Macchine per il caffè

Le macchine per il caffè

Le macchine per il caffè sono elettrodomestici per preparare il caffè. I primi modelli sono risalenti agli inizi del Novecento anche se la diffusione più massiccia si fa comunemente risalire agli anni Cinquanta. La prima macchina da caffè di tipo automatico fece la sua comparsa nel 1954 ed era chiamata "Wigomat". A causa di prezzi iniziali leggermente proibitivi, le macchine per il caffè erano inizialmente prerogativa quasi esclusiva di bar e luoghi pubblici in generale. Si diffusero maggiormente all'interno delle abitazioni a partire dagli anni Sessanta. Da allora ad oggi c'è stato un vero e proprio boom. Il mercato del settore, infatti, pullula di un'enorme varietà di modelli e caratteristiche, al fine di riuscire ad accontentare con estrema facilità qualunque tipo di esigenza. Per preparare un caffè non occorre far altro che riempire il contenitore, piazzare la tazzina e premere l'erogatore.
Esempio di macchina per il caffè

Treppiede Carbonio, K&F Concept 180° Trasversale e Pieghevole e Staccabile come Monopiede con Testa a Sfera Capacità Massima di 8kg per Fotocamera Reflex DSLR, Nero, per Sony Nikon Canon Fujiflim

Prezzo: in offerta su Amazon a: 186,99€
(Risparmi 313€)


Macchine per il caffè che utilizzano le capsule

Macchine per caffè in capsule Le macchine per il caffè che utilizzano le capsule sono in grado di preparare caffè di ottima qualità. I punti a vantaggio nella scelta di una macchina per il caffè espresso funzionante con le capsule sono principalmente due: la grandissima facilità di utilizzo e la semplicità nella fase di pulizia. Aspetti che rendono questo prodotto molto appetibile. Di contro si può segnalare uno svantaggio che per molti potrebbe rappresentare uno scoglio insormontabile, ovvero il costo abbastanza elevato delle capsule necessarie ad ogni determinato tipo di macchinetta. Alcune macchine per il caffè che utilizzano le capsule hanno anche la funzione cappuccino. Sono abbastanza economiche al momento dell'acquisto ed hanno un costo annuo compreso tra 350 e 550 euro (dipende dal costo delle capsule).

    CHANGHONG FSR101F MINI FRIGO BAR FRIGORIFERO CAPACITA' TOTALE LORDA 92 Lt MONO PORTA COLORE BIANCO - CLASSE A+ IDEALE PER CASA, UFFICIO, NEGOZIO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 135,99€


    Macchine per il caffè che utilizzano il caffè in chicchi

    Macchina per il caffè Le macchine per caffè che utilizzano il caffè in chicchi preparano un espresso paragonabile in tutto e per tutto a quello del bar. Il caffè in chicchi va inserito direttamente nella macchina che, dotata di un macina-caffè interno, procede alla lavorazione dei chicchi e all'immediata e successiva preparazione dell'espresso. Conseguentemente, una macchina di questo tipo impiega un tempo leggermente maggiore per la preparazione del caffè. Altro svantaggio rilevante e da prendere in considerazione è l'ingombro. Hanno, infatti, dimensioni maggiori rispetto ad altre tipologie e sono perciò indicate per chi ha abbastanza spazio per poterle collocare. La quasi totalità delle macchine per il caffè che utilizzano il caffè in chicchi è dotata di funzione cappuccino. Queste macchine hanno un costo abbastanza alto ma un utilizzo semplicissimo.


    Macchine che usano cialde o caffè in polvere

    Preparazione di una tazzina di caffè Le macchine che usano le cialde o il caffè in polvere sono le classiche macchine per il caffè di tipo manuale. Per preparare un buon espresso, in questo caso, si utilizzano il classico caffè macinato in polvere o le cialde preconfezionate. Le apparecchiature di questo tipo sono economiche al momento dell'acquisto ed anche poco ingombranti, quindi particolarmente adatte per chi ha poco spazio. C'è da segnalare che le operazioni di pulizia risultano leggermente più complicate rispetto a quanto avviene per altri tipi di macchine. I prezzi di partenza si possono considerare medi e accessibili per lo più a tutte le tasche con costi annui che si possono ritenere tra i pù bassi (circa 130 euro). Quasi tutte le macchine per il caffè di questo tipo preparano anche ottimi cappuccini, grazie alla relativa funzione.


    Come scegliere correttamente la macchina per il caffè

    Sapere come scegliere correttamente la macchina per il caffè è importante. E' pur vero che bisogna farlo in base ai propri gusti e alle proprie potenzialità economiche, ma bisogna considerare anche il fattore "ingombro", in quanto alcuni modelli (specie gli automatici) hanno grandi dimensioni e richiedono maggiore spazio. Occorre, poi, considerare le diverse peculiarità di ogni tipo di macchinetta. Ad esempio, le macchine a capsule sono facili da usare e da pulire per cui sono la scelta migliore per chi non è molto pratico di macchinette per il caffè. Di contro, acquistata la macchina si è vincolati al tipo di capsula. Allo stesso modo, i modelli a cialde non hanno questo vincolo ma sono più scomodi da pulire. In più bisogna considerare il costo annuo, ovvero quanto costerebbe quel modello per la preparazione di un anno di caffè (1400 caffè in totale).


    I prezzi delle macchine per il caffè

    Ma quali sono i prezzi delle macchinette per il caffè? Esistono una gran varietà di prezzi, ognuna legata al tipo di macchina scelto. Le più economiche sono quelle a capsule che si possono acquistare anche con poco più di 30 euro (ad esempio "Electrolux EasyPresso" o "Gaggia Carezza"). Le più care in assoluto sono le macchinette automatiche con caffè in chicchi. Benché il costo iniziale si ammortizzi poi nel tempo con l'utilizzo dei soli chicchi, questi modelli partono da circa 270 euro (ad esempio per "Indesit Uno Capsule System" o "De Longhi Piccolo") e arrivano a superare i 1.000 euro (con il modello "Saeco Gran Baristo Avanti") o a sfiorarli con "De Longhi Etam". La via di mezzo è rappresentata dai prezzi delle macchine per il caffè a cialde o in polvere. Mediamente costano tra 80 e 150 euro ("Electrolux EasyPresso" o "Gaggia Carezza") anche se per alcuni modelli più evoluti superano i 300 euro ed arrivano facilmente ai 500 euro (ad esempio "KitchenAid"). Acquistando sui più svariati siti web di negozi specializzati o delle più grandi realtà commerciali è possibile sempre risparmiare qualcosa.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO