La lavastoviglie

La lavastoviglie

Non tutti possiedono in casa una lavastoviglie, anche se questo elettrodomestico si sta decisamente diffondendo in modo sempre più ampio negli ultimi 10-15 anni. In effetti ci sono ancora persone che nutrono dei dubbi sul corretto funzionamento della lavastoviglie, o che la trovano scomoda. Questi pregiudizi sono causati soprattutto dal ricordo degli apparecchi più antiquati, il cui funzionamento rendeva necessario risciacquare tutte le stoviglie prima di poterle inserire nei cestelli della lavastoviglie. Il miglioramento delle lavastoviglie e i nuovi prodotti detergenti hanno cambiato molto il metodo di utilizzo di questi elettrodomestici: oggi non è necessario sciacquare prima i piatti o metterli in ammollo, basta scegliere il corretto programma di lavaggio. La gestione quotidiana della cucina viene sicuramente di molto alleggerita grazie alla presenza di una lavastoviglie, il cui utilizzo avviene in tempi molto brevi, rendendo il lavaggio dei piatti oltre che più rapido, anche più igienico.
Stoviglie nella lavastoviglie

Guarnizione Inferiore Porta Lavastoviglie Originale ELECTROLUX

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,49€


La lavastoviglie e i consumi

Lavastoviglie in cucina Una delle principali obbiezioni che si effettuano contro l'utilizzo regolare della lavastoviglie in casa riguarda prevalentemente i consumi. Si tende infatti a pensare che questo elettrodomestico abbia un consumo elevato di energia elettrica e di acqua, con uno spreco molto elevato soprattutto se confrontato con quanto si utilizza per il lavaggio a mano. Nella realtà una serie di ricerche hanno riscontrato che la lavastoviglie utilizza molta meno acqua, rispetto al lavaggio delle medesime stoviglie totalmente a mano; l'energia elettrica utilizzata per il riscaldamento dell'acqua è invece pari all'energia utilizzata per l'acqua del lavaggio a mano, che peraltro risulta assai complesso se effettuato in acqua fredda. A conti fatti quindi la lavastoviglie risulta essere un elettrodomestico non solo pratico, ma anche ecologico.

  • Lavastoviglie Whirlpool I prezzi delle lavastoviglie sono in linea con quelli degli altri elettrodomestici che solitamente si trovano in cucina. Ovviamente, anche per la lavastoviglie il costo finale dipende da una serie di ...
  • Lavastoviglie La vita frenetica di oggi ci spinge ad usare tutti i vari elettrodomestici a disposizione. Fra questi anche la lavastoviglie, che può diventare un utile aiuto in cucina. Ecco che allora diventa indisp...
  • Una lavastoviglie da incasso Usare la lavastoviglie non si può certo definirla un'operazione complicata, ma usarla bene, cioè in piena efficienza ma risparmiando, permette non solo di preservarla e conservarla più a lungo, ma anc...
  • Ricambi per elettrodomestici di diverse tipologie Acquistare ricambi per elettrodomestici è un modo sicuro per risparmiare in quanto si assicura al proprio elettrodomestico una vita più lunga e, allo stesso tempo, ci si mette al sicuro da nuovi acqui...

MIELE PULIZIA LAVATRICE E LAVASTOVIGLIE (200GR)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


La scelta della lavastoviglie

Lavastoviglie compatta da incasso Molte delle persone che rinunciano alla lavastoviglie perché la ritengono uno spreco di energia e di acqua dovrebbero visitare un negozio di elettrodomestici, per imparare a conoscere i nuovi modelli disponibili sul mercato. Quando si sceglie una lavastoviglie infatti si può ammirare un'ampia gamma di prodotti, che differiscono essenzialmente per due caratteristiche: le dimensioni, il numero ed il tipo di programmi disponibili. Il maggior numero di lavastoviglie vendute in Italia, per le utenze domestiche, è di misura standard, quindi con larghezza di circa 60 cm. Nei negozi sono disponibili anche i modelli più piccoli, con larghezza di circa 45 cm; per una famiglia di 3-4 persone questa seconda tipologia può risultare effettivamente eccessivamente ridotta, soprattutto se tutti i familiari consumano i pasti a casa. Per famiglie più piccole, per i single, o per chi pranza al lavoro o fuori casa, una lavastoviglie di piccole dimensioni può essere perfetta, in quanto contiene fino a 6-8 coperti. Alcuni dei nuovi modelli di lavastoviglie compatta hanno larghezza standard, ma sono alte solo la metà, in modo da poter essere inserite al di sotto, o al di sopra, di un cassetto.


I programmi della lavastoviglie

Lavastoviglie a fine lavaggio Una delle caratteristiche che differenziano i diversi modelli di lavastoviglie è il numero dei programmi disponibili. Un tempo queste apparecchiature permettevano di effettuare il lavaggio a carrello completo e quello a mezzo carico, mentre oggi le cose si sono molto più differenziate, rendendo questo tipo di prodotti più versatile. Sono infatti disponibili lavastoviglie con lavaggio delicato, adatto alle stoviglie più preziose e di alto valore economico. Si possono trovare anche elettrodomestici con lavaggio Ecologico, a basso consumo di energia elettrica e di acqua. Per chi ritiene che la lavastoviglie sia un elettrodomestico che consuma in modo eccessivo si possono anche trovare modelli che permettono di selezionare la quantità di stoviglie presente nei cestelli e la temperatura dell'acqua, in modo da contenere ulteriormente i consumi.


Come lavare nel modo corretto

Se è vero che le nuove lavastoviglie lavano in modo corretto qualsiasi tipo di piatto o teglia, anche quelle più sporche e incrostate, senza bisogno di prelavaggio, è anche vero che riempire i cestelli di questo elettrodomestico in modo corretto è un'arte. Visto che l'acqua viene spruzzata sulle stoviglie dal basso, è necessario che ogni singolo oggetto posto nei cestelli possa ricevere la corretta quantità di acqua, utile per la pulizia. Occorre quindi disporre le stoviglie in modo accurato, evitando che siano a contatto tra loro o che si accavallino, altrimenti si rischia che alcune zone rimangano unte o poco pulite. Gli oggetti più fragili vanno posizionati in modo che non si muovano e che non ricevano urti: se ciò è impossibile conviene lavarli a mano. I programmi della lavastoviglie vanno selezionati in modo ponderato: se l'apparecchiatura è stata riempita con le stoviglie del pranzo di famiglia da 11 portate, è improbabile che il lavaggio rapido sia quello più corretto da scegliere.


La manutenzione della lavastoviglie

Per fare in modo che la lavastoviglie pulisca sempre alla perfezione tutti i piatti e le padelle, è opportuno praticare la manutenzione regolare di tutte le sue parti. Almeno una volta al mese è buona regola smontare il filtro, che si trova sul fondo, in modo da rimuovere qualsiasi residuo che vi si trovi e da pulirlo, utilizzando un prodotto sgrassatore, o anche il detersivo per i piatti. Il filtro va poi sciacquato accuratamente e fissato al suo posto. Periodicamente è necessario riempire il serbatoio del sale e quello del brillantante: la maggior parte delle lavastoviglie possiedono delle spie che ci indicano quando uno dei due prodotti è terminato e va rabboccato. All'interno dell'elettrodomestico sono presenti dei bracci che spruzzano l'acqua sulle stoviglie; per evitare che il loro funzionamento risulti compromesso è opportuno staccarli dalla loro sede periodicamente, per rimuovere eventuali residui che vi si possono essere inseriti. In commercio si trovano anche ottimi prodotti per il lavaggio della lavastoviglie, il cui utilizzo non preclude dalla necessità di effettuare le precedenti operazioni di pulizia.




COMMENTI SULL' ARTICOLO