Simboli impianti elettrici

Simboli impianti elettrici a norma CEI

Per rappresentare gli impianti elettrici civili e industriali, assumono considerevole rilevanza i segni grafici, che indicano specifici macchinari o impianti. A regolamentare questo settore esistono una serie di norme, promulgate dal CEI (Comitato Elettrotecnico Italiano), aventi come obiettivo quello di dare una classificazione ai vari schemi di rappresentazione degli impianti elettrici. È importante evidenziare che nel corso degli anni, con l'influenza degli scambi internazionali, le norme nazionali hanno perso importanza di fronte alle normative europee; di conseguenza il CEI ha provveduto ha rimpiazzare le vecchie normative con delle nuove regolamentazioni, uniformi a quelle internazionali. I segni grafici utilizzati per impianti civili e industriali sono molteplici, per questo esistono apposite tabelle che li analizzano uno ad uno. La dimensione di tali simboli è regolamentata sempre dalle normative CEI, prediligendo un formato piccolo, anche se nè le dimensioni nè lo spessore delle linee influiscono molto sul significato.
Tabella simboli impianti elettrici

Smart Switch snoff WiFi 433 MHz telecomando universale App intelligente interruttore, Ponte sonoff RF Bridge Modulo WiFi Ponte AUTOMAZIONE universale Intelligent Controller per Alexa Smart Home Volume Tor, TV, TV BOX, aria condizionata, altoparlante Box, motore tenda, parete interruttore della luce

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,49€
(Risparmi 25,5€)


Simboli elettrici impianto e schemi

Schema impianto elettrico Grazie all'utilizzo dei simboli impianti elettrici, è possibile distinguere tre schemi diversi fra loro: lo schema di funzione, che rappresenta in modo semplice il funzionamento dei macchinari che lo compongono. Il suo scopo infatti è quello di dare una facile comprensione del funzionamento dell'impianto, non badando alla reale ubicazione delle apparecchiature; lo schema di installazione, che rappresenta i macchinari nella loro forma e tiene conto della loro posizione nell'impianto. In questo schema vengono rappresentate anche le scatole di derivazione che permettono la messa in opera dell'impianto; inoltre, i conduttori che seguono percorsi paralleli vicini e vanno nella stessa direzione, indicando che vanno inseriti nello stesso tubo protettivo. Questi due primi schemi sono rappresentazioni multifilari, in quanto ogni conduttore è rappresentato da una linea. Infine, il terzo e ultimo schema rappresentabile è lo schema in rappresentazione topografica, che mostra le apparecchiature sia elettriche che non, che contribuiscono alla formazione dell'impianto e la loro posizione. Quest'ultimo schema è unifilare, in quanto con una sola linea sono rappresentati più conduttori.

    Presa Intelligente, Zaeel Presa Wifi Spina intelligente senza fili telecomando con funzione di cronometraggio, controllo tramite l'applicazione iOS e Android, compatibile Amazon Alexa e Google Home

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
    (Risparmi 5€)


    Conformità CE

    Le nuove direttive internazionali hanno modificato le vecchie norme vigenti, introducendo così un nuovo approccio. Esso consiste nella richiesta esplicita di soddisfare dei requisiti minimi di sicurezza, attraverso l'apposizione della nomenclatura CE sui prodotti. Un prodotto marchiato con tale marcatura significa che è conforme alle prescrizioni delle normative europee. La marcatura può avvenire sul prodotto stesso se è possibile farlo, altrimenti è concesso apporla sulla confezione; è responsabilità del commerciante che importa il prodotto che questo marchio sia esposto sul prodotto. Chi acquista prodotti senza marchiatura CE incorre in specifiche sanzioni previste dalla legislazione europea e nazionale. Tutti i prodotti elettrici (come ad esempio: cavi, tubi protettivi, interruttori, caricabatteria, apparecchi elettrici in generale) necessitano obbligatoriamente della nomenclatura CE.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO