Telecamere videosorveglianza

Telecamere videosorveglianza

Le telecamere di videosorveglianza permettono di monitorare grandi aree soprattutto quando alcune zone vengono lasciate incustodite. Tali impianti sono dotati di telecamere che hanno la funzione di riprendere le angolazioni varie e vengono posizionate senza lasciare parti che sfuggono alle riprese. Generalmente, se si tratta di un'attività commerciale, dietro lo schermo di riprese viene selezionato un soggetto che deve visionare costantemente ciò che accade nelle zone interessate. In caso contrario si può azionare un circuito chiuso di registrazione che conserva quanto ripreso per dei giorni. Gli impianti di videosorveglianza vanno scelti in base alle varie esigenze dato che il mercato offre una ricca gamma di prodotti che sfruttano tecnologie differenti. L'acquisto va effettuato anche in base alla struttura sulla quale viene installato.
Telecamera di videosorveglianza

Kit Videosorveglianza WiFi Aottom 1080P Kit Telecamere di Sorveglianza WiFi, 8CH NVR Telecamere Wifi, Sistema Videosorveglianza WiFi, Visione Notturna, Motion Detection, Allarme E-mail, P2P, Senza HDD

Prezzo: in offerta su Amazon a: 188,95€
(Risparmi 25,04€)


Scegliere un impianto di videosorveglianza

Videosorveglianza Per scegliere un impianto di videosorveglianza occorre tenere presente determinati requisiti, indispensabili per il suo corretto funzionamento e per la sua efficienza. Innanzitutto è necessario scegliere una telecamere o un set di telecamere, funzionali in base alle esigenze. Quindi acquistare quelle che hanno anche la visione notturna e che riprendono in maniera nitida anche i dettagli. Una telecamera che riesce a riprendere a distanza maggiore e con chiarezza dei dettagli è preferibile ad una più scarsa soprattutto se l'area da videosorvegliare è estesa. La capienza dell'hard disk invece va calcolato in base ai giorni di conservazione della registrazione. Per una o due telecamere si consiglia un HDD di 500 GB, per 16 telecamere invece è consigliato un hard disk di 3 TB. Anche il tipo di registratore è importante e occorre fare una differenza tra i sistemi che sfruttano la rete 3G e quelli che si collegano alla linea internet di casa.

  • Stufa a pellet con rivestimento rosso Le stufe a pellet sono tra le più utilizzate negli ultimi anni. La loro richiesta è salita in maniera vorticosa, tanto che vari brand hanno messo sempre più impegno nel realizzarle ricercando quei des...
  • Esempio di caminetto a bioetanolo I caminetti a bioetanolo sono sempre più presenti all'interno delle case italiane: il successo di questo tipo di riscaldamento è dovuto proprio alle caratteristiche del combustibile usato. Il bioetano...
  • Stufa senza canna fumaria La stufa senza canna fumaria non è quella che non ha un tubo di scappamento, ciò sarebbe impossibile perché è necessario espellere i gas prodotti dalla combustione, bensì si tratta di un tubo di 8 cm ...
  • Centralina comando di un impianto antintrusione Gli impianti antintrusione sono indicati per coloro che amano la tranquillità e non vogliono rischiare di trovare sorprese negative al momento del rientro in casa, soprattutto se si è costretti a lung...

SODIAL Sistemi di allarme per auto universale Kit di chiusura centralizzata per auto Sistema di chiusura senza chiave Sistema di chiusura centralizzata con telecomando

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,75€


Come funziona un impianto di videosorveglianza

Telecamera per videosorveglianza di una casa Per capire come funziona un impianto di videosorveglianza è necessario tener presente le varie tecnologie applicate. Un impianto cablato sfrutta la rete elettrica e tutte le telecamere sono collegate tramite fili elettrici all'hard disk che a sua volta viene attaccato ad un videoregistratore che registra tutto per un determinato tempo. Trascorso quest'ultimo le immagini verranno cancellate e su di esse si effettuano le nuove riprese. Al posto del sistema cablato si può scegliere un impianto che sfrutta la tecnologia wireless, cioè senza fili. In questo caso le telecamere inviano il segnale ad un ripetitore che registra. Così non vi è la necessità di effettuare lavori edili e il tempo di installazione si riduce drasticamente. Alcuni impianti tecnologicamente avanzati possono essere controllati anche a distanza tramite qualsiasi dispositivo mobile.


Tipologie di impianti di videosorveglianza

Telecamera ip di videosorveglianza Tra le tipologie di impianti di videosorveglianza vi sono quelli cablati che sono considerati dei modelli tradizionali e che corrispondono a quelli esistenti in tante abitazioni di alcuni anni fa. Questi vengono realizzati facendo passare i fili attraverso le pareti e la loro installazione richiede più tempo. Quelli wifi e ip invece sono molto più semplici da utilizzare e possono essere installati personalmente, abbattendo così anche i costi della manodopera e della manutenzione. Questi sfruttano il segnale inviato dalle telecamere. Occorre soltanto fare attenzione alle batterie che potrebbero esaurirsi quando si è lontani. Infatti prima di mancare per molto tempo è preferibile controllare il loro stato. Le telecamere ip sfruttano la connessione ad internet e la rete 3G. In qualsiasi momento, tramite il proprio smartphone o tablet è possibile controllare le telecamere e tenere la situazione sotto controllo.www.telesystem-world.com


Prezzi impianto di videosorveglianza

I prezzi di un impianto di videosorveglianza variano a seconda del modello scelto e della tecnologia applicata. Quelli cablati sono i più costosi soprattutto perché richiedono molto lavoro durante la fase dell'installazione e necessitano di opere edilizie. Quindi si potrà avere un impianto funzionante a partire da 400 euro. I sistemi ip e quelli che sfruttano la tecnologia wireless sono meno costosi e hanno costi di partenza di 200 euro fino a salire a cifre molto più elevate a seconda del numero delle telecamere e del grado di tecnologia applicata. Queste tipologie di telecamere possono essere acquistate anche online usufruendo di sconti e di convenienza. Anche la manutenzione non è costosa e l'unica spesa potrebbe essere quella delle batterie della telecamera da cambiare anche dopo diversi anni. Si tratta di operazioni che possono essere effettuate personalmente.


I migliori impianti di videosorveglianza

videosorveglianza telecamera I migliori impianti di videosorveglianza sono legati a tecnologie molto avanzate. Tra questi un posto di primo piano è occupato dal modello Foscam FI9828P che ha l'aspetto non di una tradizionale videocamera, bensì di una lampada dallo stile moderno. Attraverso 21 led garantisce una visione notturna ottima, fino a 20 metri di distanza. Contiene anche un connettore per inserire l'allarme sonoro. Può essere controllata a distanza tramite un dispositivo mobile. Altri modelli sono quelli proposti da bTicino come il modello 391119 che contiene due telecamere, un DVR AHD con quattro ingressi Lan e i cartelli di videosorveglianza da esporre. Alcune soluzioni possono essere assemblate ottenendo dei kit di videosorveglianza eccellenti e funzionali. Questi modelli possono essere acquistati direttamente nei negozi specializzati oppure online sui siti dei rivenditori.




COMMENTI SULL' ARTICOLO