Shabby chic

Che cos'è lo stile shabby chic

Lo shabby chic nasce in Gran Bretagna negli anni '80, dalla fusione di vari stili, dal provenzale al vittoriano, al cottage british, allo stile tipico di Toscana e Grecia. Shabby chic significa letteralmente "trasandato elegante", infatti, in questo stile tutti i mobili ed i complementi d'arredo sono invecchiati, rovinati dal tempo e dall'uso, ma non sono di antiquariato. Questo stile crea all'interno delle case un'atmosfera d'altri tempi, gli ambienti diventano eterei, ma soprattutto molto accoglienti e rilassanti. In questo tipo di stile, i mobili un po' usurati danno alla casa un senso di vissuto molto romantico e anche se questi ambienti sembrano anche un po' trasandati, niente è lasciato al caso, ma ogni mobile, ogni elemento d'arredo ha un suo posto ben preciso e studiato, curato nei minimi particolari, proprio per rendere lo stile shabby chic così originale. Gli elementi d'arredo principali dello shabby chic sono: i lampadari con i ciondoli di cristallo, i mobili della nonna usurati ma ricchi di intarsi, i divani antichi dell'epoca vittoriana, i parati fiorati, i tappeti e le lanterne con candele, le brocche di latta con i fiori dai colori tenui.
Cucina shabby chic

Shabby Chic Chalk Paint Pittura A Gesso Per Mobili Finitura Opaca Bianco Antico Antique White 1 Litro

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,99€
(Risparmi 5€)


Caratteristiche dello shabby chic

Stile shabby chic Lo shabby chic predilige i colori chiari, il bianco, il tortora, il grigio chiaro, il beige, inoltre sono preferiti tutti i colori pastello. In questo stile i materiali naturali più usati per le superfici sono il legno, la pietra e il cotto, abbinati a lino, canapa e cotone naturale per i tessuti. Le stampe floreali per il parato e le tende, i vecchi utensili per la cucina, i lampadari con le gocce di vetro o di cristallo. I quadri ricchi di fiori dai colori pastello sono indispensabili per dare quel tocco shabby all'ambiente, che diviene molto romantico ed accogliente. La cucina è l'ambiente dove questo stile dà il suo meglio, piattaie e credenze sono in bella mostra, arricchite da servizi di piatti antichi, porcellane e bicchieri che valorizzano tutto l'ambiente. Vasi di latta con fiori di campagna e di lavanda danno quel tocco di vissuto tanto caro a questo stile. Nella camera da letto lo stile shabby chic si esprime al meglio, con i cassettoni dall'aria antica, il letto con i copriletti di pizzo della nonna, i centrini all'uncinetto, i cuscini con i volant, tutti rigorosamente in colore bianco o ecrù che rendono questo arredamento unico nel suo stile.

  • camera da letto in legno Adottare dei mobili in legno per arredare una stanza o tutta l'abitazione vuol dire dare all'ambiente un'atmosfera calda e accogliente, capace di far sentire benvenuti i propri ospiti e dove ci si può...

RJB Stone - Lavagnetta per messaggi con profilo superiore ondulato dotata di 3 ganci per strofinacci e dettaglio a forma di cuore, stile Shabby Chic

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,07€


Lo stile shabby chic, l'essenza dell'eleganza

Shabby chic living Tutti questi accessori donano ad ogni stanza un notevole valore estetico in grado di arricchire qualsiasi ambiente della casa. Lo stile shabby chic non predilige gli arredi coordinati, un antico cassettone malandato, può diventare un elemento perfetto da inserire nella camera da pranzo, una vecchia valigia ridipinta può essere trasformata in un originale tavolino indispensabile per appoggiare il servizio da tè. La personalizzazione dell'arredamento è la caratteristica principale di questo stile. Per gli amanti del vintage è l'occasione giusta per rinnovare i vecchi mobili che si trovano in soffitta con il fai da te e con poca spesa. Infatti, ci sono tante tecniche per trasformare i mobili vecchi in quelli prediletti dall'arredamento shabby chic. Ovviamente, i mobili moderni, come quelli laccati, saranno banditi, ma un vecchio armadio un po' usurato di stile classico sarà perfetto per essere trasformato e vivere di vita nuova in questo stile così particolare. Il vero segreto dello shabby chic è far apparire la casa vissuta e piena di oggetti, dove ogni cosa ha un suo posto preciso ed ogni elemento d'arredo viene valorizzato, diventandone il vero protagonista.


Arredamento shabby chic romantico e nostalgico

Shabby chic bathroom Un camino, nel soggiorno o nella cucina in bella vista con fiori e decorazioni intrecciate, è un elemento indispensabile in questo stile, come la vasca da bagno in ghisa con i piedini e smaltata di bianco dal sapore retrò rende il bagno un luogo incantato e un piccolo salotto molto personale. Sono questi i protagonisti di questo stile così originale e, cosa molto importante, ogni oggetto che si ama può essere recuperato, dandogli nuova vita e rendendolo perfettamente integrabile nell'ambiente circostante. Con lo stile shabby chic, nulla si butta ma tutto si ricicla, così non c'è bisogno di staccarsi dalle proprie cose che si amano. Sembrerà così di vivere in una casa nuova, completamente diversa ed ottenuta con poca spesa e senza gettare via niente. Ovviamente, trasformare un mobile o un oggetto in stile shabby chic non è difficile. Esiste una tecnica, il decapè, che lascia intravedere il colore della vernice sottostante o le venature del legno naturale, rendendo il mobile "vecchio", cioè molto vissuto. Questa tecnica di finitura serve a riutilizzare in modo nuovo vecchi mobili con una spesa minima e si può applicare su qualsiasi oggetto in legno, ai mobili, alle cornici.


Lo stile shabby chic e l'effetto decapè

La tecnica del decapè è molto usata in tutto il mondo e serve per anticare qualsiasi mobile o elemento d'arredo, soprattutto se di legno.

Questa tecnica di finitura, molto antica ed usata in Francia ai tempi di Luigi XV, è fondamentale nello shabby chic, perché dà all'oggetto o al mobile quella patina di usura e di vissuto che serve in questo stile di arredamento. Infatti, nello stile shabby chic la vernice scrostata che lascia intravedere il legno sottostante è la caratteristica principale. La tecnica del decapè può essere effettuata in casa, perché richiede pochi attrezzi ed ha un costo contenuto e può essere applicata ad ogni mobile, letto o credenza che si vuole "invecchiare". Con questa tecnica ogni mobile, credenza o tavolino trattato assume un aspetto vissuto e consumato dal tempo, lasciando intravedere, sotto la vernice scrostata, le venature naturali del legno sottostante. Per lo shabby chic questa tecnica prevede l'uso di colori chiari in superficie e colori più scuri nel sottofondo, che affiorano dopo questo trattamento dando un effetto di usurato, ma anche estremamente raffinato. E' proprio il far apparire i segni del tempo, l'aspetto importante di questa tecnica.


Shabby chic: La tecnica del decapè nello stile shabby chic

Decapare deriva dal francese decapèr, che letteralmente significa togliere la copertura. Infatti, in questa tecnica di finitura è di fondamentale importanza che il mobile o l'oggetto da trasformare vada prima carteggiato, per togliere la vecchia vernice, con carta vetrata a grana grossa o sottile a seconda dell'uso e portandolo al suo colore originale. Fatto questo, viene passato dello stucco da falegname con una piccola spatola, per chiudere fori o le piccole crepe e dopo che lo stucco si è asciugato, deve essere di nuovo carteggiato per rendere il legno uniforme per poi passare la vernice colorata. Sui punti dove si vuole ottenere l'effetto scrostato, bisogna strofinare una candela, quindi, bisogna carteggiare nuovamente per ricreare l'effetto anticato. A questo punto, basta verniciare per ottenere questo tipo di effetto, il risultato finale sarà veramente incredibile, ogni mobile rivivrà di una nuova vita e sarà ideale per questo tipo di arredamento.

Lo stile shabby chic rende ogni ambiente molto romantico, accogliente, curato nei minimi particolari e per il suo sapore di antico, ma soprattutto per la sua bellezza ha avuto un successo incredibile a livello mondiale.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO