Bonsai ficus benjamin

Le caratteristiche del bonsai ficus benjamin

Il Ficus benjamin è una pianta tropicale sempreverde, appartenente alla famiglia delle Moracee. La sua particolarità è lo sviluppo delle radici aeree che, in età matura, dipartono dai rami più robusti e discendono verso il terreno. In natura, il Ficus benjamin, può raggiungere l'altezza di 2 metri. La parte aerea è caratterizzata da foglie lanceolate, non coriacee. Il tronco presenta al suo interno alcuni canali contenenti una sorta di latte, che può fuoriuscire in casi di potatura e risulta orticante se posto in contatto con gli occhi. I rami tendono ad assumere naturalmente posizioni ricurve e nodose, caratteristiche botaniche che rendono questa specie tra le più apprezzate dai bonsaisti. Alcune varietà di bonsai Ficus benajmin sono in grado di produrre dei frutti, caratteristica che ne aumenta il pregio.
Bonsai ficus benjamin

Carpino europeo, Carpinus betulus, 60 semi di albero (caduta a colori, Bonsai, Potato)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,63€


Dove coltivare il bonsai ficus benjamin

Ficus benjamin Si tratta di una pianta che cresce spontaneamente in climi tropicali, pertanto viene necessariamente classificata come bonsai da interno. Il Ficus benjamin, infatti, non potrebbe sopravvivere né alle estati torride né agli inverni continentali. Tuttavia, questa caratteristica ne fa una perfetta pianta decorativa per interno, dove sarà possibile apprezzare tutte le fasi di sviluppo. Il bonsai Ficus benjamin non ha necessariamente bisogno di molta luce e può, quindi, essere collocato anche in zone della casa meno luminose. Tuttavia è consigliato porre questo bonsai ad almeno 3 metri dalla finestra, affinché possa avere luogo il processo di fotosintesi. Una buona illuminazione contribuisce a ridurre le dimensioni delle foglie, caratteristica apprezzata nei bonsai, ed a rendere più brillante il colore del fogliame.

  • Bonsai Ficus Ginseng Il Ginseng Ficus, chiamato anche Banyan fico o Ficus Retusa, è una delle varietà più comuni di Ficus Microcarpa. Si tratta di un bonsai tra i più amati, non solo perché è facile da curare, ma anche pe...
  • Esemplare di Ficus bonsai Il genere di piante denominate Ficus comprende più di 800 specie di piante diverse, appartenenti alla famiglia delle Moraceae. Tra le varietà più indicate alla coltivazione di bonsai c'è il Ficus retu...
  • Bonsai ficus microcarpa Il bonsai ficus microcarpa si può coltivare in appartamento senza tante cure e non ha bisogno di climi particolari. Tuttavia, è meglio sistemare il bonsai ficus microcarpa in un posto soleggiato e lon...

Compo Terriccio per bonsai con sabbia e argilla 5 litri

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,19€


Bonsai ficus benjamin: Come prendersi cura della pianta

Cura bonsai Il bonsai Ficus benjamin deve essere annaffiato costantemente, ma senza esagerare. La cosa più opportuna è fare in modo che il terreno rimanga umido senza essere troppo bagnato. A questo proposito è bene predisporre un contenitore ed un terriccio che consentano all'acqua in eccesso di drenare. La concimazione può essere eseguita da una a due volte al mese. Questa pianta segnala sofferenza quando inizia a perdere le foglie: questo processo è normale quando viene spostata dalla collocazione abituale, ma qualora dovesse protrarsi a lungo senza ricrescita, è bene verificare che non siano presenti parassiti o altre problematiche. Si consiglia, infine, di rinvasare le piante una volta ogni tre anni durante il periodo primaverile. La potatura può essere eseguita una volta all'anno, in base alle esigenze di crescita del bonsai Ficus benjamin ed alla forma desiderata dal bonsaista.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO