Orchidee rare

Orchidee rare e di rara bellezza

Le orchidee sono tra i fiori più popolari e più affascinanti del mondo. Il loro mito è alimentato dal fatto che si scoprono spesso orchidee rare e che, anche quelle più comuni, sono sempre presenti nella lista dei fiori più costosi. Questo perché la loro bellezza è unica e la fragilità, la loro cifra, la fioritura richiede molta cura, attese e attenzioni. In più, alcuni esemplari sono così rari che si vedono solo una volta ogni centinaia di anni. La famiglia delle orchidee (Orchidaceae) è una delle due più grandi famiglie di piante da fiore insieme con l'Asteraceae. Se ne contano tra le 21.950 ele 26.000 specie classificate. Sono piante erbacee perenni e sono diventate note per i fiori eleganti e raffinati che hanno molte varianti strutturali, colori, striature e profumi. Anche se parte di una enorme famiglia, molte orchidee sono in pericolo di estinzione e alcune si trovano solo raramente in natura.
Esemplari di Orchidea fantasma

Semi 100 pc Rare Orchid Seeds giapponese Radiata bianco maggiore orchidee fiori Casa Giardino Bonsai Fiori Indoor piante da seme

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€


Solo alcune delle specie più rare

Esemplare di Habenaria medusa Una delle orchidee più rare è l'Orchidea Fantasma scoperta in Gran Bretagna nel 1954 e da allora avvistata solo altre 11 volte. Deve il nome al colore bianco crema del piccolissimo fiore e al suo apparire fugacemente nella penombra dei boschi. Tanto rara da essere protetta dalla legge londinese è La Lady Pantofola giallo-viola. La combinazione in una corolla di questi due colori è estremamente rara in natura, cosa che rende quest'orchidea anche molto costosa. Tra le specie più rare d'Europa e del mondo c'è anche l'Orchidea farfalla del Hochstetter o Platanthera azorica, riavvistata recentemente su un crinale vulcanico delle Azzorre. L'ultimo avvistamento risaliva al 1838. L'orchidea viola Coleman o Hexalectris colemanii è un vero mistero perché neanche i ricercatori botanici sanno come questi fiori vengano impollinati e finora ne sono stati individuati in natura 200 esemplari. Rara, di una bellezza mozzafiato e insieme l'orchidea più costosa del mondo è il Paphiopedilum rothschildianum, meglio conosciuta come Rothschild Slipper Orchid, o come Sumazau Orchid per i lunghi petali laterali che assomigliano alle braccia aperte di una danzatrice Samazau e che fiorisce ogni 15 anni.

  • Terriccio per orchidee ideale Le orchidee sono fra le piante più apprezzate in assoluto per il loro aspetto estetico. La loro coltivazione però non è affatto semplice e richiede un gran numero di attenzioni affinché regalino splen...
  • Orchidea italiana spontanea fiorita Le orchidee italiane selvatiche sono suddivise in circa 190 specie. Sono quasi tutte piante geofite e sono caratterizzate tutte da un’altezza compresa fra un minimo di 15 a un massimo di 60 cm. Genera...
  • Vasi orchidee Ogni pianta ha le proprie caratteristiche che devono essere rispettate per farle crescere sane e rigogliose. Tutto parte dal tipo di terriccio e dal vaso che deve essere scelto in maniera specifica pe...
  • orchidea gialla Le orchidee comprendono tutte le piante e i fiori appartenenti alla famiglia delle Orchidaceae: possono essere spontanee oppure coltivate. Questa famiglia è una delle più numerose al mondo, in quanto ...

21 colore disponibile raro sfera Fiore di Orchidea semi giardino pianta vivace Hoya Carnosa Sementi 100 pezzi/set

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,29€


Coltivare orchidee

Hexalectris Le orchidee sono piante esotiche, letteratura e una certa filmografia hanno alimentato la leggenda che sia una specie difficile da coltivare. E' vero che vi sono alcuni esemplari rarissimi da avvistare in natura, ma a questa famiglia vastissima appartengono le specie più antiche. E, se è vero che spesso si tratta di fiori fragili, che vivono a volte solo un giorno e che prima di fiorire possono passare anche molti anni, questo non vuol dire che non si possa imparare a far crescere le Orchidee sia per profitto che per piacere. Le specie ibride non sono molto costose e si trovano facilmente dai vivaisti. Assicurare alle radici un buon drenaggio, buona illuminazione naturale e un fertilizzante formulato appositamente per le Orchidee durante l'accrescimento. E' importantissimo che le radici restino ben areate. Le Orchidee difficilmente crescono in natura nel terreno ma si ancorano a substrati di corteccia e muschio. In casa occorre assicurare queste stesse condizioni, anche se la corteccia può essere sostituita da perlite o vermiculite. L'umidità che occorre alla pianta deve essere elevata, tra il 50 e il 75% e la temperatura tra i 18 e i 24 °C di giorno, che va abbassata di notte.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO