Ristrutturazione edilizia

I costi della ristrutturazione edilizia

Il concetto di ristrutturazione edilizia comprende una lunga serie di possibili attività di sistemazione di un'unità abitativa. Rientrano infatti in questo tipo di attività qualsiasi tipo di manutenzione ordinaria e straordinaria che si può effettuare in casa. Per questo motivo i costi di una ristrutturazione edilizia possono essere molto vari, a seconda del tipo di intervento che si intende attuare. Ad esempio molto dipende dallo stato generale della casa: si parla di ristrutturazione anche nel caso in cui si operi su un'abitazione in stato fatiscente, che necessita di essere praticamente ricostruita da zero. In linea generale, se si considera una casa che ha qualche anno, in cui è necessario sistemare gli impianti interni, gli infissi, i pavimenti, gli intonaci e così via, in modo da rinnovarla completamente, si possono effettuare dei preventivi di massima, che portano in genere ad un costo della ristrutturazione edilizia al metro quadrato. Questa cifra è di solito di qualche centinaio di euro a metro quadrato, l'entità globale dipende da una serie di fattori.
ristrutturazione

purovi® 2 X Big Bag Transport Sacco XXL | Confezione doppia calcinacci e costruzione Sacco 90 x90 x90 cm | portata fino a 1500 kg con 4 Passanti per Stoccaggio Trasporto di materiali e materiali

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,95€
(Risparmi 5€)


Le opere edilizie

Casa in ristrutturazione Sono diverse le opere edilizie che possono rientrare sotto la nomenclatura di ristrutturazione edilizia. In alcuni casi queste opere sono da effettuare tutte in contemporanea, in altri casi si può parlare di ristrutturazione anche quando si migliora una singola caratteristica della casa. Oggi le nuove tecnologie permettono di migliorare di molto la vita in un'abitazione, abbattendo i costi di gestione e le bollette delle forniture di servizi. Applicare in casa le nuove tecnologie viene considerata una ristrutturazione, questo perché si può considerare tale qualsiasi opera edilizia, e non, che porti ad un qualsiasi tipo di valore aggiunto per l'abitazione. Rifare i bagni o la cucina, imbiancare le pareti, sostituire gli infissi, installare una nuova caldaia o un impianto per il fotovoltaico, sono tutte singole attività che rientrano nel concetto di ristrutturazione edilizia.

  • ristrutturare casa Quando si decide di mettere a posto il proprio spazio abitativo bisogna informarsi sui costi che si dovranno sostenere per la ristrutturazione dell'appartamento: opere che vengono considerate necessar...
  • Ristrutturare una casa Ogni proprietario di immobili sa che periodicamente è necessario effettuare interventi di manutenzione, sia ordinaria che straordinaria, così che la proprietà rimanga in buono stato. Infatti questi la...
  • Interventi per spostare il bagno Quando si ristruttura la propria casa spesso si decide di distribuire in maniera diversa gli ambienti. In particolare spostare il bagno diventa un'operazione particolare da eseguire con cura e attenzi...
  • Lavori di ristrutturazione appartamento Il preventivo di ristrutturazione a Roma è strutturato con una serie di voci che comprendono tutti i costi che si dovranno sostenere per l'esecuzione dei lavori. Le ditte più serie suddividono le spes...

TecTake 2x Cavalletto da lavoro telescopico altezza regolabile 81 - 130 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39,99€


La manutenzione ordinaria

Abitazione ristrutturata Anche se molte opere possono essere ritenute una ristrutturazione, sarebbe più corretto considerarle manutenzione ordinaria. Infatti qualsiasi abitazione, anche ad uso lavorativo, necessita di una manutenzione periodica, che non ne modifica in alcun modo le caratteristiche peculiari o l'abitabilità. Si tratta dei lavori più comuni, che permettono di mantenere un'abitazione in buono stato nel corso degli anni e che garantiscono l'igiene e la sanitizzazione degli ambienti. Rientrano in questo concetto l'imbiancatura delle pareti, che si effettua in genere ogni 3-5 anni, o anche la pulizia del tetto e la sistemazione delle tegole. Tutte queste operazioni sono considerate necessarie, perché evitare di svolgerle può portare ad un rapido decadimento delle strutture che compongono la casa. Molto spesso quando si effettua questo tipo di manutenzione si tende a verificare tutte le strutture dell'abitazione, per valutare l'eventuale necessità di effettuare ulteriori opere, di manutenzione in questo caso straordinaria.


La manutenzione straordinaria

manutenzione straordinaria Rientrano sotto la nomenclatura di ristrutturazione straordinaria invece tutte le attività edilizie che riguardano attività che non necessariamente si devono effettuare in casa, o che sono rese necessarie a causa di guasti o rotture, ad esempio: il rifacimento dell'impianto elettrico o dei tubi di scarico della casa, la ristrutturazione dei bagni, la sostituzione del tetto. Sono da considerare come manutenzione straordinaria tutte le opere che portano all'installazione di nuovi impianti, in sostituzione di quelli già presenti in casa, o anche se posati totalmente ex novo; è considerata manutenzione straordinaria l'installazione di un impianto solare termico o fotovoltaico. Molto spesso questo tipo di opere di ristrutturazione edilizia sono più costose rispetto a quelle di manutenzione ordinaria.


Le detrazioni fiscali

In Italia la Legge di Stabilità permette di ottenere delle interessanti detrazioni sulla quota IRPEF o ISEE, sulle opere di ristrutturazione della casa e di adeguamento ai più moderni sistemi di gestione degli ambienti. Qualsiasi tipo di manutenzione ordinaria e straordinaria infatti può godere di una detrazione del 50% della spesa sostenuta; nel caso in cui tali opere portino ad un miglioramento energetico della casa, allora la detrazione sale al 65% del totale speso. Rientrano in questa seconda categoria tutte le opere edilizie che permettono di: coibentare la casa, evitando gli sprechi di calore verso l'esterno; diminuire le spese di riscaldamento e di raffrescamento della casa; modificare gli impianti per la climatizzazione. Per poter godere delle detrazioni è ovviamente necessario essere in possesso delle fatture relative alle opere compiute, con relative quietanze o testimonianze dell'avvenuto pagamento. La detrazione si ottiene in forma rateale, da suddividere in 10 rate annuali.


Ristrutturazione edilizia: Quali opere di ristrutturazione effettuare

progetto ristrutturazione Talvolta la ristrutturazione edilizia viene effettuata per aumentare il valore di un immobile o di un appartamento. In questi casi conviene contattare un professionista del settore, in modo da poter avere la certezza di effettuare le ristrutturazioni che effettivamente incidono sul valore globale della casa. Tipicamente si tratta di opere che hanno sia un valore strutturale, sia un valore estetico. Ad esempio la preparazione di un cappotto termico su una vecchia costruzione permette di migliorarne notevolmente la facciata e l'aspetto generale, e anche di aumentarne la coibentazione con l'esterno, diminuendo la necessità di riscaldamento e di raffrescamento. Questo tipo di opera aumenta fino al 10-15% il valore di un'abitazione, anche se effettuata come unica ristrutturazione. La sostituzione delle pavimentazioni, la preparazione di un impianto di riscaldamento a pavimento o la sostituzione degli impianti interni, sono tutte opere che aumentano di molto il valore di un immobile.



COMMENTI SULL' ARTICOLO