Terrazze e giardini

Terrazze e giardini

Le terrazze e giardini non sono necessariamente una contraddizione di termini: infatti anche questi ambienti possono essere dedicati alla creazione di composizioni di giardinaggio. In estate, soprattutto, i cortili, le terrazze e i balconi sono il luogo ideale per offrire alle piante d'appartamento un ambiente benefico e soleggiato. In particolare molti cactus, piante grasse e piante da fiore tendono a crescere e a fiorire meglio se ricevono la luce solare esterna almeno per alcuni mesi l'anno. Tra le specie cespugliose con fioritura invernale e primaverile che si sviluppano in modo più rigoglioso se coltivate sulle terrazze in giardini domestici esterni si ricordano le azalee e le camelie. In genere le piante vengono coltivate tutto l'anno sui balconi se si tratta di zone con un clima mite tutto l'anno. Vi sono poi piante abbastanza resistenti da poter vivere all'aperto anche quando le temperature sono più fresche: tra queste si ricordano l'edera, la fatsia, l’asparagus rampicante e il Chlorophytum. Sono tutte piante da appartamento verdi.
Terrazze e giardini

dobar 56198e maehroboter di garage in legno, prato del robot Carport, 87 x 80 x 70 cm, colore: naturale/bianco/antracite, Beige/Naturale/Bianco/Antracite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 101,66€
(Risparmi 34,67€)


Piante rampicanti e ricadenti

Terrazzo verde Le piante rampicanti e ricadenti sono l'ideale per terrazze e giardini pensili, in quanto perfettamente adatte a decorare piani verticali. Queste specie possono essere coltivate in tanti modi diversi: ad esempio una lunga pianta rampicante come la passiflora può essere lasciata vagare lungo la balaustra o una rete. Infatti i viticci arricciati le permettono di arrampicarsi senza aiuti particolari. Allo stesso tempo le piante rampicanti si sviluppano su diversi tipi di sostegno e in molti casi possono essere aiutate a crescere sia verso l’alto che verso il basso. Ciò vale soprattutto per l'edera e per il Philodendron Scandens, che hanno una doppia predisposizione: infatti i fusti possono ricadere o arrampicarsi. In questo modo si ottengono composizioni molto attraenti. Se invece si desidera una macchia di colore, si adotta sui terrazzi una Thunbergia alata, pianta a sviluppo veloce che fiorisce d'estate e si avvolge facilmente a qualunque sostegno.

  • Esempio di parete verde Le pareti verdi, spazi verticali su cui si coltivano piante e fiori, sono un'innovazione che attrae e che spinge i moderni designer a cimentarsi in opere vistose, peraltro molto apprezzate. In realtà,...
  • Giardino pensile Un giardino pensile può essere adottato sia sul terrazzo che sul tetto e consente a chi vive in un immobile senza giardino di avere a disposizione un'area verde senza dover ricorrere alle piante in va...
  • Pavimento per giardino I pavimenti per giardini sono soluzioni progettuali che danno valore alle aree verdi dando un tocco di ordine e di design in più. Inoltre consentono di accogliere meglio i propri ospiti. I pavimenti p...
  • Serra per giardino Lo scopo delle serre per giardini è vario: possono essere utilizzate per riparare in inverno piante e fiori, per coltivare piante esotiche che non si adattano facilmente al clima locale, oppure per ri...

Bica 9067.4 Set Nebraska Salottino 4 Posti, Antracite, 281 x 155 x 79 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 164,36€


Piante aromatiche

Piante aromatiche Una soluzione di tendenza negli ultimi anni per terrazze e giardini prevede di mettere a punto angoli aromatici: in questo caso l'effetto decorativo è dato non dalle piante da fiore, ma da ortaggi o piante dal profumo intenso e gradevole. Tra queste ultime vi sono il basilico, la salvia, il prezzemolo e il rosmarino. Così si organizza un vero e proprio piccolo orto domestico da cui si ricavano gli odori da usare in cucina per insaporire i piatti; al tempo stesso integra alla perfezione l'angolo relax esterno grazie agli effetti benefici dell'aromaterapia. Inoltre sul terrazzo è possibile coltivare piccoli alberi di limone e nocciolo oppure si può dare un tocco esotico all'ambiente inserendovi un vaso o una cassetta con una o più piante di kiwi. In tutti questi i casi si parte dai semi dei frutti che si sono consumati in base alla stagione.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO