Sega a nastro

Com'è fatta una sega a nastro?

La sega a nastro è una delle macchine più versatili che si possono usare in officina, poiché è in grado di eseguire il taglio di diversi materiali, come legno, ferro, metalli e altri ancora. Ma com'è fatta e come funziona? La sega a nastro per legno, detta anche bindella, ha una struttura fissata su un banco e composta da 2 o più volani che fanno scorrere continuamente una lama dentata, o nastro metallico flessibile. Esistono volani di diverse dimensioni e materiali, quelli di maggiore qualità sono realizzati in ghisa per garantire maggiore robustezza e durata. Nella zona di taglio sono posizionati i guidalama che hanno la funzione di impedire alla lama dentata di uscire dall'asse dei volani durante l'avanzamento del pezzo, per ottenere un taglio preciso e rifinito. I motori dei modelli non professionali non superano in genere la potenza di 2 cavalli. La sega a nastro per tagliare il ferro ed i metalli è anche dotata di pompa di raffreddamento per tagliare anche i metalli più duri, come l'acciaio.
modello di sega a nastro

Einhell 4308018 200/1 Sega a Nastro, 250 W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 120,77€
(Risparmi 14,18€)


Modelli di sega a nastro e impieghi più comuni

usare sega a nastro Esistono in commercio numerosi modelli di sega a nastro. Tutti hanno una caratteristica in comune: la funzione di tagliare pezzi di grandi dimensioni riducendoli in pezzi più piccoli. Per gli usi più comuni di falegnameria e hobbistica le seghe a nastro si dividono in due grandi famiglie: le seghe per legno e quelle per metalli. Segatrici per legno: si usano nelle falegnamerie per lavorare pezzi di legno di grandi dimensioni con una minima produzione di scarto, grazie alle ridotte dimensioni del taglio che possono offrire. Sono ideali per il taglio lungo linee curve, ma trovano applicazione anche per tagli longitudinali, trasversali, obliqui, anche complessi. Segatrici per metalli: sono disponibili modelli costruiti sia su asse verticale che orizzontale. Possono essere manuali, semi-automatiche o automatiche. Quelle manuali sono economiche, adatte a chi ha esigenze di taglio di piccole dimensioni e hobbisti. Sono pratiche e facile da usare.

  • Esempio di sega a nastro Una sega a nastro per legno è una macchina professionale usata per la creazione di oggetti lignei; si caratterizza per una lama molto affilata che garantisce un taglio molto netto e preciso. Per quest...
  • attrezzi falegnameria Prima di cimentarvi nella creazione vera e propria dell'oggetto che avete in mente con fai da te falegnameria prendetevi un po' di tempo per progettarlo attentamente; stilate una lista di ciò che vi s...
  • Legno di ebano Il legno di ebano si distingue da tutte le altre essenze per la sua compattezza e durezza e per il fatto di avere un colore molto scuro, tendente al nero. Lo si ricava da alcune diverse specie di albe...
  • mobile legno di ciliegio Il ciliegio è un tipo di albero largamente apprezzato non solo per i golosi frutti che produce ma anche per il legname pregiato. Il suo legno è forte e resistente, abbastanza pesante ma che si presta ...

Silverline tools 441563 - Silverline - banda silverstorm sega a 190 mm, 350 w (350 w)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 130,63€


Alcuni consigli per usare la sega a nastro

sega a nastro uso Se vi è capitato di vedere un falegname esperto al lavoro con la sega a nastro, vi sarà sembrata piuttosto facile da usare. Non fatevi trarre in inganno; la sega a nastro, per essere usata al meglio, richiede esperienza, concentrazione e doti di grande pazienza! Con un pò di pratica, vi accorgerete che usare la sega a nastro non è affatto difficile e, se la vostra passione è il fai da te, può essere anche molto divertente. Ecco alcuni semplici consigli: 1. Preparare la sega: prima di iniziare un lavoro è sempre meglio controllare la macchina e verificare che tutte le componenti siano in perfetta efficienza. Se le condizioni della sega non sono ottimali, rischiate di compromettere la qualità delle vostre lavorazioni. 2. Riportare il disegno sul materiale: se dovete tagliare forme complesse senza commettere errori, è meglio riportare il disegno direttamente sul materiale in modo da seguire con precisione i contorni del disegno durante il taglio. 3. Curare la manutenzione: per prolungare la durata operativa della sega è importante seguire un programma di manutenzione. Nel prossimo paragrafo verrà spiegato più in dettaglio come effettuare la giusta manutenzione.


Alcuni aspetti importanti della manutenzione

Pulizia sega a nastro Ecco alcuni semplici consigli da seguire per la perfetta efficienza della vostra sega a nastro: 1. Pulizia: aprire i carter della macchina e rimuovere tutti gli scarti che si sono accumulati negli "angoli morti". Basta usare un aspiratore o una pistola ad aria compressa per pulire con efficacia. 2. Pulire la lama e il piano di lavoro applicando uno strato protettivo di cera. 3. Volani: rimuovere i residui di polvere di legno. Accertarsi che il loro movimento sia mantenuto libero da eventuali frizioni. 4. Tensione della lama: usare un tensiometro per ottenere il giusto grado di tensione e garantire la precisione del taglio. 5. Scorrimento della lama: accertarsi che la lama scorra in maniera corretta all'interno delle guide. 6. Guide: verificare che le guide non siano usurate o danneggiate. Le guide hanno la funzione di serrare la lama alla giusta pressione e di mantenerla alla distanza ottimale dal pezzo in lavorazione. 7. Spazzole per trucioli: utilizzare le spazzole per la rimozione dei trucioli dalla gola del dente e per la pulizia della lama.


Usare la giusta lama per il giusto taglio

Molte persone hanno l'abitudine di utilizzare sempre la stessa lama, senza preoccuparsi di cambiarla periodicamente.

Se avete lame di diverse misure, è buona norma pianificare quale lama montare sulla segatrice prima di effettuare una specifica lavorazione e controllare se la lama che avete montato fa al caso vostro.

Per la corretta scelta della lama si seguono in genere due metodi: lo spessore della lama e il numero di denti (teeth) per pollice (inch), in inglese TPI.

Le lame più strette consentono di ottenere un raggio di rotazione più corto e sono indicate per i tagli particolarmente complessi, come le decorazioni. Quelle più larghe sono in genere più durature, in quanto sono meno soggette a flessioni e riescono a dissipare meglio il calore.

Il numero di denti per pollice (TPI) determina gli effetti del taglio sul materiale scelto per la lavorazione. Una lama con elevato numero di denti consente un taglio più liscio, ma il taglio risulta più lento, mentre una lama con un minore numero di denti permette di effettuare tagli più rapidi, ma anche più ruvidi.


Sega a nastro: Consigli per acquistare sega a nastro

particolare sega a nastro Prima dell'acquisto, è bene considerare alcuni aspetti che possono aiutare a trovare il modello che fa per noi.

Qualità del telaio:

Il componente più importante della sega a nastro è il telaio, per la sua funzione di sostenere l'intera struttura. A seconda del nostro budget, è preferibile acquistare una sega con telaio in acciaio saldato, in ghisa o pressofuso per una maggiore robustezza.

Peso dei volani: i volani interni sono costruiti in alluminio o in ghisa. I primi sono più leggeri di quelli in ghisa. I volani in ghisa sono preferibili perchè assicurano una maggiore durata del movimento di scorrimento della lama a nastro.

Dare importanza alla qualità: cercate di acquistare la sega a nastro senza tralasciare gli aspetti qualitativi dei materiali. Un livello qualitativo basso può pregiudicare le prestazioni della macchina e delle lavorazioni che vorrete realizzare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO