Come seminare il prato

Preparare il terreno per seminare il prato

Prima di procedere a seminare il prato è importante preparare bene il terreno. Per ottenere un effetto migliore bisogna innanzitutto eliminare i dislivelli nel terreno spianandone la superficie. Provvedere alla vangatura e quindi dissodare le zolle con un rastrello, compattando poi il terreno con il retro del rastrello o camminandoci sopra. Per ottenere un risultato migliore è necessario lasciare riposare il terreno qualche giorno e poi ripetere la stessa operazione. E' importante assicurarsi di rimuovere tutte le piante infestanti che crescono prima della semina, perchè altrimenti andranno a popolare il nostro prato insieme all'erba seminata. Dopo aver lasciato il terreno a riposo per qualche giorno bisogna quindi spargere del fertilizzante ricco di fosforo in tutta l'area dove andremo a seminare il prato.
Preparazione del terreno

Wood.L Termometro da Giardino 127 mm - Monitorare la Temperatura del Suolo Prima della Semina e piantare Il compostaggio con Questo utile termometro sonda per la Temperatura del Suolo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,29€


Quando procedere alla semina

Sementi per prato Seminare il prato è un'operazione che solitamente si svolge in autunno o in primavera. Nel primo caso il terreno sarà ancora abbastanza caldo, e la stagione umida risparmierà di irrigarlo troppo spesso. Se si decide di seminare in primavera bisogna assicurarsi innanzitutto che le gelate siano finite. In caso di semina primaverile è importante bagnare spesso i semi e tenere d'occhio le piante infestanti, che con l'arrivo del caldo si risvegliano come tutte le altre piante. In primavera è consigliabile procedere alla rigenerazione del prato, cioè procedere ad una nuova semina per rinfoltire il manto erboso, dopo avere provveduto all'eliminazione di eventuali erbacce. Dopo la semina è sempre importante passare un rullo sul terreno o pressarlo leggermente, per evitare che i semi possano essere rimossi dal vento o dalla pioggia.

  • Preparazione del terreno per seminare il prato È necessario lavorare bene la zona del giardino dove si è deciso di seminare il prato. Devono essere eliminati gli ingombri inutili, come pezzi di plastica, pietre, alberi secchi, foglie, erbacce. A q...
  • Giardino green up Come poter restare indifferenti al delicato fascino dei giardini? Da secoli la loro cura e la loro organizzazione è oggetto di interessanti dibattiti a cui hanno preso parte illustri personaggi della ...
  • Giardini inglesi castello I giardini inglesi sono stati ideati per la prima volta nel corso del 1700 in Inghilterra. Questo tipo di giardino è basato sull’accostamento di elementi naturali (grotte, ruscelli, alberi secolari e ...

Chenci® Forbici da Innesto Atrezzi del Giardino Potatura Cesoie Professionale Utensile Innesto con Custodia di Trasporto Macchina Innesto Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,99€


Cura del prato e diserbo

Un prato ben curato Gradualmente ed inevitabilmente nel prato compariranno, soprattutto nella bella stagione, altri tipi di piante oltre all'erba seminata. Si tratta nella maggior parte dei casi di erbe infestanti. E' possibile rimuoverle manualmente quando queste sono molto poche, ma col tempo sarà probabilmente necessario ricorrere al diserbante. In commercio si trovano molti diserbanti chimici selettivi, cioè che colpiscono ed eliminano le piante infestanti senza intaccare l'erba seminata. Questi ultimi vanno utilizzati d'estate, perchè sono più efficaci con temperature alte. Importantissimo è scegliere il prodotto giusto, che dipende dal tipo di erba seminata e dal genere di pianta infestante da eliminare, dopo di che è sufficiente applicarlo seguendo le istruzioni e le erbacce seccheranno, in genere 4 o 5 giorni dopo il trattamento.


Come seminare il prato: Taglio e irrigazione

Cura giardino Seminare il prato è solo il primo passo per avere un verde curato ed in ordine. Durante la bella stagione l'erba ha bisogno di cure continue. Innanzitutto il taglio, trascurabile in inverno e quando le temperature sono più fredde, diventa sempre più frequente con l'arrivo del caldo. In estate, soprattutto nelle zone più piovose, il prato andrebbe tagliato ogni settimana, per evitare che l'erba cresca troppo e metta in difficoltà la falciatrice. In estate bisogna provvedere anche all'irrigazione. Per quest'ultima si può organizzare un impianto per l'irrigazione a goccia, ma l'ideale sarebbe metterlo a dimora prima di seminare il prato, in modo da lasciare interrati i tubi dell'acqua. Il prato ha bisogno di essere assolutamente innaffiato quando prende un colore spento o gli steli d'erba si tingono di giallognolo, sintomo che l'erba sta cominciando a seccare.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO