Intonaco isolante

L'intonaco isolante

In commercio oggi esistono diverse marche e varianti di intonaco isolante. Si tratta di solito di prodotti premiscelati, che si possono applicare a mano o a macchina, in modo del tutto simile a quello del comune intonaco, da usare per la finitura interna o esterna delle pareti. Generalmente si tratta di prodotti la cui efficacia è aumentata se utilizzati insieme con muratura costruita in modo particolare, utilizzando mattoni coibentanti o in concomitanza con il cosiddetto cappotto esterno. La protezione dell'intonaco isolante dal freddo e dal caldo permette di creare una barriera isolante, che garantisce una migliore abitabilità all'interno dell'abitazione. Perché questa particolare miscela funzioni al meglio è opportuno però predisporne uno strato corretto, che dipende dalla fascia climatica in cui ha sede l'abitazione che si sta rifinendo. In genere lo strato di intonaco isolante non è mai inferiore ai 3 cm, ma può tranquillamente arrivare anche ai 10 cm.
Intonaco isolante

ARTIMESTIERI - Sughero In Pannelli da 1 a 10 cm di spessore - isolamento termico,acustico per tetti cappotti e pavimenti - 6cm - conf. 2.5mq

Prezzo: in offerta su Amazon a: 63,99€


Intonaco isolante: da cosa è costituito

Intonaco isolante esterno Sono diverse le componenti che permettono di dare vita all'intonaco isolante e ogni singola azienda produce particolari miscele, il cui contenuto è, in alcuni casi, coperto da segreto industriale, almeno per quanto concerne le quantità degli ingredienti presenti. Per rendere isolante un intonaco è necessario aggiungere sostanze inerti, che evitano gli scambi termici tra l'interno e l'esterno della casa. Di solito tale peculiarità dell'intonaco isolante non è dovuta ad un singolo ingrediente, ma alla miscela finale, costituita da diverse sostanze, come ad esempio: polvere di diatomee, sughero, fibre di vetro, fibre plastiche, polistirolo espanso sbriciolato, leganti idraulici. Le diverse sostanze contenute non solo aiutano ad isolare la casa, ma servono anche per rendere più semplice l'applicazione del prodotto. Buona parte di questi intonaci sono particolarmente adatti anche a risolvere i problemi di umidità, ad assorbire i rumori, a migliorare l'abitabilità generale all'interno della casa.

  • Legno strutturale in edilizia Il legno strutturale è il materiale legnoso che viene utilizzato nel settore edilizio per la costruzione di edifici. Il legno strutturale è usato da sempre come materiale da costruzione, tuttavia per ...
  • Struttura tetto in legno ventilato Il tetto in legno ventilato è un sistema di copertura di un edificio che offre numerosi e consistenti vantaggi proprio a causa della sua struttura: innanzitutto migliora la durata di vita degli ambien...
  • Ponti termici evidenziati I ponti termici sono zone di un determinato involucro edilizio che rappresentano, rispetto agli altri elementi costruttivi adiacenti, una maggiore densità di flusso termico. La loro distinzione è sost...
  • Parete esterna con intonaco fonoassorbente Gli intonaci fonoassorbenti sono costituiti da leganti idraulici, con un elevato potere di isolamento acustico.Affinché l'intonaco fonoassorbente sia efficace è necessario che riesca ad assorbire alme...

Kamino - Flam 333195 Pannello Termoisolante, Bianco, 80x50x0.03 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 48,37€


Perché utilizzare l'intonaco isolante

Intonaco isolante Oggi le leggi edilizie dei paesi europei comprendono una serie di regolamenti atti a rendere più efficienti le costruzioni nuove o in via di ristrutturazione. Per questo motivo in molte zone l'uso dell'intonaco isolante non è solo vantaggioso, ma anche praticamente obbligatorio. Questo tipo di intonaco infatti permette non solo di vivere meglio all'interno delle abitazioni, ma anche di diminuire drasticamente i consumi per il riscaldamento, con conseguente minore inquinamento ambientale. In pratica se tutti possedessimo un'abitazione correttamente isolata l'inquinamento all'interno delle città diminuirebbe in modo drastico, favorendo così anche la salute delle persone. Per ottenere una muratura coibentante, che evita i ponti termici tra interno ed esterno, è necessario utilizzare l'intonaco isolante, insieme con particolari metodologie costruttive, che consentono di creare pareti spesse e resistenti agli agenti atmosferici.


I costi dell'intonaco isolante

Posa dell'intonaco In linea generale il prezzo dell'intonaco isolante è maggiore rispetto a quello del comune intonaco, di cifre intorno al 25-35%. Chiaramente però sul mercato ci sono diversi prodotti, alcuni dei quali hanno un costo più o meno simile a quello dell'intonaco non isolante. Si deve però tenere conto del fatto che, soprattutto in alcune zone, è necessario predisporre un ampio strato di questo tipo di rivestimento, cosa che porta ad utilizzarne quantità anche doppie rispetto a quelle dell'intonaco tradizionale. Anche con una spesa per sacco di materiale identica, si arriva quindi a spendere cifre doppie utilizzando l'intonaco isolante. Conviene comunque ricordare che l'uso di questo tipo di rivestimento murale consente di migliorare la coibentazione di una casa, anche di un'abitaizone in fase di ristrutturazione. Questo significa che la maggiore spesa per la materia prima si traduce in meno sprechi per il riscaldamento, quindi un risparmio evidente per le spese mensili della famiglia.




COMMENTI SULL' ARTICOLO