Piante spontanee

Che cosa sono le piante spontanee

Le piante spontanee sono le specie che crescono in maniera naturale e diffusa in un dato territorio. Per questo motivo necessitano di poche cure. In Italia rientrano nella categoria le cultivar della macchia mediterranea. Sono presenti alberi ad alto fusto come il pino marittimo e le querce, ma anche arbusti e fiori. Ad esempio tra le piante spontanee italiane viene annoverata la ginestra: il suo nome scientifico è Spartium junceum e appartiene alla famiglia delle Leguminose. Si trova nelle regioni costiere mediterranee e nell'Europa sud-occidentale e si presenta come un elegante arbusto con rami cilindrici e verdi. Sono eretti e coperti da poche foglie semplici di forma ovato-lanceolate e da molti fiori delicatamente profumati e color giallo vivo. Dalle ginestre si ricavano profumatissimi oli essenziali trattando i fiori con solventi volatili.
Piante spontanee italiane

Gardena-Home Gardener I, set di 3 utensili intercambiabili da giardino, ragazzi 89129)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,03€
(Risparmi 27,49€)


Le piante da fiore spontanee italiane e l'aconito

Aconito dai fiori blu Tra le piante spontanee da fiore caratteristiche della flora italiana si ricorda l'aconito: si tratta di una specie erbacea, appartenente alla famiglia delle Ranuncolacee. Questa pianta è nota per essere molto velenose, tanto da essere annoverata nella mitologia di alcuni popoli come ingrediente per filtri magici. Se opportunamente trattato, l'aconito può essere usato in farmaceutica per la preparazione di sedativi. Infatti queste piante spontanee sono ricche di alcaloidi, in particolar modo aconitina e napellina. La maggior parte delle varietà sono piante perenni perché hanno radici tuberose che contengono anche i principi attivi usati per la produzione di farmaci. Gli esemplari presentano un fusto eretto che supera a volte il metro d'altezza. Sulla sommità si trova un’infiorescenza a spiga dal colore intenso e molto decorativo. Le varietà più comuni in Italia sono l'Aconitum napellus dai fiori blu scuri e l'Aconitum anthora con infiorescenze giallo chiaro.

  •  piantine di Lithops Le piante grasse da appartamento sono amate da moltissime persone per un motivo molto semplice. Di solito non richiedono cure particolari e hanno bisogno di pochissima acqua; per questo, in genere, so...
  • Euphorbia amygdaloides purpurea Fra tutte le piante grasse da appartamento e da balcone, l'Euphorbia stupisce per la grande varietà di forme e di peculiarità: questa pianta grassa, infatti, conta circa 2.000 specie che differiscono ...
  • Peonia in piena fioritura Le peonie sono piante per giardino appartenenti alla famiglia delle Peoniacee. Le specie di questo genere si dividono in due grandi gruppi: peonie erbacee e peonie arbustive (o legnose). Le peonie erb...
  • Margherita in piena fioritura Le margherite sono piante erbacee appartenenti alla famiglia delle Asteraceae. Molto diffuse nelle zone d'Europa a clima temperato e in particolare nelle regioni mediterranee, sono caratterizzate da u...

PLAGE 157063 Adesivi murali - stickers-Margherite, 2 Fogli, 29,7 x 21 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,92€


Le piante spontanee erbacee della macchia italiana

Piccolo cespuglio di malva Quando si parla di piante spontanee si ha a che fare con specie molto differenti tra loro. Alcune hanno un aspetto erbaceo, come la malva. In Italia è presente ovunque dalla pianura alla bassa montagna, nei luoghi incolti di campagna e presso le abitazioni. Sono piante ricche di mucillagini e possono presentarsi con diverse caratteristiche. Infatti il fusto può avere varie dimensioni e un portamento sia eretto che un po' prostrato. In ogni caso la malva è cespugliosa e ramosa, con foglie picciolate e arrotondate. I fiori sono molto vistosi, dal caratteristico colore roseo-violaceo. Sono composti da cinque petali e circondano un gran numero di stami. Queste piante spontanee contengono numerose sostanze e principi attivi, per cui per molto tempo e ancora al giorno d'oggi vengono usate in vario modo in farmaceutica.


Piante spontanee: L'asfodelo e le sue caratteristiche

Esemplare di asfodelo fiorito L'asfodelo è un'altra delle piante spontanee caratteristiche della flora italiana. In genere si usa questo nome per fare riferimento a tutte le specie comprese all'interno del genere Asphodelus. Si tratta di una ventina di cultivar che hanno come area di distribuzione il bacino del Mediterraneo; alcune sono presenti anche in India. Le specie più diffuse sono l'Asphodelus albus, l'Asphodelus ramosus e l'Asphodelus fistolosus. Queste piante spontanee sono perenni, quindi sono equipaggiate con intricati apparati radicali, fibrosi oppure rizomatosi. Le foglie sono riunite in ciuffi basali e sono lunghe e strette. Nel mezzo spunta uno scapo fiorale sulla cui sommità si trova un’infiorescenza a racemo composta da numerosi fiori biancastri. Il perigonio assomiglia a quello di un giglio, perché l'asfodelo appartiene alla famiglia delle Liliacee. Alcune specie rivestono una certa importanza come piante medicinali, altre invece vengono coltivate a solo scopo ornamentale.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO