, con forme più originali, si parte da 700 euro in su. Le vasche con idromassaggio costano dai 900 ai 2000 euro, poi ci sono quelle in marmo pregiato che possono arrivare a 5000 euro o più, come nel caso della Solidea di Antonio Lupi Design.

Di solito, le vasche più piccole costano meno, ma oltre alla tipologia a incidere sul prezzo sono i materiali.

Le più economiche sono in materiali acrilici che offrono il vantaggio di un buon rapporto qualità/prezzo. Decisamente più 'salate' quelle in ghisa, ottone e rame.

Se, poi, si opta per le vasche in muratura, il costo sale dovendo mettere conto oltre al modello i costi di manodopera.


La vasca da bagno: Storia delle vasche da bagno

vasca da bagno in stile vintage La storia della vasca da bagno parte da molto lontano. Furono i greci a inventarla con un prototipo risalente al 1700 a.C., rinvenuto nell'isola di Creta, all'interno del palazzo di Cnosso, e dotato di un impianto idrico all'avanguardia per l'epoca.

Anche nei poemi omerici si fa menzione di bagni, sia per immersione che per doccia. Successivamente, sempre in Grecia, furono realizzati annessi ai ginnasi, per ristorarsi dal sudore della palestra. Proprio dai greci gli antichi romani importarono l'utilizzo del bagno, con l'aggiunta di balsami e profumi. Lo estesero, poi, a un uso pubblico con la creazione delle terme, cancellate dalle invasioni barbariche e sopravvissute solo nell'impero d'Oriente, soprattutto, a Costantinopoli, in forma di hammam.

Risale al Medioevo l'esordio della vasca in legno, ma bisogna attendere l'Ottocento per la diffusione nelle case nobiliari e signorili delle prime vasche in zinco e ghisa.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO