Divisori mobili

Cosa sono i divisori mobili e le loro caratteristiche

Per suddividere gli spazi interni di un'abitazione esistono diversi modi, più o meno impegnativi e costosi. I divisori mobili sono più economici e pratici rispetto alle classiche pareti in muratura e anche rispetto ai pannelli in cartongesso. Inoltre sono molto più versatili e occupano meno spazio. Non solo i divisori mobili vengono usati per ripartire in maniera facile e veloce gli spazi dell'abitazione a seconda delle esigenze, ma sono impiegati anche per riorganizzare gli ambienti. In questo modo si può dare un nuovo aspetto alla propria casa senza spendere molto. Inventati all'inizio per essere elementi strutturali e di arredo per gli spazi moderni, in breve tempo sono diventati anche funzionali complementi per valorizzare immobili sia di una certa metratura che quelli piccoli e senza articolazione interna.
Pannelli divisori flessibili

Kernorv DIY divisorio in PVC ecologico, 12 pezzi semplice e moderno da appendere pannello schermo per decorare Beding, sala da pranzo, studio e sitting-room, hotel, bar e scuola, bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€


I divisori mobili negli open space

Divisorio fatto con tenda di vetro Negli ultimi anni i divisori mobili sono diventati un elemento fondamentale per ripartire internamente gli ambienti interni di abitazioni sempre più diffuse, quali i monolocali, i bilocali e gli open space. Si tratta di appartamenti a cui si rivolgono le coppie o i giovani, ma che devono essere strutturati in base alle esigenze dei proprietari e alle diverse funzioni degli ambienti. I divisori mobili sono molto pratici perché poco costosi e perché consentono di ripartire gli ambienti anche in modo temporaneo: una volta che le esigenze cambiano o si vuole modificare l'aspetto dei locali è sufficiente spostarne la disposizione. Una soluzione molto pratica è dividere la zona giorno dell'open space da quella notte, oppure creare una zona studio separata o separare la cucina dal soggiorno. Ad esempio si può adottare un pannello in legno mobile dotato di ruote da spostare facilmente.

  • Esempi di pareti divisorie mobili Le pareti divisorie mobili sono una soluzione progettuale molto usata negli ultimi anni nel settore dell'interior design. Il punto è che quando si affitta o si compra un'abitazione spesso non piace la...
  • Parete divisoria in vetro decorato Le pareti divisorie di design in vetro rappresentano una delle idee più luminose e sofisticate di separare uno spazio. La scelta del vetro darà l'ulteriore tocco di classe all'ambiente, può essere lis...
  • Pareti divisorie interne Le pareti divisorie interne si possono realizzare in vari materiali, in legno, in pvc, in vetro. Oggi molto adoperato è il cartongesso perché è di spessore sottile, è facile da installare e molto vers...
  • parete divisoria industriale Le pareti divisorie industriali sono uno step quasi sempre fondamentale. Queste infatti risultano indispensabili per ricreare delle zone di privacy in un luogo più o meno vasto, come può essere un cap...

Livingwalls 94219-2 Pannello autoadesivo "Vintage shelves", 35 x 250 cm, colore: Marrone/Beige

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€


I mobili usati come divisori interni

Elemento divisorio mobile in bambù Uno dei sistemi più semplici per la divisione dello spazio living o dell'open space è composto dai mobili divisori. Ad esempio, una libreria è l'ideale per separare la cucina dal salotto: da un lato gli scaffali possono essere riempiti con stoviglie, bicchieri e vasellame, mentre dall'altro sono ospitati i libri e eventuali soprammobili. In alternativa, per un divisorio mobile basso si può optare per una cassapanca. Per un ambiente moderno si consigliano le librerie da sospendere al soffitto: sono arredi di ultima generazione, dalla struttura leggerissima composta da cavi e tubolari che ha il vantaggio di occupare poco spazio e di non essere affatto ingombrante. Altre soluzioni moderne e contemporanee sono i paraventi integrati con luci (a volte persino a cristalli liquidi) oppure i separé scorrevoli e di design.


Divisori mobili: Come impiegare i pannelli divisori mobili

Elementi divisori mobili Se si cercano divisori mobili di un certo effetto estetico in genere si opta per i pannelli o le pareti di design. In commercio se ne trovano molti tipi: apribili, appesi, scorrevoli o su ruote, vengono spostati velocemente in qualunque punto della casa. Inoltre vi sono modelli molto originali, tra cui quelli gonfiabili, dotati di oblò attrezzabili con mensole, che alternano parti trasparenti e lucide oppure composti da bastoncini in fibra di vetro. Bisogna ricordare, però, che i pannelli scorrevoli devono essere installati con binari sia sul pavimento che sul soffitto. Molto più pratici sono i divisori mobili componibili con calamite, quelli in stile shoji e quelli con superfici incernierate e ruotabili. In genere è sufficiente sollevarli per spostarli dove si vuole. Infine, una valida alternativa ai pannelli sono le vetrate scorrevoli in materiale colorato o semiopaco, così da garantire la privacy necessaria tra un ambiente e l'altro e far passare allo stesso tempo la luce.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO