Come fare la raccolta differenziata

Perché fare la raccolta differenziata?

Evitare gli sprechi e salvaguardare l’ambiente: questi sono i due obiettivi principali che dovrebbero spingere tutti i cittadini a impegnarsi per capire come fare la differenziata nel modo corretto. A volte, a causa dei numerosi impegni lavorativi e non, del poco tempo disponibile o della confusione si tende a gettare tutto nello stesso bidone, non pensando alla differenziazione dei rifiuti. Nonostante sia in vigore da diversi anni, ancora oggi vengono commessi, più o meno in modo consapevole, diversi errori. Se questi fossero evitati si potrebbe verificare un netto miglioramento della qualità della raccolta anche perché, grazie ai media e alle numerose informazioni reperibili online, è piuttosto semplice trovare le regole su come separare i materiali. Tuttavia non è sempre semplice capire se il rifiuto può essere reciclato o se invece va gettato poiché non è recuperabile.
Camion adibito alla raccolta dei rifiuti

Preparazione al parto naturale (+booklet)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,75€
(Risparmi 2,86€)


Come fare la differenziata della plastica e del vetro

Bottiglie di plastica Tra i diversi materiali riciclabili, la plastica è tra quelli che meglio si prestano a un riciclo completo. Quali sono gli oggetti di plastica di uso comune? Bottiglie, buste della pasta, flaconi, vaschette del gelato, conteniori per il cibo, retine di frutta, incarti trasparenti di dolciumi e caramelle ecc. Una volta individuato il materiale, prima di gettarlo nel cassonetto corretto è necessario pulire, svuotare e schiacciare i contenitori. Inoltre, quando si cerca di comprendere come fare la differenziata, è necessario prestare attenzione anche ai piccoli dettagli. Per esempio, quando si getta la plastica bisogna evitare di buttare tutti i rifiuti che presentano dei resti di materiali organici, come il cibo o residui di sostanze pericolose, come vernici o colle. Dopo la plastica, il secondo materiale più riciclato è il vetro: bottiglie, bicchieri, barattoli e vasi di vetro ecc. Attenzione: lampadine, neon, specchi, bicchieri di cristallo e contenitori in pirex non vanno gettati nel cassonetto del vetro, ma vanno riciclati in modo differente. Come per la plastica, anche in questo caso, i contenitori devono essere puliti e vuoti.

    Timeline - Ai confini del tempo

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€


    Come fare la raccolta differenziata: Come fare la differenziata della carta e dell'umido

    Per capire come fare la differenziata nel modo corretto bisogna dedicare la giusta attenzione al riciclo di tutti i materiali, inclusa la carta e l'umido. A primo impatto, infatti sembra piuttosto semplice e intuitivo riciclare entrambi, in realtà è necessario conoscere alcune regole. Per quanto concerne carta e cartone, è possibile riciclare giornali, scatole, cartoni, quaderni, scatole del latte o dei corn flakes ecc. Attenzione però a non gettare nel bidone preposto la carta da forno, unta di cibo, piatti e bicchieri di carta. Di altrettanta importanza è il riciclo dell'umido, ossia avanzi di cibo, alimenti andati a male, bucce della frutta, bustine di tè e fondi del caffè, fiori secchi o tovaglioli di carta sporchi di cibo ecc. Tutti questi rifiuti vanno gettati, in sacchetti ben sigillati, nel contenitore dell'umido, solitamente di colore marrone.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO