Cartellonistica di cantiere

Cartellonistica di cantiere

La cartellonistica di cantiere è obbligatoria per legge a causa dei pericoli per pedoni ed automobilisti che potrebbero nascere dalle zone interessate dai lavori. E' quanto prevede il Decreto del Presidente della Repubblica numero 380/2001, il "Testo Unico dell'Edilizia", all'art.27. Le dimensioni della cartellonistica di cantiere vengono stabilite differentemente in funzione del tipo di lavoro: privato o pubblico. Per i primi a decidere sono i capitolati d'appalto. Per i secondi sono stabilite dalla "Circolare del Ministero dei Lavori Pubblici". Le basi devono misurare minimo 1 m, l'altezza deve essere minimo 2 m. Se le norme in merito di cartellonistica di cantiere non vengono rispettate sono previste sanzioni di tipo amministrativo. In base all'art. 7 bis del Decreto 267/2000, chi non rispetta le regole è sanzionabile con multe comprese tra i 25 ed i 500 euro.
Esempio di cartellone informativo

Hengda® marciapiede, pavimentazione in ciottoli di pietra Stencil stampo per calcestruzzo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,99€


Colori e tipologie della cartellonistica di cantiere

Esempio di cartellonistica di cantiere Esistono differenti tipologie di cartelli da cantiere. E' fondamentale conoscerli bene o male tutti in maniera da salvaguardarsi da possibili pericoli nelle zone interessate. I cartelli di cantiere si suddividono, essenzialmente, in base al messaggio che desiderano trasmettere. I cartelli di divieto impongono di non mettere in atto comportamenti potenzialmente pericolosi, quelli di avvertimento, come dice la parola stessa, avvertono di possibili rischi. La cartellonistica di cantiere di soccorso indica le uscite di sicurezza, quelli di informazione forniscono informazioni utili. I segnali luminosi, come quelli acustici, avvertono del pericolo con segnalazioni di tipo luminoso o con suoni. I colori sono principalmente il rosso (divieto), il giallo (avvertimento), l'azzurro (prescrizione) e il verde (soccorso e salvataggio).

  • Obbligatorio il cartello di cantiere A seconda dell'utilizzo, esiste una distinzione fra le varie tipologie di cartello di cantiere, già a partire dalle sue dimensioni. E' il capitolato speciale d'appalto a stabilirle nei cantieri riguar...
  • Operai lavorano in cantiere Il cartello di cantiere è un importante strumento messo a disposizione della legge per consentire ad ogni cittadino di conoscere la tipologia di lavori in corso presso un determinato luogo nonché tutt...

TROTEC Misuratore di umidità BM40 (0-50mm). Impostazione di 10 curve di materiali per i più importanti tipi di legno e per i materiali da costruzione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,95€
(Risparmi 20€)


L'importanza del cartello identificativo nei cantieri

cartelli cantiere Tra le principali tipologie di cartellonistica di cantiere, uno dei più importanti è il cosiddetto "cartello identificativo". E' un obbligo di legge, infatti, per le imprese esecutrici dei lavori installare un apposito cartello identificativo dei lavori che indichi l'opera da realizzare, l'importo, come esso verrà realizzato, i dati dei relativi permessi di costruire rilasciati dal Comune, nomi ed indirizzi delle imprese esecutrici. Vi si trovano, poi, l'indicazione dell'impresa subappaltatrice ed i relativi responsabili, i nomi dei progettisti, i dati del direttore dei lavori, quelli degli ispettori cantieristici, dei coordinatori per le progettazioni e di quelli per l'esecuzione dei lavori. Qualora i lavori vengano effettuati mediante un appalto pubblico, la legge dice che vanno indicati separatamente gli importi (quelli a base d'asta e quelli ad oneri di sicurezza).




COMMENTI SULL' ARTICOLO