Dimensioni piano cottura

Il piano cottura è essenziale e può caratterizzare la vostra cucina

Se stiamo scegliendo una nuova cucina o vogliamo cambiare quella vecchia, l'elettrodomestico più importante che andrà considerato è il piano cottura. Il piano cottura è l'elemento caratterizzante che va vagliato con attenzione per gestire al meglio la funzionalità della cucina e per l'estetica del nuovo ambiente. A questo proposito concorrono diverse caratteristiche, ma anzitutto si devono prendere in considerazione le dimensioni necessarie. Nella scelta delle dimensioni piano cottura si deve valutare lo spazio a disposizione - definito in base alle esigenze - in modo da avere una superficie adeguata alla sua installazione. In secondo luogo si deve tener conto del numero di componenti che abitano la casa. La tipologia di famiglia è elemento essenziale perché più è numerosa e più sarà opportuno considerare un piano cottura grande. Ad esempio una famiglia di quattro persone avrà necessità di un piano più grande rispetto a una coppia anziana. Nella valutazione del numero di componenti, specie per una giovane coppia, è importante anche considerare l'incremento di membri nel futuro.
Piano cottura

Pellicola proteggi piano di cottura, universale, in alluminio antiaderente, riutilizzabile, antiscivolo, sicura, dimensione: 27 x 27 cm, confezione da 4 pezzi argento

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,86€


Dimensioni piano cottura

Piano cucina moderno I piani cottura si dividono in quattro gruppi in base alle loro dimensioni. Le dimensioni piano cottura partono dai 30/45 x 53 cm per quelli più piccoli, adatti prevalentemente a monolocali, abitazioni non molto utilizzate (sono perfetti per le case vacanza), per chi vive da solo o in tutte quelle situazioni in cui la cucina si utilizza poco. Seguono quelli da 60 x 52 cm, la dimensione più utilizzata fino a non molti anni fa. I piani da 75 x 52 cm, sono quelli che hanno un'estensione tale da contenere 5/6 fuochi, sono adatti alle famiglie o agli amanti della cucina. Questi piani cucina negli ultimi anni hanno avuto un buon incremento di mercato. Infine i piani da 91 x 52 cm sono i più estesi. Anche questi possono avere 5/6 fuochi tuttavia, viste le dimensioni, sono quelli meno utilizzati perché richiedono uno spazio notevole sul top. Queste dimensioni sono quelle standard per i piani cottura a gas, che sono ancora i più utilizzati. Per le altre tipologie di piani cottura le dimensioni possono variare e meritano un discorso a parte. Per fare un esempio le piastre elettriche di 75 cm non sempre dispongono di 5 fuochi, solitamente ne possono avere solo quattro.

  • Piano cottura in vetroceramica a 4 fuochi Il vetroceramica è un materiale composito caratterizzato da piccoli cristalli immersi in una massa vetrosa. A seconda della composizione della massa vetrosa, si possono ottenere delle vetroceramiche c...
  • Piano cottura a due fuochi Il piano cottura a due fuochi è un elettrodomestico che arricchisce l'estetica della cucina. Prima di sceglierlo è necessario tener presente alcune caratteristiche come l'estetica, la dimensione, la p...
  • Piano cucina tradizionale I piani cucina, anche se molti non lo sanno, sono una delle componenti principali di questo ambiente della casa. Sono chiamati in questo modo infatti le coperture del piano di lavoro, che si utilizzan...
  • Cucina con piastrelle di ceramica I piani di cucina rivestiti con piastrelle sono sempre attuali. Sarà per la consistenza del materiale con cui sono realizzati, per il tocco di colore che donano alla cucina o per la praticità con la q...

MILLAR GH9051PB 90cm 5 fornelli in vetro piano cottura a gas

Prezzo: in offerta su Amazon a: 285€
(Risparmi 140€)


Caratteristiche da considerare e conclusioni

Piano cottura design Per scegliere un piano cottura adeguato, oltre alle dimensioni, si devono considerare anche il numero e la distribuzione delle sue griglie. I piani cottura tradizionali ancora in commercio spesso hanno una distribuzione dei fuochi che rende difficile la collocazione di più pentole in contemporanea (specie se di grandi dimensioni) sul piano e rispetto al muro. Le ultime soluzioni sul mercato presentano dimensioni tali da consentire una migliore distribuzione dei bruciatori seguendo una forma a rombo o sfalsata, sfruttando una miglior disposizione delle griglie di nuova generazione a doppia o tripla corona. I materiali possono variare dai classici smaltati a quelli in ghisa o acciaio inox. Al momento, nei piani a gas, le griglie in ghisa sono quelle con le migliori prestazioni. Importante ricordare che i piani cottura in commercio si dividono in diverse tipologie. Insieme ai più tradizionali piani a gas (i più economici) e a quelli elettrici classici, oggi si possono trovare anche i piani elettrici con radiante alogeno (al posto della resistenza hanno lampade alogene) e in vetroceramica. Infine i piani a induzione che sono l'ultima evoluzione in cucina.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO