Seminare il prato

La preparazione del terreno nella semina del prato

È necessario lavorare bene la zona del giardino dove si è deciso di seminare il prato. Devono essere eliminati gli ingombri inutili, come pezzi di plastica, pietre, alberi secchi, foglie, erbacce. A questo punto è il momento di arare la zona, sono necessarie più passate, il terreno deve essere molto soffice. Allo scopo si può procedere ad aggiungere un buon 50% di torba mista a letame molto stagionato, va bene uno stallatico di due anni. È necessario arieggiare ulteriormente, per permettere alla miscela di torba e concime di arrivare in profondità. A questo punto è necessario livellare il terreno, allo scopo si può utilizzare un rullo realizzato con materiale fai da te. Si può utilizzare un bidone di metallo riempito con sabbia per creare peso. Sarà necessario passare più volte per eliminare qualsiasi affossamento. Lasciare riposare il terreno per tre settimane. Durante questo periodo è bene innaffiare regolarmente con un sistema a pioggia ed eliminare le piante infestanti.
Preparazione del terreno per seminare il prato

WOLF Garten 5450000 We 430 Spargitore Perfekt, Rosso, 2x2x2 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 71,89€
(Risparmi 9,91€)


Quando e come seminare il prato

Semina il prato Seminare il prato è possibile in autunno, quando le giornate non sono più troppo calde e l'aumento delle precipitazioni fa si che l'umidità sia tale da permettere la radicazione delle piantine di erba. È possibile anche seminare il prato in primavera, anche se la ripresa vegetativa creerà non pochi problemi sia di maggiore crescita delle infestanti sia perché le condizioni climatiche potrebbero compromettere lo sviluppo sano delle piantine. Anche in estate è possibile coltivare il prato, anche se è necessario aumentare notevolmente la quantità delle irrigazioni, poiché se il terreno è arido i semi non germogliano e il prato avrà una crescita non omogenea. La semina va fatta a spaglio, i semi devono raggiungere tutte le zone del terreno. Con un rastrello a denti larghi premere i semi in modo da aderire al terreno. Spargere un leggero strato di torba e infine annaffiare e tenere il terreno continuamente umido.

  • Preparazione del terreno Prima di procedere a seminare il prato è importante preparare bene il terreno. Per ottenere un effetto migliore bisogna innanzitutto eliminare i dislivelli nel terreno spianandone la superficie. Provv...
  • Peonia in piena fioritura Le peonie sono piante per giardino appartenenti alla famiglia delle Peoniacee. Le specie di questo genere si dividono in due grandi gruppi: peonie erbacee e peonie arbustive (o legnose). Le peonie erb...
  • Margherita in piena fioritura Le margherite sono piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Asteraceae. Molto diffuse nelle zone d'Europa a clima temperato e in particolare nelle regioni mediterranee, sono caratterizzate da u...

Einhell 1 E. Carrello SPARGITORE 12LT GC-SR12, standrard

Prezzo: in offerta su Amazon a: 30,9€


Quali semi scegliere nella semina del prato

Prato cresciuto Il successo del seminare il prato è dettato non solo dal pollice verde di chi lo realizza, ma soprattutto dalla qualità dei semi usati. Esistono semi che permettono di realizzare un prato resistente al calpestio adatto a case in cui sarà sfruttato da bambini e animali a quattro zampe. Nelle zone in cui le temperature estive raggiungono livelli troppo alti è possibile utilizzare una varietà di semi che riescono a germogliare piantine resistenti a periodi di siccità più o meno lungo, ma soprattutto non ingialliscono per l'eccessiva esposizione al sole. Anche per le zone d'altura, in cui c'è una notevole escursione termica, è possibile avere un prato ben curato grazie a semi resistenti al freddo come la varietà Fleum. Le varietà più utilizzate sono la Festuca Arundinacea, la Lojetto e la Poa Pratese.


Seminare il prato: Problemi da affrontare

Crescita prato non omogenea Nel seminare il prato spesso si devono affrontare dei problemi che impediscono la crescita sana delle piantine. Un problema è rappresentato dalle temperature, se troppo fredde impediscono la crescita se troppo alte è necessario aumentare le irritazioni per evitare la morte delle piantine per siccità. Troppa umidità può creare problemi all'apparato radicale, le muffe si diffondono alle piante partendo dalle radici. Le infestanti impediscono alle piantine di erba di svilupparsi, le radici più spesse e legnose lasciano profondi buchi nel terreno, rovinando l'aspetto estetico del prato. Molto spesso il prato è realizzato in una zona d'ombra, l'erba non ricevendo la giusta quantità di luce, non di sviluppa e il prato risulta avere un aspetto non uniforme. Infine il terreno che se non ha il giusto drenaggio può essere la causa di una errata coltivazione del prato.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO