Piastrelle per interni

Le piastrelle per interni

Con le piastrelle per interni si possono realizzare rivestimenti di ogni superficie, anche se generalmente questo materiale viene sfruttato per la realizzazione di pavimentazioni, anche molto estese. Quando si parla di piastrelle per interni prezzi dipendono da una serie di fattori, tra cui il materiale di partenza, lo spessore delle singole piastrelle e le loro dimensioni. In linea generale le piastrelle più costose sono quelle in gres porcellanato, che resistono per vari decenni senza mostrare segni di usura, che può costare dai 10 ai 70 euro per metro quadrato, a seconda delle dimensioni delle lastre, della decorazione e dello spessore generale delle piastrelle. Le piastrelle di ceramica invece hanno in genere costi minori, anche inferiori ai 5 euro a metro quadrato. Oggi in commercio sono disponibili anche piastrelle in gres ultra resistente, molto sottili, che permettono di ristrutturare una vecchia pavimentazione senza staccare la precedente, con un costo però leggermente maggiore a quello del gres porcellanato.
Rivestimento con piastrelle

346-0116 Alkor rovere grigio pellicola di plastica adesiva legno vinile imitazione perla Sheffield 45 cm x 2 m 380-0101

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,26€


I materiali per piastrelle

Piastrelle ceramiche In commercio si trovano diverse tipologie di piastrelle per interni. Le più classiche sono costituite da uno strato di laterizio, ricoperto da uno strato ceramico, cotto ad alta temperatura, in modo da renderlo inattaccabile dal calpestio e da buona parte dei prodotti chimici che generalmente si utilizzano per le normali pulizie. Un altro tipo di piastrelle molto diffuse sono quelle in gres porcellanato, costituite da una miscela di miche e caolini molto sottile, che permette di creare un materiale totalmente privo di porosità, che rende adatte le piastrelle per interni e per esterni, senza temere il gelo, l'umidità, le intemperie. La differenza tra i due materiali si avverte anche nell'aspetto, infatti le piastrelle in gres permettono di ricreare l'effetto delle pietre da rivestimento, o di dare vita a rivestimenti colorati o particolarmente decorati.

  • Posa in opera di un massetto Per realizzare un pavimento a regola d'arte non è sufficiente riuscire a mettere in posa con professionalità mattonelle, piastrelle o parquet. Il segreto per avere un pavimento uniforme e piano, già p...
  • Esempio di piastrelle a mosaico Le piastrelle a mosaico sono uno dei rivestimenti più usati in Italia perché possono essere realizzate in qualunque materiale e si possono adottare in tutti gli ambienti interni ed esterni. Si caratte...
  • Varie tipologie di piastrelle adesive Le mattonelle adesive vengono realizzate quasi sempre in PVC. Presentano numerosi vantaggi rispetto alle piastrelle tradizionali in quanto permettono di effettuare una posa estremamente semplice anche...
  • Piastrellare il pavimento Piastrellare è il nome che si dà al lavoro di posa delle piastrelle sul pavimento o sulle pareti della casa o di qualunque altro locale. Non è necessario rivolgersi a un piastrellista perché è un'oper...

Extsud Adesivi per Piastrelle Stile Mediterraneo Wall Stickers da Mattonelle Parete in PVC Impermeabile Autoadesivo Decorazione per Cucina Bagno Fai da Te Set di 10 Pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€
(Risparmi 11€)


Scegliere le piastrelle

Quando si realizza una pavimentazione si tende a creare una superficie di un colore facilmente abbinabile al mobilio, al colore delle pareti, alle altre finiture. In commercio si trovano piastrelle per interni di qualsiasi colore e aspetto, cosa che rende la scelta abbastanza difficile, soprattutto per chi sta terminando di costruire una nuova abitazione, ancora priva dei suoi arredi. Negli ultimi tempi si tende a preferire colorazioni neutre, in toni non troppo accesi, in modo da rendere il futuro rivestimento adatto a qualsiasi stile di arredo e di finiture. Oltre alla colorazione le piastrelle per interni possono differire per le loro dimensioni e per le forme. Piastrelle molto grandi danno l'effetto delle lastre di marmo e consentono di creare anche disposizioni particolarmente attraenti. La scelta dipende quindi dal rivestimento che si vuole creare e dovrebbe essere effettuata anche tenendo conto del fatto che le piastrelle standard, quadrate e con lato di 20 cm, sono quelle meno costose.


Piastrelle per interni: La posa delle piastrelle per interni

Pavimento di piastrelle Le piastrelle per interni si posano applicando sulla superficie da rivestire un apposito collante in polvere, che va miscelato con acqua al momento dell'uso. Si tratta in pratica di malte speciali, che permettono di mantenere le piastrelle adese alla superficie per lunghi peridi di tempo. Spesso si posano le piastrelle a breve distanza le une dalle altre, creando le cosiddette fughe, che andranno poi riempite con della malta molto fine, di colorazione a scelta. Le piastrelle possono essere posate anche a filo, in modo totalmente privo di fughe. Oltre alla tipologia di fuga, la posa può differire per la posizione mantenuta rispetto alle pareti, ortogonale o obliqua. La posa delle piastrelle perpendicolari alle pareti è la più classica e anche la meno costosa. Per pose diverse si spende qualche euro in più. È importante tenere conto di queste differenze, che si ripercuoteranno sul costo totale della pavimentazione, visto che può capitare che, per metro quadrato, la posa costi più del materiale scelto per il rivestimento, fino a circa 20-30 euro.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO