Frigorifero

Il frigorifero: come ha cambiato le nostre vite

Fino a tutta la prima metà dell'Ottocento, l'unico modo per conservare i cibi erano alcune tecniche comunemente diffuse, come la salagione o l'essiccazione. Questo però permetteva solo di consumare cibi che erano stati alterati nel loro sapore. I più fortunati potevano disporre di una ghiacciaia, all'interno della quale conservare gli alimenti di più rapida deperibilità. Nel 1953 fu inventata la prima macchina refrigerante, ovvero un dispositivo che consentiva di mantenere gli alimenti a basse temperature, tanto da poterli trasportare sui treni o sulle navi. Il primo frigorifero domestico fece la sua comparsa nel 1913, e da quel momento ha cambiato radicalmente le abitudini dei consumatori di tutto il mondo. Oggigiorno ognuno di noi può comprare cibi provenienti da ogni parte del globo, e conservarli a lungo nel frigorifero di casa. Al suo interno c'è un liquido refrigerante che contribuisce a creare temperature basse che non alterano le proprietà nutritive degli alimenti e ne consentono una lunga durata nel tempo.
Uno dei primi modelli di frigorifero della storia

Frigorifero Hisense RR-195D4DB1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 237,99€


Il frigorifero oggi

Un freezer invaso dal ghiaccio Con il passare degli anni, molte evoluzioni tecnologiche hanno fatto sì che il frigorifero fosse sempre più efficiente e facile da pulire. Il modello più tradizionale di refrigeratore è quello cosiddetto statico. In genere, ha un piccolo vano freezer. Nel frigorifero statico si possono facilmente creare accumuli di ghiaccio e muffe causate dall'elevato tasso di umidità interna. Per questo deve essere periodicamente pulito internamente, dopo essere stato scollegato dalla corrente elettrica. Inoltre, questo tipo di frigorifero ha solitamente consumi molto elevati, ed è raro trovarne in classe A. Di solito chi adotta un frigorifero statico lo fa per motivi economici, o perché ha necessità di un elettrodomestico da incasso, ma non è una delle scelte più convenienti, per lo meno non nella casa in cui si vive, mentre può essere una buona opzione per una seconda casa, o per la casa delle vacanze.

  • Modello di frigorifero americano Nella scelta degli elettrodomestici della cucina, il frigorifero è di fondamentale importanza. Si tratta di un complemento d’arredo fondamentale che, rimanendo acceso quotidianamente 24 ore su 24, inf...
  • Gli elettrodomestici indispensabili in casa La vendita di elettrodomestici si effettua, storicamente, nei negozi specializzati nella vendita di cucine. Negli ultimi anni, però, si è sempre più diffusa la possibilità di acquistare elettrodomesti...
  • Frigorifero Il frigorifero è l'elettrodomestico principale della cucina. Può essere a uno o più scomparti, dotato del reparto zero gradi o del congelatore. Il principale parametro che determina il consumo è la ca...

GLUCK ft-11 MINI FRIGO BAR FRIGORIFERO CAPACITA' TOTALE NETTA 82 Lt MONO PORTA CON SCOMPARTO FREEZER DA 9 LT NETTO - CLASSE A+ IDEALE PER CASA, UFFICIO, NEGOZIO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 141,99€


Il frigorifero ventilato e no frost

Frigorifero che usa la tecnologia no frost Per ovviare al problema della creazione di accumuli di ghiaccio, ed evitare così la fastidiosa incombenza di dover ripulire il frigorifero con frequenza, negli ultimi anni sono state sviluppate nuove tecnologie di refrigerazione. In commercio oggi si possono trovare modelli di frigorifero ventilato. La ventilazione interna impedisce la formazione delle muffe, ed anche un'ottimizzazione dei consumi. Infine ci sono gli innovativi frigoriferi no frost: questi elettrodomestici hanno un sistema grazie al quale il ghiaccio non si forma mai e quindi non si ha più la necessità di effettuare operazioni di pulizia radicale, come nei vecchi frigoriferi statici. Inizialmente il frigo no frost aveva consumi molto elevati, ma attualmente ve ne sono molti che sono classificati come A ed anche A+ o A++. Molto spesso il vano congelatore è posizionato in basso, anziché in alto, ed è suddiviso in cassetti, per ottimizzare lo spazio e conservare i cibi in modo più razionale ed efficace.


Come scegliere il frigorifero migliore

Un frigorifero modello side by side Tra i moltissimi modelli di frigorifero che si possono trovare sul mercato, di tanti marchi e tanti tipi diversi, scegliere quello più adatto alle proprie esigenze non è facile; ci sono infatti molte altre variabili da considerare. Ad esempio, per le famiglie numerose è possibile prendere in considerazione l'acquisto di un frigorifero side by side, detto anche americano, che ha una maggiore capienza in litri e due ante di chiusura anziché una sola. Ci sono frigoriferi di design, che badano più all'estetica che alla funzionalità; e ci sono gli elettrodomestici più evoluti, con pannello di controllo esterno digitale. Esistono anche modelli di frigorifero con l'erogatore esterno dell'acqua e del ghiaccio. Il modo migliore per decidere consiste sempre nel trovare la giusta via di mezzo tra la piacevolezza estetica e i consumi ridotti; questi ultimi sono fondamentali visto che il frigorifero è un elettrodomestico che viene tenuto acceso costantemente, 24 ore su 24.


La classe energetica dei frigoriferi

Per sapere con esattezza quanto consuma il frigorifero che abbiamo intenzione di adottare per la nostra cucina, si deve consultare la cosiddetta classe energetica. L'attuale normativa rende obbligatorio per i rivenditori esporre un'etichetta che riporti questo dato, che quindi deve essere sempre presente sui frigoriferi messi in esposizione in un negozio. La classe energetica che indica i consumi minori è la A+++, che permette di risparmiare il 50% rispetto a quelli in classe A++. Quindi, il maggior costo di questi articoli è giustificato in vista di un risparmio che consentirà di ammortizzare nel tempo la spesa iniziale. Ovviamente, il frigorifero deve anche essere usato in modo intelligente, affinché consumi meno. Si dovrebbe cercare di aprirlo il meno possibile, e ci si dovrebbe ricordare sempre di regolare la temperatura interna in base a quella esterna. Inoltre, non bisognerebbe mai riempirlo troppo, perché questo sovraccarica il motore.


Frigorifero da incasso o a libero posizionamento

frigo Un'altra grande suddivisione che esiste tra i modelli di frigorifero che è possibile acquistare è tra elettrodomestici da incasso ed elettrodomestici a libero posizionamento. Chi possiede una cucina componibile sarà praticamente costretto ad adottare un frigorifero da incasso, spesso fornito in dotazione insieme alla cucina stessa. Purtroppo si tratta di prodotti che in genere hanno prestazioni inferiori rispetto agli altri, e di contro presentano consumi superiori. Per questo sarebbe sempre meglio preferire un frigorifero a libero posizionamento, che consente molta più libertà anche nella scelta del design. In commercio esistono modelli molto particolari, in stile retrò, che ricordano i frigoriferi degli anni cinquanta e sessanta; oppure frigoriferi dalle linee ultra moderne, con le ante in lucido acciaio. Si potrà decidere in quale punto della cucina posizionarlo in modo che sia agevole da aprire e facile da raggiungere.




COMMENTI SULL' ARTICOLO