Pareti divisorie in cartongesso

Pareti divisorie in cartongesso

Le pareti divisorie in cartongesso rappresentano il modo più veloce e pulito per realizzare nuovi spazi all'interno dell'abitazione o dell'ufficio. Basti pensare alle nuove stanze che si possono creare usando questo sistema. Ma si possono ottenere anche delle belle librerie oppure nicchie magari illuminate da faretti e tante altre opere davvero interessanti e salva spazio. Quindi, il cartongesso come materiale da costruzione diventa versatile per ogni esigenza, per trasformare secondo i propri gusti e preferenze gli interni. Inoltre, utilizzare le lastre in cartongesso è una tecnica che di solito si usa nelle ristrutturazioni. Infatti, si potrebbe, per esempio, formare un ingresso separato completamente dal soggiorno oppure ottenere un angolo studio, costruire il tanto utile antibagno o dar vita ad una parete attrezzata e molto altro ancora. Quindi, tante nuove ed originali idee per risultati altrettanto strepitosi e in molti casi eleganti e moderni.
Costruzione parete divisoria in cartongesso

IMBALLAGGI 2000 - Pannelli Polistirolo Isolanti - 100x100x2 cm - Ideali per Isolamento Termico Pareti, Soffitto e Controsoffitto - Densità di 15 kg/mq - Confezione da 30 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,99€


Pregi e caratteristiche delle pareti divisorie in cartongesso

Fase di lavorazione di una parete in cartongesso I pregi di queste pareti divisorie in cartongesso sono tanti; per esempio le stesse possono essere facilmente tolte in futuro, possono anche ospitare cavi e prese elettriche o dei faretti da mettere strategicamente per illuminare il punto preferito della struttura. Ma l'aspetto più rilevante sta nel fatto che le pareti divisorie in cartongesso sono realizzabili con il fai da te, non producono detriti e polvere, oltre ad essere in grado di sorreggere mensole o ripiani. Infatti il cartongesso è formato da lastre con una parte centrale in gesso naturale, e come rivestimento esterno si presenta rivestito di un particolare cartone impermeabile e traspirante su tutti i lati. E' pure un ottimo materiale isolante se si aggiungono fibre fonoassorbenti in caso di esigenze di isolamento acustico oppure contro l'umidità e il fuoco viene rivestito rispettivamente da lastre idrorepellenti o di enidrato.

  • Esempi di pareti divisorie mobili Le pareti divisorie mobili sono una soluzione progettuale molto usata negli ultimi anni nel settore dell'interior design. Il punto è che quando si affitta o si compra un'abitazione spesso non piace la...
  • Pannelli divisori flessibili Per suddividere gli spazi interni di un'abitazione esistono diversi modi, più o meno impegnativi e costosi. I divisori mobili sono più economici e pratici rispetto alle classiche pareti in muratura e ...
  • parete divisoria industriale Le pareti divisorie industriali sono uno step quasi sempre fondamentale. Queste infatti risultano indispensabili per ricreare delle zone di privacy in un luogo più o meno vasto, come può essere un cap...
  • Una parete divisoria in vetrocemento colorato Le pareti divisorie in vetrocemento sono una soluzione elegante e raffinata per separare due ambienti. Si possono realizzare sia nella classica tonalità del trasparente opaco, tipica del vetrocemento,...

Box parete vasca doccia sopravasca cm.67/68+133, 4 pannelli pieghevoli

Prezzo: in offerta su Amazon a: 102,8€


Come installare pareti in cartongesso

parete divisoria in cartongesso Per installare a regola d'arte delle pareti divisorie in cartongesso ci si può avvalere della professionalità di aziende del settore con personale specializzato oppure in caso di un briciolo di manualità e volontà anche con il fai da te si potrà ottenere un ottimo risultato. La personalizzazione della casa dipende quindi dalla bravura e fantasia di chi esegue il montaggio di queste pareti. Si individua prima di tutto lo spazio dove innalzare la parete e si tracciano i confini con il filo a piombo. In seguito si monta la struttura di legno oppure di metallo che sarà il suo sostegno composto da cornici, binari e montanti. Solo dopo verranno posati i pannelli di cartongesso tagliati seguendo le misure giuste. Gli stessi vanno poi fissati allo scheletro con chiodi e tasselli. Alla fine, si stucca e si passa una mano di gesso per rendere uniforme la parete, poi si procede all'imbiancatura dopo aver carteggiato.




COMMENTI SULL' ARTICOLO