Il massetto

Il massetto

Il massetto non è altro che lo strato di cemento che si trova al di sotto dei pavimenti di casa; la preparazione del massetto deve essere ineccepibile, perché qualsiasi irregolarità si noterà in modo assai vistoso una volta terminata la copertura, soprattutto nel caso di piastrelle o rivestimenti di ampie dimensioni. Generalmente, prima di apporre il rivestimento scelto, non si pone nulla sopra il massetto, salvo verificare che si tratti di una superficie perfettamente liscia, pulita e asciutta. Il massetto deve anche essere perfettamente orizzontale: chi lo prepara ne controlla costantemente il livello, con appositi strumenti. Esistono diverse tipologie di materiali pre miscelati da utilizzare per il massetto, che deve avere uno spessore finale di circa 4-6 centimetri. Si utilizza una miscela di cemento e sabbia molto fine, che dà vita ad uno strato dall'aspetto levigato e liscio.
Massetto appena finito

Tacklife WM01 Misuratore Digitale dell'umidità del legno Tester di Temperatura e L'umidità Igrometro con Display Retroilluminato LCD

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,99€
(Risparmi 4€)


Tipologie di massetto

Preparazione del massetto Il massetto si differenzia in base al tipo di rivestimento che vi si dovrà apporre. In linea generale si possono distinguere due macro tipologie di massetto: quelli che dovranno sopportare una semplice pavimentazione, e quelli su cui poggerà anche un impianto di riscaldamento a pavimento. Il sottofondo è in genere identico, per ogni tipo di rivestimento. Se si deve posare una pavimentazione in piastrelle il massetto potrà anche restare nudo, salvo l'utilizzo di un mastice per il rivestimento. Il massetto su cui si vuole posare un pavimento particolare, come ad esempio il parquet, può anche essere isolato dal rivestimento tramite un sottile pannello di Polietilene o di PVC. Molto diversa la situazione in cui il massetto serva da supporto ad un impianto di riscaldamento a pavimento, da cui dovrà essere isolato.

  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...
  • Massetto premiscelato I massetti premiscelati sono elementi costruttivi che consentono la ripartizione in maniera uniforme dei carichi, oltre a essere una superficie perfettamente liscia sulla quale si posano le pavimentaz...
  • Aspetto massetto Realizzare massetto è un lavoro basilare e da eseguire attentamente, viste le sue caratteristiche strutturali. Il massetto è lo strato di cemento che poggia sul solaio e serve da base per la pavimenta...

7,98EUR/L – Rivestimento per pavimenti 5 litri tipo Wolf per le miniere (dove We) W700 per colorate pavimento Rivestimento da rivestimenti in auditorium cantine, garage, industria, officina, balconi ecc./als di calcestruzzo, massetto, legno, metallo, ripiani/Il colore è estremamente resistente resistente contro l' olio benzina + molti agenti chimici da esterni/per interni +/colori rosso blu grigio bianco grigio chiaro grigio scuro giallo marrone beige grigio antracite trasparente terracotta. Nero, chiara – 5L Gebinde secchio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,9€


La posa del massetto

Massetto La posa del massetto è una tra le ultime operazioni di finitura di una abitazione, e avviene appena prima della preparazione delle pavimentazioni. Tipicamente si utilizza una miscela di cemento e sabbia molto fine, dall'aspetto compatto e non totalmente fluido. Il professionista del settore deve creare uno strato molto denso e stabile, perfettamente in linea in tutta la sua superficie. A tale scopo si utilizzano dei frattazzi, o anche delle sottili assi, molto lunghe, con cui si compatta e si liscia la superficie. Negli ultimi anni si sta diffondendo l'utilizzo dei massetti autolivellanti; si tratta di miscele contenenti anche resine plastiche, particolarmente fluide, che si dispongono quasi autonomamente sul supporto sottostante. L'effetto finale deve essere privo di dossi o di incavi, che si ripercuoterebbero inesorabilmente anche sul pavimento finito.


Il massetto per riscaldamento a pavimento

Massetto per riscaldamento a pavimento Gli impianti di riscaldamento a pavimento posano direttamente sul massetto. Per poter approntare questo tipo di impianti è di fondamentale importanza che il massetto sia perfettamente isolato, per evitare che si crei della condensa a causa dell'umidità e che il calore prodotto dall'impianto si diffonda verso il basso, vanificando la funzionalità dell'impianto stesso. A tale scopo si utilizzano diverse tipologie di pannelli in materiale sintetico. Un primo strato permette di isolare il massetto, in seguito si posa il supporto per le tubature, tipicamente costituito da pannelli che presentano lunghi incavi, entro cui si fissano direttamente i tubi dell'impianto, dove passerà l'acqua calda per il riscaldamento. Al di sopra di tutto ciò si pongono ulteriori pannelli e, in seguito, uno strato di cemento o di altro materiale incoerente.


La preparazione del massetto

Dopo aver posato il massetto è necessario attendere che sia perfettamente asciutto prima di procedere a qualsiasi tipo di operazione. Generalmente il massetto viene posato pochi giorni prima della preparazione della pavimentazione, cercando di evitare che chiunque vi cammini una volta terminato. Questo per evitare che il passo delle persone crei degli avvallamenti e rovini totalmente la superficie. Subito dopo la posa, si attende l'asciugatura, quindi si procede con la preparazione. Questa è l'unica "manutenzione" che si effettua per il massetto, in quanto in seguito sarà ricoperto, praticamente per tutta la vita dell'abitazione. Prima di posare il pavimento prescelto sarà necessario verificare ulteriormente, con una livella, che il massetto sia orizzontale in modo preciso e perfetto, e ripulire bene la superficie.


Sostituire una parte di pavimento

Il massetto è liscio e levigato, questo consente la perfetta posa di piastrelle, parquet, o pavimenti in PVC. Quando una piccola porzione di superficie del rivestimento si rovina, è comunque possibile scollarla dal massetto, per sostituirla. Questo proprio in virtù della compattezza e della durezza del massetto, che viene appositamente preparato per poter sopportare anche diversi scollamenti delle piastrelle sovrastanti. In genere si agisce con un martello pneumatico, o con uno scalpello picchiato da una semplice mazzetta pesante. Una volta scollate le porzioni di rivestimento rovinate, si rimuove anche il mastice sottostante, o altri eventuali collanti. Quindi si ripulisce perfettamente il massetto e se ne riparano eventuali zone rovinate. Si procede rincollando il pavimento, scegliendo materiali identici a quelli posati in precedenza.




COMMENTI SULL' ARTICOLO