Orchidee cattleya

Che cosa sono le orchidee cattleya

Le orchidee Cattleya si caratterizzano per i loro fiori spettacolari e per il fatto di essere epifite: si tratta di specie aeree, che in natura si sviluppano direttamente sul tronco di altre piante. Hanno pseudobulbi lunghi fino a 25 cm da cui spuntano 2-3 foglie verdi, carnose e nastriformi. I nuovi germogli si sviluppano su un corto rizoma alla base dell'ultimo pseudobulbo immaturo. Le guaine inferiori perdono gradualmente il loro colore verde, si accartocciano e diventano bianche e cartacee; invece le guaine superiori diventano vere foglie. I fiori di orchidee Cattleya si sviluppano separatamente o a gruppi su uno stelo terminale; nella maggior parte dei casi sono carnosi e dai colori chiari. Esistono molte specie e ibridi di orchidee Cattleya, tutti con fiori incomparabilmente belli. Per quanto riguarda le tecniche colturali di cui questi esemplari hanno bisogno, durante il periodo vegetativo è necessario irrigare abbondantemente, lasciando che la miscela si asciughi quasi completamente tra un apporto d'acqua e l'altro. Durante le sei settimane di riposo, dopo la fioritura, si irrigano le piante quanto basta per impedire agli pseudobulbi di avvizzire.
Fiore orchidea cattleya

CF - Muschio sfagno per orchidee Cattleya, Phalaenopsis e Dendrobium, qualità: A++, quantità: 200 g

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,57€


Alcune varietà diffuse di orchidee cattleya

Orchidee cattleya In natura esistono diverse specie di orchidee Cattleya molto apprezzate: tra le più diffuse si ricorda la Cattleya intermedia. All'inizio dell'estate appare un gruppo di almeno sei fiori rosa-lilla, ciascuno largo 10 cm, su uno stelo lungo 10 cm; la fioritura dura fino a 5 settimane. I fiori sono porpora scuro, ma la varietà Aquinii si caratterizza per avere petali rosa spruzzati di porpora. Di grande impatto estetico sono anche i fiori delle orchidee Cattleya labiata, che si distinguono per colori variegati nelle tonalità del rosa e del rosso-magenta scuro screziato di giallo. Queste orchidee fioriscono in autunno o all'inizio dell'inverno per una durata di 5 settimane. I fiori hanno margini ondulati e sbocciano su uno stelo lungo 8-10 cm in gruppi di cinque esemplari, ognuno largo circa 13 cm. In quanto piante epifite, le orchidee Cattleya crescono arrampicandosi su un tronco o un ramo grazie alle loro radici aeree. In alternativa si coltivano in un vaso riempito di substrato ben drenante, che trattiene l'umidità e consente di aerare in maniera efficace le radici.

  • Grande orchidea Le specie di orchidee Oncidium sono più di 700 e sono tutte epifite. Le varietà più comunemente coltivate in appartamento hanno, di solito, pseudobulbi ovati con due grandi foglie verde medio che cres...
  • Terriccio per orchidee ideale Le orchidee sono fra le piante più apprezzate in assoluto per il loro aspetto estetico. La loro coltivazione però non è affatto semplice e richiede un gran numero di attenzioni affinché regalino splen...
  • Orchidea italiana spontanea fiorita Le orchidee italiane selvatiche sono suddivise in circa 190 specie. Sono quasi tutte piante geofite e sono caratterizzate tutte da un’altezza compresa fra un minimo di 15 a un massimo di 60 cm. Genera...
  • Vasi orchidee Ogni pianta ha le proprie caratteristiche che devono essere rispettate per farle crescere sane e rigogliose. Tutto parte dal tipo di terriccio e dal vaso che deve essere scelto in maniera specifica pe...

Phalaenopsis – Big orchidee fertilizzante liquido Hightech NPK, radice, suolo, fogliame, fertilizzante – Prof. Plant Food

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,87€


Orchidee cattleya: Come curarle al meglio

Fiore orchidea Per presentare al meglio le orchidee Cattleya e fare in modo che le piante si sviluppino bene, è necessario mettere in atto alcune tecniche colturali. In primo luogo questi esemplari hanno bisogno di luce ma non non vanno esposti direttamente ai raggi solari. Inoltre le orchidee Cattleya non sopportano una temperatura inferiore ai 15°C; occorre quindi proteggerle dagli improvvisi sbalzi di temperatura. Durante il periodo vegetativo si devono collocare le piante su vassoi di ghiaia umida e vaporizzarle giornalmente non appena la temperatura sale oltre i 21°C. Si può utilizzare qualsiasi tipo di terriccio specifico per orchidee e, non appena il germoglio raggiunge il bordo dei vasi, si devono rinvasare gli esemplari in contenitori di una misura superiore. Il momento migliore per effettuare questa operazione è la fine del periodo di riposo. Dopo aver rinvasato le orchidee Cattleya, le piante vanno sistemate in luce media per una settimana, prima di esporle in piena luce.



COMMENTI SULL' ARTICOLO