Piantare le rose

Come piantare le rose per talea

Esiste un modo semplice ed efficace per poter piantare le rose in un giardino utilizzando il metodo della talea. Una tecnica piuttosto facile e diffusa, ma che richiede comunque una certa attenzione. Innanzitutto la scelta del periodo migliore ovvero la stagione estiva tra giugno e settembre. La prima cosa da fare è quella di staccare un ramo subito dopo la fioritura, in questo modo avremo la possibilità di impiantarlo già ricco di sostanze e fare sì che la crescita di una nuova pianta sia facilitata e veloce. Controllato il terriccio, il grado di umidità, circa al novanta per cento, i nutrienti presenti nello stesso, e la temperatura di almeno 25 gradi, si può allora procedere ad impiantare un ramo che sia di circa dodici centimetri che permetta la giusta riproduzione. Il ramo migliore da impiantare dovrà avere almeno due gemme e due foglioline e sarà tagliato orizzontalmente con una cesoia apposita. In questo modo le rose potranno sviluppare le radici ed in breve tempo otterremo una nuova pianta.
Una rosa di colore rosa acceso

2 paia guanti da giardinaggio, Thorn Proof guanti giardinaggio per scavare e Roses Cactus Piantare la scuola materna, guanti da giardino con artigli (artigli sopra Entrambi Mani)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,61€


Come e quando piantare le rose già cresciute in vaso

Splendide rose rosse recise La rosa è un fiore dalle diverse varietà e colori ed è estremamente diffusa per abbellire il giardino, o come decorazione in casa, e per poterla piantare occorre distinguere innanzitutto il punto di partenza. Per capirci meglio, se acquistiamo una rosa in vaso presso una serra occorre considerare che sia una pianta già cresciuta ed alimentata correttamente, che può essere piantata in qualsiasi momento, escludendo però i mesi più freddi, ovvero quelli invernali. Va tenuto presente che le piante vengono interrate preferibilmente nel periodo autunnale, per poi effettuare la concimazione in primavera quando ci sarà la prima fioritura. Se invece acquistiamo una pianta senza zolla di terra, prima di piantarla andrà lasciata in acqua almeno nelle 24 ore precedenti. Si potrà quindi procedere all'impianto, considerando che il punto di innesto sia ad un'altezza di circa 5 cm sopra il suolo. Naturalmente le piante andranno poste su di un terreno adeguatamente concimato ed innaffiato, che si continuerà poi a fertilizzare nel tempo. Il terriccio ideale è composto da un mix di argilla, terra di coltivo, sabbia, letame e cornunghia. Sarà possibile reperirlo già pronto nelle migliori serre o negozi di piante.

    3x Guanti da Giardinaggio Garden Eden EN 388 | Guanti per Piantare e Lavorare con la Terra in Giardino | Adatto anche come Guanti per Roseti o Aiuole | Guanti da Lavoro | Guanti per Scavare Taglia S

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,95€


    Piantare le rose: Dove piantare le rose e la corretta esposizione solare

    Una volta stabilito se piantare le rose a radice nuda o con zolla, individuare la corretta zona ed esposizione solare ci permetterà di far crescere e fiorire le piante anche durante i periodi di avverse condizioni meteorologiche. Occorre sapere se le piante che abbiamo acquistato in serra siano state conservate in riposo vegetativo, per capire se il loro risveglio avverrà rapidamente dopo la piantagione. Allora cercheremo in giardino il posto più adatto, che abbia un'adeguata esposizione solare e sia più riparato dal vento. Come per tutte le piante fiorite, anche le rose necessitano di una posizione soleggiata ed aerata, perché il sole favorisca sia la crescita che la fioritura. L'esposizione ideale è sud-est o sud-ovest, ma nel caso non sia possibile per motivi logistici, andrà bene anche un punto in cui sia garantito il sole almeno per 4 o 5 ore giornaliere. Nei mesi invernali, in caso di gelo o nevicate, sarà necessario riparare le piante di rose con dei teli in plastica, affinché abbiano luce in attesa della bella stagione.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO