Arco in cartongesso

Perché adottare un arco in cartongesso in casa

Un arco in cartongesso è una valida soluzione per risolvere i problemi estetici che si creano quando si elimina una porta che separa due ambienti. Infatti questa struttura è visivamente interessante e la più semplice da posare, mentre il cartongesso risulta il materiale più adatto da usare perché si lavora facilmente anche con le tecniche del fai da te. Come per le altre strutture in cartongesso, l'arco necessita di un telaio portante in metallo su cui si applicano i pannelli in gesso rivestito. Quando si progetta un arco in cartongesso bisogna tenere a mente che il telaio di sostegno va fissato all'interno del vano porta direttamente. Si consiglia di utilizzare lastre in cartongesso spesse 0,6 cm perché sono più flessibili e non servono strumenti o attrezzi particolari per installarle, anche grazie alla loro leggerezza.
Realizzare un arco in cartongesso

S&R Seghetto ad arco per Alluminio e metallo. Lama bimetallica e maniglia ergonomica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,89€
(Risparmi 8,96€)


Come creare un arco in cartongesso con il bricolage

Esempio di arco in cartongesso Per realizzare un arco in cartongesso con il fai da te bisogna innanzitutto definire il progetto, disegnando su un foglio di cartone il raggio della struttura: si tratta di una fase importante, che influisce sulla forma finale. A questo punto si taglia un profilo a U della lunghezza necessaria e lo si fissa, vicino al primo bordo del vano porta, alla parte superiore della parete usando dei tasselli. La posizione del profilo va calcolata con attenzione perché il pannello di cartongesso deve essere a filo con il muro una volta applicato. Le lastre si fissano con viti distanti l'una dall'altra 10-12 cm. Successivamente si applicano i profili anche sulla parte laterale del vano porta e si ripete l'intera procedura per l'altro bordo. Ora si tagliano i pannelli di cartongesso nelle dimensioni volute con una dima di cartone, fissandoli al telaio di metallo nella parte frontale e in quella retrostante con delle viti. Infine si dà alla guida deformabile la giusta forma e la si monta.

  • Parete attrezzata in cartongesso Il cartongesso è un materiale molto utilizzato nei sistemi di costruzione a secco: infatti si tratta di un materiale molto pratico e versatile per realizzare pareti divisorie al posto del calcestruzzo...
  • porta scorrevole La porta scorrevole nel cartongesso è un'ottima soluzione nel momento in cui c'è la necessità di dover creare nuovi spazi all'interno della casa. Essendo questa installata nel cartongesso, risulta ess...
  • Intelaiatura di un muro in cartongesso I muri in cartongesso vengono spesso adoperati per dividere gli spazi interni di una abitazione ma anche per realizzare contro soffittature. Il cartongesso, in virtù della sua estrema versatilità e le...
  • Struttura per posizionamento pannelli in cartongesso isolante Il cartongesso isolante termico permette non solo di creare muri divisori ma consente di creare delle camere d'aria tra le pareti isolando sia termicamente che acusticamente gli ambienti. Solitamente ...

Presch sega ad arco da 150 mm - Piccola sega a mano con lama sostituibile per tagliare metallo - Sega multifunzione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


Arco in cartongesso: Le ultime fasi e la rifinitura dell'arco in cartongesso

Una volta terminata la struttura portante dell'arco in cartongesso occorre rifinirlo. Innanzitutto si realizza la parte inferiore dell'arco, tagliando il cartongesso e fissandolo al telaio con grande cura e attenzione. Si tratta di un'operazione molto delicata, quindi, si consiglia di rendere i pannelli con spessore 0,6 cm ancora più flessibili per evitare che si possano rompere. Basta bagnare leggermente con un po' d'acqua la superficie della lastra di gesso rivestito, in modo che si possa piegare con maggiore facilità. Successivamente si assicurano i paraspigoli deformabili usando apposite viti e si applica sulle congiunzioni tra parete e arco in cartongesso il nastro adesivo a rete. A questo punto si devono stuccare i giunti e le teste delle viti, così da avere una superficie liscia e uniforme. Una volta che lo stucco è asciutto, si rifinisce il tutto con carta abrasiva media, tinteggiando poi la struttura per integrarla perfettamente con la parete.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO