Giardini piante grasse

Cosa sono i giardini di piante grasse

La moda dei giardini di piante grasse, che più o meno fedelmente ricordano e ripetono lo stile dei giardini giapponesi o zen, sono luoghi dove la vegetazione ha un aspetto particolare. Anche le forme, i colori e le esigenze delle piante che vengono inserite in questi giardini sono originali ed inconsuete. Le piante grasse hanno un fascino unico; sono riuscite a trovare il modo per risolvere il problema delle scarse irrigazioni tipiche delle loro zone di origine, trasformando le foglie in spine per non disperdere acqua, oppure utilizzando fusto e foglie per immagazzinare il prezioso liquido. I ritmi di un giardino roccioso sono molto più lenti e rilassanti rispetto a quelli di un giardino normale. Le caratteristiche principali di questo tipo di spazi verdi sono le rocce, più o meno grandi, la ghiaia che caratterizza suolo e vialetti, le piante succulente spinose oppure a foglia carnosa e, quando possibile, un laghetto o un piccolo corso d'acqua. In genere, i giardini rocciosi si sviluppano su più livelli, creando dossi e collinette.
Giardino piante grasse

Homgaty, mini set da 14 pezzi di attrezzi da giardinaggio, attrezzi da giardinaggio per la cura di piante grasse o di giardini fatati in miniatura da interni.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,74€


Come creare un giardino roccioso

Giardino roccioso I giardini di piante grasse possono essere di ogni dimensione, considerando anche la gran varietà di piante che vi si possono inserire. Le succulente possono essere molto grandi o decisamente piccole ed avere una crescita veloce o lentissima, per cui, a seconda delle dimensioni del giardino e dell'aspetto che gli si vuole dare, la scelta sarà comunque vasta ed in grado di accontentare il gusto del giardiniere.Oltre alle piante grasse, per creare un giardino di questo tipo occorrono delle rocce o dei sassi e della ghiaia o piccole pietre. Se è possibile procurarsi materiale caratteristico del poto, il giardino avrà una fisionomia perfettamente integrata all'ambiente, ma si può anche decidere di scegliere materiale diverso e rocce particolari.Per un effetto più suggestivo, si consiglia di creare diversi livelli, costruendo piccoli terrazzamenti, collinette e avvallamenti, sempre utilizzando massi e pietrisco. Sul fondo dello spazio disponibile troveranno posto le cactacee più alte ed imponenti, mentre in primo piano si possono sistemare piante grasse più piccole, originali e magari più facili alla fioritura che, peraltro, nelle piante grasse, è sempre spettacolare.

  •  piantine di Lithops Le piante grasse da appartamento sono amate da moltissime persone per un motivo molto semplice. Di solito non richiedono cure particolari e hanno bisogno di pochissima acqua; per questo, in genere, so...
  • Piante grasse Praticamente quasi tutte le piante producono fiori e semi (tranne soltanto i muschi e le conifere). Questo vale anche per le piante grasse che, nonostante l'aspetto a volte poco "dolce", molto spesso ...
  • lithops Quasi tutte le varietà di piante grasse senza spine sono di origine asiatica o sudamericana. In queste specie le foglie effettuano la fotosintesi clorofilliana mentre tale compito è riservato al tronc...
  • Pianta grassa con tante radici Le piante danno sempre segnali di benessere o, al contrario, di qualcosa che non va. Uno sguardo dato con un po' di attenzione e si può capire quando il rinvaso delle piante grasse è necessario.Il pri...

hootecheu 14pcs Strumenti di Giardinaggio Regolano Le Piante dei Fiori Piantati Attrezzi del Giardino Multifunzionale Mini Utensili a Mano in Legno Purificato Piante Grasse Insieme di Attrezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,59€


Giardini piante grasse: Come curarli

Piante grasse Spesso i giardini di piante grasse sono preferiti proprio perché, una volta impiantati, richiedono cure minime e non assidue. Le succulente vanno annaffiate solo se il terreno è molto asciutto e la siccità perdura per alcuni giorni, altrimenti le normali precipitazioni sono sufficienti a garantire il giusto apporto di acqua, che le piante provvedono a conservare. Durante la stagione calda si può prevedere di annaffiare all'incirca una o due volte a settimana. Periodicamente è bene unire all'acqua un fertilizzante specifico per piante grasse, ricco di potassio e fosforo e con basso contenuto di azoto.Anche i giardini di piante grasse devono essere curati, seppure in tempi più distanziati rispetto ai giardini classici. Per un giardino ordinato e pulito, che quindi sarà meno soggetto all'attacco di funghi e marciume, bisogna provvedere ad eliminare le parti secche o rovinate e i fiori ormai appassiti. Anche le erbacce, che fra i sassi crescono meno facilmente, ma sono pur sempre infestanti, vanno eliminate, e le piante che sono cresciute troppo vanno ridimensionate.Con poche cure, i giardini di piante grasse sono molto attraenti e capaci di catturare l'ammirazione di chi li osserva.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO