Manutenzione stabili

A chi spetta la manutenzione degli stabili

Le spese di manutenzione degli stabili sono solitamente suddivise fra tutti i condomini che abitano nello stabile stesso. In genere le spese per la manutenzione vengono suddivise fra spese di ordinaria amministrazione e quelle straordinarie: le prime spettano anche ai condomini affittuari, le seconde solo ai proprietari. La suddivisione avviene per millesimi, in base alla grandezza dell'appartamento di ciascun affittuario. Tutte le spese di manutenzione degli stabili devono essere approvate dall'assemblea condominiale ed essere messe a bilancio per essere rendicontate. Solitamente, ad occuparsi della raccolta dei preventivi e del contatto con le ditte sono gli amministratori di condominio.
Lavori di manutenzione di stabili

Sedile WC, grande scelta di belli sedili WC da legno robusto e di alta qualità (Delfini)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,95€
(Risparmi 10€)


Manutenzione stabili: I costi della manutenzione degli stabili

Lavori di manutenzione di uno stabile I costi della manutenzione degli stabili dipendono molto dalla tipologia di intervento e dalle modalità di svolgimento. Infatti, molti condomini optano per la scelta di sottoscrivere un contratto duraturo con ditte specializzate che si occupano mensilmente di tutti gli interventi piccoli e grandi. Altri condomini, invece, decidono di contattare ditte specializzate soltanto quando si presenta effettivamente un problema da risolvere, scegliendo di volta in volta professionisti diversi. Genericamente, per un contratto annuale di manutenzione di uno stabile si parte da una spesa di circa 600/700 euro al mese mentre per gli interventi spot si calcolano le tariffe orario dei professionisti coinvolti.

    Sedile WC, grande scelta di belli sedili WC uni, da legno robusto e di alta qualità (Nero)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,95€
    (Risparmi 15€)


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO