Piastrellare

Piastrellare: le caratteristiche del risultato ottenuto

Piastrellare è il nome che si dà al lavoro di posa delle piastrelle sul pavimento o sulle pareti della casa o di qualunque altro locale. Non è necessario rivolgersi a un piastrellista perché è un'operazione che si può realizzare da soli con il fai da te senza dover ricorrere a strumenti e attrezzi complicati. In ogni caso si deve procedere con cura e precisione per poter ottenere un risultato a regola d'arte. Piastrellare consente di realizzare un rivestimento a base di materiali ceramici molto resistente, di facile manutenzione, che dura a lungo nel tempo e che è facile da pulire. In genere le piastrelle per pavimenti sono più robuste, più resistenti e più spesse rispetto a quelle per le pareti perché devono subire un'usura e urti maggiori. In entrambi i casi, comunque, si possono scegliere tra elementi di dimensioni molto diverse.
Piastrellare il pavimento

Bosch 2609256739 T 130 RF - Lama per seghetto alternativo per piastrellare pareti, in ceramica morbida, HM, rivestimento carburo, grana 30

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,97€
(Risparmi 0,01€)


Come piastrellare il pavimento di casa

Piastrellare le pareti Per piastrellare un ambiente si deve prima di tutto realizzare un piano di lavoro, disegnando l'ambiente dove effettuare la messa in posa: in questo modo si riuscirà a capire qual è la migliore disposizione delle piastrelle. A questo punto si deve preparare la superficie: nel caso in cui si voglia piastrellare un pavimento bisogna accertarsi che la superficie sia perfettamente piana. Nel caso che non lo sia, si deve stendere un prodotto autolivellante: lo si applica in stato semiliquido, che si indurisce fino ad assumere un aspetto liscio e compatto. Inoltre è bene tenere a mente due considerazioni: in primo luogo, se si vuole piastrellare un pavimento già esistente, modificate le porte d'ingresso perché la pavimentazione si alzerà di alcuni centimetri e, in caso contrario, non si potranno più aprire le porte. Inoltre, se la pavimentazione sottostante è di calcestruzzo fresco, si deve aspettare un mese per piastrellare.

  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...
  • Esempio di piastrelle a mosaico Le piastrelle a mosaico sono uno dei rivestimenti più usati in Italia perché possono essere realizzate in qualunque materiale e si possono adottare in tutti gli ambienti interni ed esterni. Si caratte...
  • Varie tipologie di piastrelle adesive Le mattonelle adesive vengono realizzate quasi sempre in PVC. Presentano numerosi vantaggi rispetto alle piastrelle tradizionali in quanto permettono di effettuare una posa estremamente semplice anche...
  • Piastrelle per pavimenti Le piastrelle possono essere classificate in vari gruppi a seconda delle loro caratteristiche di resistenza al fuoco, agli acidi, al calpestio ma anche in merito alla forma, al colore, al materiale no...

Kessel – Sifone di pavimento per piatto doccia da piastrellare

Prezzo: in offerta su Amazon a: 70,76€


La posa degli elementi e le fughe tra le piastrelle

Esempio di piastrelle Per la posa delle piastrelle si parte da un angolo del pavimento su cui si stende uno strato di adesivo applicandolo con una spatola dentata in modo che non si formino bolle d’aria. Quindi si colloca la prima piastrella esercitando una leggera pressione per poi applicarvi accanto la seconda: tra i due elementi vanno posizionati gli appositi spaziatori a crocetta che permettono di realizzare fughe precise e regolari tra le piastrelle. Adesso si deve procedere a posizionare le altre piastrelle fino a completare un riquadro facendo attenzione che la pavimentazione sia in piano e ben piatta: non vi devono essere piastrelle né troppo alte né troppo basse. Finito il riquadro, potete passare ad applicarne un altro: stendete l'adesivo nello spazio a fianco delle piastrelle già posate e continuate il lavoro fino a completare di piastrellare la parete. In genere è necessario tagliare le piastrelle quando si arriva alla parete opposta. Dopo aver lasciato un giorno riposare la posa, si colmano le fughe con stucco o con malta usando una spatola.


Come piastrellare le pareti di casa

Piastrelle di ceramica Per piastrellare le pareti con elementi ceramici si effettua un lavoro simile a quello per il pavimento. La superficie ideale è un muro intonacato di fresco e rasato a gesso su cui si stende un fondo di idropittura, anche se ciò capita raramente: se la parete è tappezzato, rimuovete la carta da parati. Lo stesso vale per elementi e rivestimenti in legno, mentre un semplice parete tinteggiata è un'altra superficie idonea. Comunque il supporto deve essere sempre uniforme e l'applicazione prevede l'uso di colla a base siliconica. La posa avviene per riquadri di un metro quadrato e si usano i distanziatori a crocetta per realizzare le fughe. Prendete come punto di riferimento il punto centrale della parete da piastrellare e durante la messa in posa verificate di tanto in tanto l'allineamento degli elementi con una livella a bolla.




COMMENTI SULL' ARTICOLO