I mattoni forati

Che cosa sono i mattoni forati

I mattoni forati sono elementi molto apprezzati in edilizia e possono avere molte destinazioni d'uso. Tradizionalmente sono in laterizio e vengono impiegati per creare strutture interne in muratura protetta. I fori possono essere verticali oppure orizzontali, tuttavia si predilige quest'ultima soluzione. La messa in posa avviene posando i mattoni forati in file orizzontali usando uno strato di malta come legante. Bisogna sempre tenere a mente che le file devono essere sfalsate per garantire la stabilità e la sicurezza della struttura. Le caratteristiche dei laterizi forati devono rispondere ai requisiti stabiliti all'interno del decreto ministeriale 14/01/2008 (Norme tecniche per le costruzioni). La percentuale di foratura deve essere inferiore al 70% e superiore al 45%. In commercio si trovano varie tipologie di elementi, così come misure e spessori variabili.
Esempio di mattoni forati

Fischer 50 Tasselli UX con vite, 6 x 50 mm, per Muro pieno, Mattone Forato, Cartongesso, 71549

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,69€
(Risparmi 6,09€)


Che cosa sono i mattoni isolanti

Classico mattone forato Per realizzare strutture coibentate che evitino le dispersioni termiche si possono mettere in atto diverse soluzioni. Nel caso di costruzioni ex novo è possibile impiegare mattoni isolanti. Se si impiegano mattoni forati si ha a disposizione la scelta tra due categorie, quella con isolante accoppiato e quella con isolante integrato. In quest'ultimo caso i mattoni forati utilizzati per realizzare le murature monostrato vengono successivamente integrati attraverso l'iniezione di un apposito materiale isolante liquido all'interno dei fori. Molto spesso si utilizza il polistirene caricato con grafite. Questo accorgimento tecnico consente di avere edifici e strutture murarie dalle elevate prestazioni termiche, nonostante abbiano spessori contenuti. Invece i laterizi con isolante accoppiato prevedono l'unione meccanica in fase di produzione di due mattoni inserendo tra gli elementi un pannello di materiale isolante. L'isolante interposto può avere spessori diversi in base alle esigenze da soddisfare e in genere è composto da sughero oppure da polistirene.

  • Mattoni forati in diversi formati Sono molti gli impieghi a cui i mattoni forati si prestano, riassumibili in due principali categorie: i solai e le murature. Nei solai, essi svolgono una funzione di puro alleggerimento. Infatti la lo...

Fischer KIT UX, 80 Tasselli con vite per Fissaggio su Muro pieno, Mattone forato, Cartongesso, 544257

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,9€


Quali sono i laterizi per solai in commercio

Sottili laterizi forati Tra i materiali per costruzioni presentano caratteristiche particolari i laterizi per solai: si tratta di soluzioni che devono poter rispondere alle esigenze legate alla loro destinazione d'uso. Molto spesso si impiegano mattoni forati perché risultano più leggeri rispetto a quelli pieni e quindi hanno un carico inferiore. Tra i requisiti da soddisfare ci sono le dimensioni uguali dei fori e una buona resistenza meccanica alla compressione. I moduli devono anche avere una buona elasticità e avere una forma semplice, con pareti perimetrali spesse almeno 8 mm. Per garantire la loro resistenza i setti devono essere perfettamente allineati e avere uno spessore minimo di 7 mm. I moduli sono classificati in due categorie, dette a e b: alla prima appartengono i laterizi per solai con funzioni di alleggerimento, alla seconda i mattoni forati che contribuiscono alla funzione statica.


I mattoni forati: I vari tipi di mattoni come materiali per costruzioni

Materiali da costruzione in laterizio I mattoni forati sono materiali per costruzioni molto apprezzati e diffusi. In commercio ne esistono di varie tipologie, che si differenziano tra loro in base alle caratteristiche stesse dei moduli e al processo di produzione. Ad esempio possono essere pressati in appositi stampi, così da dare al materiale la forma desiderata. Quindi si lascia essiccare l'impasto e lo si cuoce in forno senza lo stampo. Invece i mattoni forati estrusi si basano sull'impiego di una particolare tecnica industriale. In questo caso l'impasto viene pompato attraverso un ugello ad elevate pressioni per avere un profilato compatto a forma di filone. Quest'ultimo viene poi forato e poi tagliato in moduli di dimensioni uguali da essiccare e cuocere in forno. Molto spesso i mattoni forati sono in laterizio, cioè a base di un composto di argilla, ossido di ferro, sabbia e carbonato di calcio. In alternativa i materiali usati sono il calcestruzzo, il gesso oppure un impasto di calce, acqua e sabbia.



COMMENTI SULL' ARTICOLO