Realizzare massetto

Definizione e finalità di un massetto

Realizzare massetto è un lavoro basilare e da eseguire attentamente, viste le sue caratteristiche strutturali. Il massetto è lo strato di cemento che poggia sul solaio e serve da base per la pavimentazione. Questa fase dei lavori ha anche la funzione di portare alla quota desiderata i pavimenti. Pur essendo non visibile, una volta che le piastrelle o il parquet sono stati posati, realizzare massetto è un lavoro da fare con attenzione perché questo strato cementizio deve consentire l'apertura e chiusura delle porte. Il massetto va a proteggere tutte le tubazioni di impianti e allacci ed essendo una base non deve avere pendenze, pena lo scivolamento di tutti gli arredi della casa. Per spessori di massetto superiori alla media classica, che varia dai quattro agli otto centimetri, sarebbe opportuno utilizzare i cosiddetti materiali di alleggerimento come l'argilla espansa.
Aspetto massetto

Bostik Materiali Edili blister 220gr

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,49€


Come prendere le misure

Massetto impianti Come primo passo occorre stabilire la quota ovvero quanto deve essere alto il massetto. Nel fare ciò, bisogna tenere presente che è necessario coprire i tubi di eventuali impianti. Determinanti nel calcolo della quota sono anche lo spessore del pavimento da posare o l'eventuale presenza di una soglia per porta. Nel caso in cui ci sia la presenza di una porta a scrigno o a scomparsa, il segno da marcare è solitamente già presente. Determinata l'altezza, per facilitare il lavoro di realizzare massetto, si segna lungo i muri perimetrali il punto dove il massetto deve giungere ed è consigliabile farlo ogni due metri. Per essere precisi si può usare un tracciatore laser o una classica riga di alluminio e livella. Partendo dal segno stabilito per la quota c'è la necessità di ricordare di aumentare la misura di un centimetro per una classica piastrella e dai due ai tre millimetri per la colla necessaria, alla posa del pavimento.

  • Massetto premiscelato I massetti premiscelati sono elementi costruttivi che consentono la ripartizione in maniera uniforme dei carichi, oltre a essere una superficie perfettamente liscia sulla quale si posano le pavimentaz...
  • Massetto appena finito Il massetto non è altro che lo strato di cemento che si trova al di sotto dei pavimenti di casa; la preparazione del massetto deve essere ineccepibile, perché qualsiasi irregolarità si noterà in modo ...
  • Piastrelle in travertino Le piastrelle sono caratterizzate da uno spessore compreso in linea di massima fra i 4 e i 15 mm e possono avere le forme più disparate: dal quadrato all'esagono, dal rombo al rettangolo. Talvolta può...
  • Blocchi di tufo I blocchi di tufo sono composti da rocce vulcaniche e vengono estratti dalle cave usando grosse seghe a motore che assicurano tagli perfettamente diritti. Sono molto usati sia nel settore dell'edilizi...

Envii Septic Klear - Trattamento Fossa Biologica - 12 Pastiglie

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,99€


Realizzare massetto: Come eseguirlo in pratica

Stesura materiale Avendo come punti di riferimento le misure segnate in precedenza sui muri perimetrali della stanza si può cominciare con la realizzazione di quadrati di massetto, misuranti dieci centimetri per lato, alla base di ogni segno. Collegando tra loro questi quadrati con fasce di massetto larghe dai dieci ai venti centimetri, sia nel senso della lunghezza che della larghezza della stanza, avremo delle guide che faciliteranno l'esecuzione del lavoro. La miscela del massetto costituita da tre parti di sabbia e una di cemento, va steso in modo uniforme quando le fasce utilizzate da guide avranno raggiunto una consistenza forte. L'impasto che non deve essere troppo asciutto o al contrario troppo liquido va steso e tirato con una riga d'alluminio da una fascia all'altra, lisciando con movimenti orari senza premere con il frattazzo di plastica. Si procede così fino a realizzare massetto in tutta la stanza. Per una migliore rifinitura del massetto che agevoli la posa del pavimento, passate le ventiquattro ore necessarie all'asciugatura, si può ricoprire il tutto con la boiacca cioè una miscela di sola acqua e cemento in proporzioni uguali.



COMMENTI SULL' ARTICOLO